antonietta
| Categoria Notizie Birra, Distillati, Liquori, Vino | 5945 letture

IWSR Report 2018: ridotto il consumo mondiale di alcol, prevista lieve crescita nei prossimi 5 anni

Spirits Sidro Ridotto Consumi Di Birra Alcol Consumo Lieve Whiskey Dati Consumi Distillati Agave Vodka Consumo Vino Gin Iwsr Mondiale Report

Vodka Agave Ridotto Dati Sidro Gin Consumi Di Birra Consumi Distillati Consumo Vino Lieve Consumo Alcol Report Spirits Iwsr Whiskey Mondiale

Secondo i nuovi dati della fonte di intelligence settoriale IWSR, nel 2018, i volumi di alcolici in tutto il mondo (attraverso tutti i canali) hanno raggiunto 27,6 miliardi di casse da nove litri, un calo del -1,6% rispetto all’anno precedente. La società di ricerca prevede, tuttavia, che il consumo aumenterà costantemente nei prossimi cinque anni, raggiungendo i 28,5 miliardi di casse nel 2023 (+ 3% nel periodo). In termini di valore al dettaglio, nel 2018, il mercato globale dell’alcool è stato poco più di 1 trilione di dollari, un numero che l’IWSR prevede di aumentare del 7% entro il 2023, poiché i consumatori continuano a commerciare con prodotti di qualità superiore.

Il Gin guida la crescita

A portare maggiore guadagno,  nel consumo globale di bevande alcoliche nel 2018, è stata la categoria dei gin, la quale ha registrato una crescita totale dell’8,3% rispetto al 2017. Il gin rosa è stato un fattore chiave di crescita, poiché ha aiutato la categoria a vendere oltre 72 milioni di casse da nove litri. Solo nel Regno Unito, il gin ha guadagnato il 32,5% nel 2018 e le Filippine (il più grande mercato mondiale di gin) hanno registrato una crescita dell’8%, alimentata da una scena di cocktail in forte espansione e dalla premiumizzazione del mercato. Entro il 2023, la categoria dei gin dovrebbe raggiungere 88,4 milioni di casse a livello globale, con una crescita particolarmente forte nei mercati chiave come Regno Unito, Filippine, Sudafrica, Brasile, Uganda, Germania, Australia, Italia, Canada e Francia.

Il Brasile, in particolare, è emerso come un hotspot per la categoria, con volumi più che raddoppiati, solo durante il 2918. E, dal momento che la tendenza gin-tonic è aumentata nei bar esclusivi di San Paolo e Rio de Janeiro, è previsto un ulteriore aumento al 27,5% (tasso medio di crescita all’anno 2018-2023).

Aumenta il consumo di alcolici a base di whisky e agave

Spronato dall’innovazione nei whiskey cocktails e highballs, lo scorso anno, la categoria del whisky globale è aumentata del 7%, trainata in gran parte da una forte economia indiana (il whisky è cresciuto del 10,5% in India, poiché i consumatori continuano a commerciare nella categoria). Gli Stati Uniti e il Giappone hanno registrato rispettivamente una crescita del 5% e dell’8%. L’IWSR prevede che il whisky crescerà del 5,7%  (tasso medio di crescita all’anno) dal 2018 al 2023, fino a quasi 581 milioni di casse da nove litri. Inoltre, il continuo interesse per tequila e mezcal (soprattutto negli Stati Uniti) e per il loro uso nei cocktail ha portato la categoria di alcolici a base di agave al 5,5% di crescita globale nel 2018 e dovrebbe registrare una crescita del 4% nei prossimi cinque anni (2018-2023 tasso medio di crescita all’anno).

Crescono le bevande miste e il sidro

La categoria di bevande miste (che comprende cocktail premescolati, long drink e bevande alcoliche aromatizzate), nel 2018, è cresciuta del 5% a livello mondiale. Entro il 2023, si prevede che saranno consumati in tutto il mondo oltre 597 milioni di casse di bevande miste da nove litri. La crescita è sostenuta da continui guadagni delle lattine pronte da bere (RTD) negli Stati Uniti e in Giappone, i due maggiori mercati della categoria. In Giappone, la maggior parte degli RTD sono prodotti localmente e quasi esclusivamente in Giappone.

