Pinterest LinkedIn

Secondo i nuovi dati dell’IWSR Drinks Market Analysis il valore globale delle bevande alcoliche è cresciuto del +12% lo scorso anno raggiungendo 1,17 trilioni di dollari, mentre il volume totale degli alcolici è cresciuto del +3%.

Il CEO di IWSR Mark Meek ha dichiarato: “I nostri ultimi dati mostrano segnali incoraggianti per il continuo recupero delle bevande alcoliche. Il mercato è rimbalzato molto più rapidamente del previsto e, in termini di valore, il 2021 è ora al di sopra del 2019. La premiumizzazione resta costante e anche l’e-commerce di bevande alcoliche è in crescita, sebbene ad un ritmo più moderato; continua la tendenza alla moderazione, con i prodotti a basso contenuto di alcol che registrano una crescita continua da una base relativamente bassa. Nonostante le sfide attuali e future del settore – interruzioni della catena di approvvigionamento in corso, inflazione, guerra in Ucraina, il lento ritorno del travel retail ai livelli pre-2019 e la politica cinese zero-Covid – le bevande alcoliche sono in una posizione di forza”.

 

ANDAMENTO DEL MERCATO GLOBALE

Secondo i risultati, il mercato globale delle bevande alcoliche dovrebbe superare i volumi del 2019 entro i prossimi due anni. I dati hanno anche mostrato che, sebbene birra, sidro e liquori internazionali non siano ancora tornati ai volumi del 2019, hanno tutti raggiunto o superato i livelli del 2019 in termini di valore. Anche il vino ha sorpassato i livelli di valore del 2019, ma si prevede che i volumi complessivi della categoria globale continueranno su una traiettoria discendente.

Le prospettive per la categoria degli alcolici sono in definitiva positive. Il volume totale degli alcolici è cresciuto del +3% nel 2021 e il valore è aumentato del +12%. Questa crescita è stata guidata principalmente dai consumatori che hanno continuato a regalarsi prodotti di fascia alta, diventando anche più a loro agio nel preparare cocktails a casa durante il blocco della pandemia: un comportamento appreso a cui, secondo IWSR, i consumatori possono rapidamente orientarsi quando l’inflazione colpisce. IWSR prevede inoltre che il volume degli alcolici aumenterà del +5% e il valore del +15%  nel periodo 2021–26.

 

LA BIRRA

Per quanto riguarda la crescita della birra, la categoria è rimbalzata fortemente in diversi mercati importanti una volta terminate le restrizioni Covid. Secondo l’IWSR, si prevede che la categoria della birra aggiungerà un valore significativo al totale delle bevande alcoliche nei prossimi cinque anni, in particolare in Asia-Pacifico e Africa, che insieme aggiungeranno quasi 20 miliardi di dollari alla categoria entro il 2026. La crescita dei volumi si vedrà in Brasile; proseguirà il forte rimbalzo in Messico iniziato lo scorso anno e ci sarà una certa ripresa in Cina, che sembra promettente per i birrifici del settore.

 

IL WHISKY

I dati hanno rivelato che il whisky totale, che controlla circa un quarto di tutto il volume di alcolici globali, dovrebbe registrare una crescita del volume del +23% e una crescita del valore del +29% rispetto al prossimi cinque anni. Gli analisti di IWSR hanno previsto che la crescita continuerà nei più grandi mercati globali del whisky, l’India e gli Stati Uniti. La categoria del whisky in India vedrà un aumento del volume del +23% (2021–26). Negli Stati Uniti, entro la fine di quest’anno, il whisky supererà la vodka in volume, per la prima volta in quasi due decenni.

ALCOLICI A BASE DI AGAVE

Analizzando se è probabile che la crescita degli alcolici a base di agave si stabilizzi, i dati hanno mostrato che l’anno scorso ha registrato una crescita superiore alle attese, che si prevede produrrà aumenti di valore globali significativi nei prossimi 5 anni, a +67%. Negli Stati Uniti, il mercato più prezioso al mondo per le agavi, l’IWSR ha evidenziato come la categoria aumenterà in termini di valore rispetto al whiskey statunitense entro la fine di quest’anno. Nel Regno Unito, il mercato di maggior valore della categoria in Europa, l’analisi ha stimato che gli alcolici a base di agave cresceranno di oltre l’88% in valore nel periodo 2021-2026, anche se da una base relativamente bassa.

