Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

È l’urlo di gioia che irrompe tra il suono degli ultimi calici che sbattono tra di loro nell’incontrarsi sul tavolo. Perché sui tavoli ci sono tanti bicchieri, e ci sono tante persone – correttamente distanziate tra loro come vogliono le regole odierne. Siamo a Casale Monferrato presso il ristorante La Torre nel bel mezzo di una degustazione alla cieca di grignolini di varie annate tra espressioni in solo acciaio e affinate in legno. Va bene, ma chi assaggia?

 

 

Non i wine lover e tanto meno operatori, intesi come quelli del comparto Ho.Re.Ca, ma bensì i produttori. Avete letto bene, i produttori. E lo fanno insieme, motivati nel condividere i propri voti – che resteranno anonimi una volta raccolti – sulla qualità, sul potenziale di invecchiamento e sull’eleganza dei vini da loro stessi prodotti. Un confronto per capire la, anzi, le vocazioni del grignolino ma soprattutto per fotografare lo stato qualitativo odierno dei produttori delle colline del Monferrato casalese. Un incontro con i vini per una conoscenza reciproca che il consorzio ha voluto fortemente prima di partire con un programma di eventi e progetti destinati alla promozione di questa parte del Monferrato. E lo fa in un momento particolare come quello che stiamo vivendo sfruttando la minor mobilità per metter nero su bianco la così detta analisi swot del grignolino che proprio lo scorso anno aveva fatto parlare di sè per la versione molto invecchiata sotto il nome del Monferace.

 

“Dopo tanta attesa siamo finalmente riusciti ad organizzare la prima di una lunga serie di degustazioni e iniziative utili per progettare una strategia di comunicazione efficace per il nostro territorio e le nostre uve. Qui non si produce solo grignolino ma anche barbera, ma sicuramente ora tocca puntare su questo nobile e storico vitigno.”
Queste le parole del direttore del consorzio Franco Angelini prima di iniziare una serata che avvia concretamente il percorso di questo giovane e promettente gruppo di produttori.

 

vinimonferratocasalese.it

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

12 − quattro =