Pinterest LinkedIn

Il Comune di Napoli ha approvato all’unanimità l’istituzione della “Giornata cittadina della cultura del caffè napoletano” al fine di tutelare l’identità culturale della città di Napoli, valorizzandone i simboli e le tradizioni che la rendono unica nel mondo”.

Ad avanzare la richiesta di una giornata dedicata ad una delle tradizioni italiane più conosciute all’estero, sono stati i consiglieri Flavia Sorrentino, Gennaro Demetrio Paipais e Fiorella Saggese di Insieme per il Futuro, incentivati dall’interesse espresso da Massimiliano Rosati e Michele Sergio del Gran Caffè Gambrinus, locale storico di Napoli.

La data del 10 dicembre non è certamente casuale: coincide, infatti, anche con la Giornata mondiale dei diritti umani e con quella del caffè sospeso, quest’ultima istituita nel 2011 proprio per onorare la consuetudine napoletana di lasciare un caffè offerto al bar.

“Sono molto orgogliosa del risultato raggiunto in Consiglio Comunale. Il parlamento cittadino ha approvato, all’unanimità, l’ordine del giorno per istituire la ‘Giornata cittadina della cultura del caffè napoletano’ che si celebrerà il 10 dicembre di ogni anno, in concomitanza con le giornate internazionali del caffè sospeso e dei diritti umani. Una ricorrenza fortemente sostenuta delle eccellenze del comparto caffeicolo che da sempre sostengo istituzionalmente e che considero uno dei settori strategici su cui puntare per il rafforzamento economico e commerciale della nostra città situata al centro del Mediterraneo” ha dichiarato la consigliera Flavia Sorrentino.

“La cultura, il rito, la socialità che ruotano attorno al caffè napoletano hanno peculiarità e caratteristiche che lo rendono un vero e proprio unicum. Le sue antiche tradizioni, i tanti aneddoti, le ricette hanno contribuito a creare a Napoli un’ idea del caffè del tutto diversa dagli altri luoghi d’Italia e del mondo”.

Anche Michele Sergio e Massimiliano Rosati del Gran Caffè Gambrinus hanno commentato questo successo: “Siamo molto felici che il Consiglio Comunale abbia sposato la nostra proposta perché è importante difendere le tradizioni partenopee, soprattutto quelle legate al rito e alla cultura del caffè napoletano. La promozione e la valorizzazione sono finalizzate a tutelare la nostra amata ‘tazzulella’ contro chi non ne rispetta la dignità o – peggio – nega la peculiarità della stessa. Crediamo che questa ricorrenza sia importante anche per supportare la candidatura del rito del caffè espresso italiano a patrimonio immateriale dell’umanità Unesco”.

Fonti:
www.fanpage.it/napoli/a-napoli-istituita-la-giornata-della-tazzina-di-caffe-napoletano-e-il-10-dicembre/
www.vesuviolive.it/aree-locali/notizie-di-napoli/445096-giornata-caffe-napoletano/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo No. 3 London Dry Gin - Food is the Key - importato e distribuito da Pallini

Scrivi un commento

dodici + sei =