Pinterest LinkedIn

L’OIV ha tenuto le elezioni per eleggere il suo nuovo presidente e i capi dei suoi organi di lavoro in occasione della 19a Assemblea generale tenutasi a Parigi il 12 luglio 2021. L’italiano Luigi Moio è stato eletto presidente dell’Organizzazione internazionale della vigna e del vino per i prossimi tre anni, succedendo alla brasiliana Regina Vanderlinde.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Luigi Moio è Professore Ordinario di Enologia presso l’Università di Napoli e Direttore della Sezione di Scienze della Vite e del Vino della stessa Università. Da oltre 25 anni si occupa degli aspetti sensoriali, biochimici e tecnologici dell’aroma del vino. È autore di circa 250 pubblicazioni scientifiche con un H-Index di 41 per Google Scholar, 32 per Scopus e 32 per WOS, con oltre 4800 (Google Scholar), 2800 (Scopus) e 2900 (WOS).

Dal 1998 è esperto scientifico per il Ministero delle Politiche Agricole. Dal 2009 al 2014 è stato Presidente del Technology Expert Group dell’OIV (International Organization of Vine and Wine) e dal 2015 al 2018 della Commissione Enologia. È stato il secondo vicepresidente dell’OIV. È socio dell’Accademia dei Georgofili e dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino. Autore di libri e articoli sugli aspetti scientifici dell’enologia, viene spesso intervistato nelle trasmissioni della rete nazionale italiana su temi legati al settore vitivinicolo.

Nel 2016 ha pubblicato per Mondadori il libro “Il respiro del vino”,  un saggio scientifico sull’aroma del vino che ha vinto diversi premi. Il libro è alla decima edizione con circa 30.000 copie vendute in Italia.  Nel 2001 fonda la cantina Quintodecimo dove produce vini di qualità con le denominazioni più prestigiose della Campania.

+info: www.oiv.int/it/

Luigi Moio - Quintodecimo a OperaWine 2021
www.beverfood.com/operawine-emozione-presenza-mondo-vino-italiano-riunito-a-verona-wd/">

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)