Pinterest LinkedIn

Ha avuto luogo il closing dell’operazione di investimento di IWB dell’85% del capitale sociale della società Enovation Brands Inc. (“Enovation”). Enovation importa vini italiani negli USA e in Canada, opera con marchi di proprietà ed è dotata di una distribuzione capillare su tutto il territorio statunitense.

 

 

Il capitale è stato ceduto dai soci Norina S.r.l. (per il 55%) e da sig.ri Giovanni e Alberto Pecora (per il 30%), questi ultimi co-fondatori e manager operativi di Enovation che continueranno a detenere, rispettivamente, il 10% e 5% del capitale sociale di Enovation nonché a gestire la società. Enovation, con base a Miami, è titolare di marchi di proprietà fortemente riconosciuti sul mercato USA (Voga® il principale) e, grazie alle strette relazioni costruite negli ultimi 20 anni con i principali distributori e retailers del paese dalla sua struttura, può contare su una distribuzione capillare su tutto il territorio nord americano, sia sul canale supermarkets che sul canale ho.re.ca.

L’equity value riconosciuto dalle parti per l’acquisizione dell’85% del capitale sociale di Enovation è pari a complessivi USD 22 milioni, valutazione che cui corrisponde un equity value per il 100% della società pari a USD 25,9 milioni. Gli accordi tra IWB e i venditori prevedono inoltre che il pagamento di una porzione pari al 20% del prezzo, ossia USD 4,4 milioni (i.e. 20% di USD 22 milioni), sia sospensivamente condizionato al raggiungimento nel 2022e nel 2023 di risultati di Ebitda accrescitivi. Per il finanziamento dell’operazione di acquisto delle partecipazioni sopra indicate in Enovation, IWB ricorrerà alle proprie disponibilità liquide senza ricorrere a specifiche forme di finanziamento.

Grazie all’integrazione di Enovation, IWB avrà un accesso diretto sul mercato USA, che rappresenta il principale mercato di sbocco per i vini italiani all’estero (Eur 1,8 mld di valore stimato nel 2021). Tra le immediate sinergie di ricavo generate dall’operazione, Enovation potrà sicuramente giovare della distribuzione ai propri clienti di nuove referenze di vini rossi, realizzati in particolare in Puglia e in Piemonte, dove IWB possiede le proprie cantine di produzione, mentre IWB potrà proporre i prodotti a marchio di Enovation sui mercati internazionali presidiati tramite il proprio network commerciale. Quanto alle sinergie di costo, verranno esplorate possibilità di riduzione dei prezzi di acquisto della materia prima, legate ai maggiori volumi di acquisto realizzati a livello di gruppo. L’operazione conferma inoltre la propensione di IWB alla crescita sia organica sia per linee esterne, essendo questa la quarta operazione conclusa in meno di quattro anni.

+ info: investors@italianwinebrands.itwww.italianwinebrands.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Torna sulle tavole Coralba, l’acqua di S. Damiano Macra dal design nuovo e dalla grande personalità

Scrivi un commento

2 × 1 =