0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Il titolo di miglior sommelier di Ais Lombardia va a Fabio Scaglione.Classe ‘87, milanese d’azione e calabrese doc, originario di Acri in provincia di Cosenza, una laurea di Ingegneria aerospaziale in tasca e una passione sfrenata per il vino che lo ha fatto diventare sommelier e bruciare in fretta le tappe. Diventato sommelier nel 2015, è entrato nel gruppo di servizi dell’Associazione Italiana Sommelier della delegazione di Milano subito dopo aver messo il tastevin al collo, per diventare quindi Degustatore Ufficiale di Ais Lombardia nel 2017. “Ho partecipato per la prima volta al concorso di miglior sommelier di Lombardia nel maggio 2017, per mettere alla prova la mia preparazione in vista dell’esame da degustatore -racconta il neo campione lombardo- Mi è piaciuto l’atmosfera del concorso così ho deciso di provarci più seriamente”.

In occasione della giornata del Vino e dell’Olio andata in scena a Calco, in provincia di Lecco, all’interno della cinqucentesca Villa Calchi, Fabio Scaglione si è aggiudicato l’edizione 2019 del concorso che incorona il miglior sommelier della Lombardia davanti a Stefano Berzi, sommelier della delegazione di Bergamo, arrivato in finale che si è classificato al secondo posto. Al terzo posto, ex aequo, i due semifinalisti Giacomo Chierichetti (AIS Milano) e Andrea Gualdoni (AIS Cremona-Lodi). Non è stato facile scegliere il vincitore per la giuria, coordinata dal Sommelier Nicola Bonera e composta da Hosam Eldin Abou Eleyoun, presidente di AIS Lombardia, Artur Vaso, Miglior Sommelier di Lombardia 2017, Luisito Perazzo, Responsabile della Didattica e dei Concorsi di AIS Lombardia e Alessandro Franceschini, giornalista e Direttore Responsabile di Viniplus di Lombardia. Una finale avvincente in cui non sono mancati i colpi di scena.

Per Fabio Scaglione, che è Direttore di Corso e siede nel Consiglio di AIS Milano, una bella soddisfazione, festeggiato in diretta e sui social dai tanti amici e colleghi sommelier milanesi, ma anche tanta umiltà per un ragazzo speciale che non sembra essersi affatto montato la testa. “Nel mio futuro da sommelier vedo sicuramente sempre lo studio in cui credo molto e mi ha permesso di raggiungere un risultato importante come questo premio. Dal punto di vista operativo non so che cosa mi potrà portare questo premio di miglior sommelier di Lombardia, nell’immediato credo che cambi ma nel futuro vedremo, l’importante è mettersi in gioco”. Tra gli studenti delle scuole alberghiere, coordinati da Esmeralda Oggioni, Responsabile Istituti Alberghieri di AIS Lombardia, a vincere la VII° Edizione del concorso Targa AIS è Filippo Berni, già terzo classificato nella passata edizione, dell’Istituto De Filippi di Varese. Al secondo e terzo posto due studenti dell’Istituto Vanoni di Porlezza (CO); Kevin Mucchiani e Giorgia Caminada.

INFO: www.aislombardia.it

© Riproduzione riservata

The San Benedetto Lattina special design Naba Edition

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

quattordici − nove =