Pinterest LinkedIn

Continua a tirare l’onda forte del Gin, spinto da una crescita di consumi a livello globale che non si è fermata nemmeno in tempo di pandemia. Anche perché uno dei cocktail più iconici rimane un classicissimo Gin Tonic, un lusso della semplicità da concedersi anche a casa. Tra i marchi che si stanno distinguendo a livello internazionale, merita una menzione particolare la crescita eccezionale di No.3 Gin che ha fatto registrare un +27% nel 2020. La chiave del successo è un mix di fattori, dal recente aggiornamento delle bottiglie, al lancio di una nuova piattaforma del brand. Un successo al quale ha contribuito in maniera determinante anche l’Italia, grazie all’ottimo posizionamento di No.3 Gin nel nostro mercato grazie al distributore in esclusiva Pallini,  un lavoro con numeri e qualità.

EQUILIBRIO E GUSTO Un perfetto equilibrio tra ginepro, agrumi e spezie, No.3 Gin è un protagonista in grado di rendere più rinfrescante un Gin Tonic, un Martini sempre più pulito e dare una marcia in più a un Negroni. Un classico London Dry Gin, espressione di un lavoro attento dai maestri distillatori, i migliori mixologist e il dott. David Clutton, l’unica persona al mondo ad avere un dottorato di ricerca in gin. Due anni a selezionare le migliori botaniche e a perfezionare la ricetta per garantire una qualità eccezionale. Prodotto presso gli stabilimenti della Royal De Kuyper Distillers, azienda olandese leader nel settore degli spirits che vanta secoli di esperienza legati ad una salda conduzione familiare, N°3 London Dry Gin viene creato da un sapiente bilanciamento di 6 botaniche lasciate in infusione per oltre 16 ore e distillate per 7 ore, senza l’aggiunta di aromi artificiali.

GIN PLURIMPREMAITO Premi su premi, una serie di riconoscimenti che ne hanno attestato l’affermazione al grande pubblico di appassionati del gin. Nel 2019 No.3 è diventato l’unico gin mai premiato quattro volte all’International Spirits Challenge. Al prestigioso Supreme Champion Spirit Award, dove spesso sono protagonisti gli spirits invecchiati, per la prima volta un gin è stato incoronato vincitore degli spiriti generali, sbaragliando la concorrenza. Nel 2020 No.3 ha continuato ad essere protagonista nelle migliori competizioni di spirits internazionali. San Francisco World Spirits Competition 2020: doppio oro, l’unico Gin secco di Londra a fare il bis. International Wine & Spirits Competition 2020: Oro, 96 Punti Il punteggio più alto assegnato per un London Dry Gin. The Global Spirits Masters: Masters in The Gin Masters e Design & Packaging Masters,l’unico gin a raggiungere questo obiettivo nella categoria Super Premium.

DESIGN E CAMPAGNA Disegnata da Stranger & Stranger, la nuova forma esagonale della bottiglia è stata scelta per rappresentare ciascuna delle sei botaniche della ricetta n. 3, e il colore turchese significa il gusto rinfrescante fornito dal perfetto equilibrio tra ginepro, agrumi e spezie. Il nome e la chiave iconica sono rimasti davanti e al centro, riflettendo con orgoglio Berry Bros. & Rudd, la casa del creatore del marchio al n. 3 di St James’ Street da oltre 320 anni. La campagna The Art of Perfection è stata premiata come miglior campagna al mondo al mondo ai MAA Globes Awards 2019. Ispirato dagli artigiani distillati dietro il suo pluripremiato liquido, il No. 3 ha spopolato grazie alla  campagna The Art of Perfection. Lavorando con un fotografo scientifico, No. 3 ha esaminato e catturato elementi cristallizzati del pluripremiato liquido al microscopio (x40). Astrazione e colori, un drammatico paesaggio di colori all’interno dei dettagli più fini. Dettagli che fanno la differenza, No.3 è un vero capolavoro, un’unione di arte e scienza che cattura la perfezione del gin.

 

Scheda e news: Pallini S.p.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

10 − 3 =