Pinterest LinkedIn

AGGIORNAMENTO

Il Qatar ha vietato la birra e bevande alcoliche nei pressi e dentro gli stadi a 2 giorni dall’inizio della Coppa del Mondo

Le birre Budweiser, sponsor del Campionato mondiale di calcio 2022, saranno acquistabili in tutti gli stadi dove verranno disputate le partite della competizione, al via il prossimo 20 novembre in Qatar. Gli interessi economici in gioco di Budweiser permetteranno dunque ai tifosi di consumare alcol durante la prima Coppa del Mondo organizzata in un paese musulmano.

L’eccezionalità e la risonanza mediatica dell’evento, insieme alla scontata pressione da parte dello sponsor Budweiser, marchio di proprietà della multinazionale AB InBev, ha convinto il Qatar ad allentare un po’, ma non troppo, le sue regole concernenti il consumo di alcolici. Sarà infatti possibile acquistare birra alcolica tre ore prima del calcio d’inizio e fino a un’ora dopo il fischio finale.

I tifosi provenienti da tutto il mondo potranno quindi godere di una buona birra ma non per tutti i 90 minuti regolamentari delle partite. Via libera, invece, per tutti i prodotti Budweiser analcolici, come la birra analcolica Budweiser Zero, che saranno consumabili non stop.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con la FIFA, che sta gestendo i rapporti con le autorità del Qatar per garantire che le nostre vendite per il torneo vengano eseguite nel rispetto e nel rispetto delle regole e dei regolamenti locali. Rispettiamo sempre le usanze e la cultura locali nei mercati in cui operiamo o ospitiamo eventi. La nostra promozione di Budweiser Zero durante la Coppa del Mondo FIFA in Qatar si rivolgerà agli ospiti internazionali che verranno a godersi e celebrare il gioco del calcio” ha commentato un portavoce di Budweiser.

Per maggiori informazioni:
us.budweiser.com/
www.qatar2022.qa/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)