Negli Stati Uniti, la popolarità dei seltz dell’alcol è stata un motore per la crescita nel mercato RTD. Nella categoria del sidro, poiché i livelli di investimento in questi prodotti continuano a salire, sono attesi quasi 270 milioni di casse entro il 2023, un tasso medio di crescita all’anno del 2,0% al 2018-2023. Entrambe le categorie (bevande miste e sidro) prendono quota dalla birra man mano che aumenta l’accessibilità percepita (meno amara, più facile da bere).

Declinano la vodka, i liquori e gli alcolici di canna

La Vodka ha perso volume nel 2018 (-2,6%) poiché il mercato dei marchi a basso prezzo ha continuato il suo declino in Russia e Ucraina (due dei maggiori mercati per questo distillato). Cionostante, lo scorso anno, le vodka più costose hanno mostrato una tendenza più positiva.

Secondo l’IWSR, le prospettive per la vodka totale nei prossimi cinque anni rimangono fiacche in quanto si prevede che la categoria diminuisca ancora dell’1,7% (CAGR 2018-2023). In calo anche la categoria degli alcolici aromatizzati (liquori), che è scesa dell’1,5% a livello mondiale nel 2018 e dovrebbe continuare a scivolare nel 2019 prima di crescere leggermente nel 2020. Gli spirits di canna (principalmente cachaça brasiliana) sono diminuiti dell’1,6% e si prevede che perderà altri 4,5 milioni di casse entro il 2023.

La birra perde volume nel 2018. Previsti miglioramenti

Nel 2018, le vendite globali di birra sono diminuite del 2,2% , colpite dalla diminuzione del volume in Cina (-13%). Anche altri grandi mercati come gli Stati Uniti e il Brasile sono diminuiti (rispettivamente 1,6% e 2,3%), mentre Messico e Germania hanno registrato una crescita (rispettivamente 6,6% e 1%). Le prospettive future per la birra, tuttavia, dipingono un quadro più positivo, poiché la categoria dovrebbe mostrare un leggero aumento nel 2019 e una crescita media dello 0,7% dopo il 2023.

Vino: diminuisce il volume ma cresce il valore

Il vino, che ha registrato una forte crescita globale nel 2017, ha perso l’1,6% in volume nel 2018 con il calo del consumo di vino nei principali mercati come Cina, Italia, Francia, Germania e Spagna (il mercato statunitense era piatto). Tuttavia, anche se i consumatori bevono meno vino, stanno bevendo sempre meglio, spingendo il valore del vino ad aumentare. A livello globale, il valore al dettaglio del vino è stimato a 224,5 miliardi di dollari USA entro il 2023, rispetto ai 215,8 miliardi di dollari nel 2018. L’unico punto brillante del volume del vino è la categoria dei vini spumanti, che dovrebbe mostrare un tasso medio di crescita all’anno dell’1,17%, dal 2018 al 2023, guidato in gran parte dal prosecco.

 

In aumento i prodotti analcolici e a ridotto contenuto di alcool

I prodotti analcolici e a ridotto contenuto di alcool stanno mostrando una crescita significativa nei mercati chiave. La crescita della birra senza alcool è attesa all’8,8%, mentre quella a bassa gradazione alcolica al 2,8%. Il vino analcolico è previsto al 13,5%,  mentre quello a bassa gradazione alcolica al 5,6%. La crescita delle bevande miste senza alcool è prevista all’8,6%. (Tutti i valori indicano il tasso medio di crescita all’anno 2018- 2023.)

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Cos’è il IWSR

Il IWSR è la fonte principale dei dati e all’intelligenza di bevande alcoliche di mercato. Il IWSR s database, essenziale per l’industria, quantifica il mercato globale del vino, liquori, birra, sidro e bevande miste per volume e valore in 157 paesi e fornisce una visione a breve e a lungo termine di una tendenza, di cui cinque anni il volume e il valore previsioni. Il IWSR tracce consumo globale e le tendenze a marchio, fascia di prezzo e categoria. I nostri dati sono utilizzati dai maggiori internazionale del vino, liquori e birra aziende, finanziarie e di bevande alcoliche i fornitori del mercato. Il IWSR s metodologia unica ci consente di avvicinarci a quello che è effettivamente consumato, per comprendere meglio le modalità di funzionamento dei mercati. I nostri analisti di viaggiare per il mondo per incontrare oltre 1.600 professionisti locali per catturare le tendenze del mercato e il perché dietro i numeri.

