Pinterest LinkedIn

Dall’Italia trionfano olio, prodotti da forno e bevande alcoliche. I prodotti più importati da USA e Canada sono invece bevande alcoliche, carne e pesce.

Interscambio tra l’Italia e il Nord America? La vera star è il Food. Lo confermano i dati di ExportPlanning elaborati in esclusiva per TUTTOFOOD 2023. in totale, i due mercati valgono oggi 5,9 miliardi di euro, destinati a diventare 7,7 nel 2025 (+6,9% annuo). Tra Italia e USA, in particolare, nel 2021 gli scambi hanno sfiorato i 5 miliardi di euro, dei quali oltre il 96% di export dall’Italia per un valore record di 4,8 miliardi. L’interscambio con il Canada corrisponde invece circa a un miliardo e più del 97% è rappresentato da esportazioni italiane. Nel 2025 i due valori cresceranno a 6,4 miliardi per gli Stati Uniti (+6,6%) e 1,3 miliardi con il Canada (+8,3%).

 

 

Per quanto riguarda il mercato USA si assiste a una crescita a doppia cifra (+15,6%)  per le bevande alcoliche, che passeranno da quasi 400 milioni di euro a 700 milioni nel 2025 e per i prodotti da forno, che cresceranno da 350 a 510 milioni di euro (+10,1%).  Il prodotto food più esportato in termini assoluti è l’olio, che valeva oltre 824 milioni di euro nel 2021 e raggiugerà i 978 milioni nel 2025 (+4,4%). A seguire l’acqua e le bevande analcoliche con 441 milioni di euro, proiettate a 561 milioni nel 2025 (+4,8%). Rappresentando circa un terzo del mercato USA (32,2%; 36,9% nel 2025), i salumi italiani spiccano in termini di quote di mercato con circa 125 milioni di euro in valore.

 

 

Le bevande alcoliche rimangano il best performer delle esportazioni anche in Canada. Queste ultime passeranno dai quasi 34 milioni di euro del 2021 a oltre 62 milioni nel 2025 (+12,2%). Importante l’incremento prodotti da forno con quasi il 10%, da 88 a oltre 125 milioni di euro. Come gli USA, anche il Canada è un ottimo importatore di olio con 97 milioni di euro che raggiungeranno 126 milioni nel 2025 (+6,7%). Anche in Canada i salumi italiani sono i re delle quote di mercato e rappresentano oltre un quinto del totale (20,5% nel 2021, 21,7% nel 2025).

 

 

Bene anche le importazioni

Quanto all’import, dagli USA l’Italia ha importato bevande alcoliche per circa 90 milioni di euro nel 2021, che passeranno a 114 milioni nel 2025 (+6%). A seguire spicca l’importazione del pesce, per il quale l’Italia investe 37,5 milioni che arriveranno a 47 milioni di euro (+5,8%). Sono previste forti crescite entro il 2025 per latte e latticini (+188%)  e riso e pasta (+83,2%). Le importazioni dal Canada hanno sfiorato i 26 milioni di euro nel 2021, per il 2025 si prevede un significativo rafforzamento fino a raggiungere quasi 110 milioni. Il prodotto più importato è il pesce, che da solo vale 18 milioni di euro. È previsto un grande balzo per i prodotti da forno (+175%)  e per le carni (+93,4%).

E l’interscambio “mondo su mondo” sarà protagonista a TUTTOFOOD, dall’8 all’11 maggio 2023 a fieramilano. Queste due manifestazioni supporteranno il business degli operatori facendo networking con le associazioni di categoria e incontrando le aziende, in qualità di espositori e di visitatori.

+info: www.tuttofood.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Nino Negri Vigna Francia - Valtellina Superiore - Vite di Roccia - Segui su Instagram

Scrivi un commento

diciotto − tre =