Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Durante l’attesissima finale virtuale della Flor de Caña’s Sustainable Cocktail Challenge e dopo una  competizione con 30 top bartender provenienti da tutto il mondo, il britannico Manachain Monaghan è stato  incoronato primo Global Champion nella creazione del più spettacolare cocktail sostenibile.

Manachain Monaghan
Manachain Monaghan

Monaghan, proprietario del Below Stairs Bar, ha conquistato la vittoria con la sua originale creazione  sostenibile chiamata “Steamship”: un cocktail a zero spreco d’acqua preparato con cacao fatto in casa e lime  bitter, liquore al caffè prodotto con chicchi di caffè nicaraguensi riutilizzati, zucchero equo solidale, gocce di  soluzione salina e Flor de Caña 12 Y.O., servito sopra un blocco di ghiaccio su un sottobicchiere di pera disidratata. “Ho cercato di creare un cocktail bellissimo in grado di catturare l’essenza del Nicaragua e insieme  di dimostrare che anche al bar la sostenibilità può aiutare a migliorare l’aroma e l’esperienza dei nostril  cocktail”, ha dichiarato Monaghan.

RPM - Riva Pianeta Mixology - Spazio al Futuro della Mixology - Hospitality Riva del Garda - 21-24 Marzo 2022
RPM - Riva Pianeta Mixology - Spazio al Futuro della Mixology - Hospitality Riva del Garda - 21-24 Marzo 2022

Come primo Global Champion della Flor de Caña’s Sustainable Cocktail Challenge, Monaghan ha ottenuto il  titolo di “Flor de Caña World’s Most Sustainable Bartender” e un premio di 10.000 dollari, e la sua creazione  verrà promossa globalmente da Flor de Caña. Il colombiano Carlos Sierra e Joe Ngui Wee Kwong dalla Malesia  hanno conquistato il secondo e il terzo posto, ricevendo rispettivamente un premio di 5.000 e 2.500 dollari.

Hanno fatto da giudici alla competition illustri personalità del settore come Salvatore Calabrese, ‘The  Maestro’, dal The Donovan Bar di Londra; Julio Cabrera dal Café La Trova di Miami; e Hannah Sharman-Cox  e Siobhan Payne, co-proprietarie e organizzatrici della London Cocktail Week. Ogni cocktail è stato valutato  sulla base di quattro criteri: componente sostenibile, sapore e aspetto, creatività e infine storia e ispirazione.

“Monaghan ha soddisfatto ogni aspettativa della competition, il suo cocktail è assolutamente straordinario,  mi ha strabiliato. È incredibile la quantità di tempo ed energia che ha dedicato al suo cocktail per renderlo  realmente e totalmente sostenibile”, ha dichiarato Calabrese.

L’Italia era rappresentata in finale da Nicola Romiti, che ha partecipato con il suo cocktail “Wake up in  Nicaragua”.

La competition ha sfidato i top bartender di tutto il mondo all’utilizzo di ingredienti sostenibili per creare  cocktail straordinari e deliziosi, prodotti con il rum sostenibile Flor de Caña, che è Carbon Neutral ed equo  solidale.

Dato il successo della prima edizione, questa originale competition si svolgerà anche nel 2022 e sarà parte  integrante del programma di sostenibilità, “Together for a Greener Future”, del brand.

La Sustainable Cocktail Challenge intende celebrare lo storico impegno alla sostenibilità di Flor de Caña, e la  sua maniera di condividere e promuovere questi valori con la comunità globale di bartending. Il rum Flor de  Caña viene distillate anche utilizzando il 100% di energia rinnovabile; tutte le emission di CO2 durante la  fermentazione vengono catturate e riciclate; inoltre, dal 2005 presso gli stabilimenti vengono piantati ogni  anno 50.000 alberi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sparkling American Bar di Porto Santo Stefano

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

RPM Riva Pianeta Mixology - Spazio al Futuro della Mixology - Dal 21 al 24 Marzo 2022 Hospitality Riva del Garda

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quindici + 19 =