ALTRI SPIRITS

Secondo IWSR la crescita dei volumi globali continuerà anche in quasi tutte le altre sottocategorie di alcolici nei prossimi cinque anni, inclusi gin (+24%), cognac (+23%) e rum (+13%).

IL VINO

In termini di sostegno a ciò che sta guidando la crescita nella categoria del vino, i dati hanno dato un cenno alle tendenze per la qualità rispetto alla quantità, ammettendo che, nonostante i volumi globali di vino fermo siano scesi del -2% lo scorso anno, il valore è aumentato del +5%, come la tendenza less but better continua a essere alla base della traiettoria della categoria dei vini fermi.

Notevoli guadagni nel vino sono stati identificati nei dati della categoria spumanti poiché i consumatori sono tornati alle occasioni celebrative in pieno vigore grazie alla revoca delle restrizioni Covid. Ad esempio, lo Champagne ha registrato una crescita dei volumi del +24% lo scorso anno e gli altri vini spumanti sono aumentati del +7,5%. Tuttavia, nei prossimi cinque anni, si prevede che la categoria globale del vino continuerà sulla sua traiettoria di calo dei volumi a lungo termine (-1%, 2021–26), ma vedrà un aumento del valore del +5%.

LA PREMIUMIZZAZIONE

L’IWSR ha ricordato che la premiumizzazione continua senza sosta per gli alcolici e i vini nella fascia di prezzo premium e superiore. Si prevede che gli alcolici Premium-plus (prezzo >  $22,50) aumenteranno di oltre il +50% in valore nelle Americhe nel periodo 2021-2026; oltre +40% in Africa e Medio Oriente; oltre +20% in Europa e poco meno del +20% in Asia e nel Pacifico. Vale la pena notare che la strada sarà guidata dall’est e che il più grande fattore di valore delle bevande alcoliche nei prossimi cinque anni sarà la crescita degli alcolici nazionali premium e superiori nell’Asia-Pacifico. A livello globale, il vino nella fascia di prezzo premium e superiore (> $10) è aumentato del +12% in valore lo scorso anno e si stima che amplierà in valore del +16% nel quinquennio 2021-26, dimostrando che c’è ancora spazio nella parte superiore.

 

RTD (ready to drink)

Grazie alla pandemia che ha promosso il consumo domestico, c’è stato un boom per gli alcolici RTD  che hanno registrato una crescita a volume del +14% nel 2021 e del +26% nel 2020. A volume, la categoria ora rappresenta circa un terzo della categoria complessiva degli alcolici. A livello globale, i prodotti RTD dovrebbero crescere del +44% a volume e del +51% a valore nei prossimi cinque anni. La crescita della categoria continuerà nei mercati mondiali di maggior consumo di RTD quali Stati Uniti e Giappone. In Giappone, si prevede che la categoria RTD aumenterà in volume di oltre il 30% nei prossimi cinque anni, trainata in particolare dalle bevande alcoliche aromatizzate (FAB – flavoured alcoholic beverages). Negli Stati Uniti, spinta dalla popolarità degli hard seltzer, la categoria RTD ha visto una  crescita a volume del +15% lo scorso anno; La crescita a valore della categoria RTD (+22% lo scorso anno) comincerà a superare la crescita a volumi negli Stati Uniti, poiché è una categoria matura e gli alcolici RTD a prezzi più elevati guadagnano terreno sul mercato. È interessante notare che, a un tasso di crescita inferiore rispetto agli anni precedenti, i volumi di hard seltzer negli Stati Uniti dovrebbero superare quelli del vino fermo entro i prossimi due anni.

SPIRITS A BASSO CONTENUTO ALCOLICO

IWSR ha evidenziato come la categoria a basso contenuto alcolico sia cresciuta di oltre il +10% lo scorso anno e continuerà a migliorare nei prossimi cinque anni, anche se da una base relativamente bassa. In particolare, la crescita dello scorso anno è arrivata dal segmento degli alcolici analcolici nel Regno Unito: il volume è aumentato di oltre il +80% nel 2021, dopo essere triplicato nel 2020. In effetti, guardando al futuro, la birra analcolica aggiungerà il maggior volume al segmento no/low globale nei prossimi cinque anni.

+info:
www.theiwsr.com
www.thedrinksbusiness.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Nino Negri Vigna Francia - Valtellina Superiore - Vite di Roccia - Segui su Instagram

Scrivi un commento

uno × 1 =