 

+info: www.theiwsr.com
enquiries@theiwsr.com


Rubrica IWSR Report

Altri articoli della rubrica

IWSR: in Usa gli spirits artigianali trainano la crescita degli alcolici

IWSR: in Usa gli spirits artigianali trainano la crescita degli alcolici

24/10/2018 - Gli spirits artigianali hanno aggiunto 1,5 milioni di casse al mercato degli alcolici degli Stati Uniti nel 2017. La maggior parte delle categorie artigianali ha registra...

IWSR: previsioni di calo dei vini fermi degli USA e crescita degli sparkling

IWSR: previsioni di calo dei vini fermi degli USA e crescita degli sparkling

08/04/2018 - IWSR prevede l’aumento dei consumi dei vini fermi dell’1% e degli sparkling del 6%. Anche i consumatori americani sembrano sempre più attratti dalle bollicine, praticamen...


+ COMMENTI (0)

Beer&Food Attraction 2020, Rimini 15-18 febbraio

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Spirits Mondiale Gin Consumi Di Birra Report Sidro Iwsr Consumo Vino Alcol Agave Whiskey Ridotto Consumi Distillati Lieve Consumo Vodka Dati


ARTICOLI COLLEGATI:

Il mercato globale delle acque alcaline triplicherà entro il 2023

Il mercato globale delle acque alcaline triplicherà entro il 2023

18/09/2019 - La rapida crescita del consumo di acqua alcalina è prevista per i prossimi cinque anni, secondo un nuovo rapporto di Zenith Global, esperto nella consulenza Food&Beve...

ICO: Coffee Market Report agosto 2019

ICO: Coffee Market Report agosto 2019

17/09/2019 - L'indicatore composito ICO è stato in media 96,07 cent / lb in agosto 2019, in calo del 6,7% da luglio 2019. Dall'alto dei 111,21 cent / lb nell'ottobre 2018 all'inizio d...

Vini e spumanti trainano la crescita alimentare: parola di Ismea

Vini e spumanti trainano la crescita alimentare: parola di Ismea

17/09/2019 - Dopo un 2018 chiuso con un deciso rallentamento del trend di crescita, la spesa delle famiglie per i prodotti alimentari ha ripreso a crescere e a ritmi più elevati. Le e...

The Gin Day 2019: continua il lungo viaggio del Gin senza soste

The Gin Day 2019: continua il lungo viaggio del Gin senza soste

10/09/2019 - Il lungo del viaggio del Gin. Una locomotiva, che sembra non fermarsi mai. Sul carro vincente sono saliti ormai una decina di anni fa i pionieri di Bartender.it, che in q...

Canaïma: il Gin endemico made in Amazzonia raccontato da Simone Caporale

Canaïma: il Gin endemico made in Amazzonia raccontato da Simone Caporale

10/09/2019 - Racchiudere in una serata e in un cortile milanese, tutto il fascino dell’Amazzonia e di un Gin proveniente da queste terre lontane e stupende di cui si sente parlare mol...

Attività Vending Italia: la ripartizione delle imprese fra le varie regioni d’Italia

Attività Vending Italia: la ripartizione delle imprese fra le varie regioni d’Italia

08/09/2019 - Distributori automatici: pratici, veloci e sempre aperti. Dalle bevande ai gelati, dai prodotti parafarmaceutici ai gadget, sono oltre 6 mila le attività del settore in I...

Competitive Data: il mercato del caffè nell’Horeca nel 2018 raggiunge 861 milioni di euro

Competitive Data: il mercato del caffè nell’Horeca nel 2018 raggiunge 861 milioni di euro

04/09/2019 - Nel 2018 le vendite di caffè torrefatto nel canale Horeca hanno fatto registrare una crescita a volume dell’1,9%, e dello 0,7% a valore, per un controvalore di  861,0 mil...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

quattordici − dieci =