Pinterest LinkedIn

A ottobre corsisti provenienti da Germania, Svizzera, Austria e Stati Uniti hanno scelto la Bazzara Academy per approcciarsi al mondo del caffè. Insieme a quelli provenienti dall’Ungheria e dall’Arabia Saudita, arrivati in Italia per frequentare lo SCA Foundation Camp da poco conclusosi. L’autorevole realtà formativa triestina ha così registrato il pieno di presenze all’insegna dell’internazionalità.

 

 

Chi da esperto, chi da semplice appassionato, chi da neofita, chi mosso dalla voglia di raccontare giornalisticamente il rinomato mondo del caffè triestino, nei questionari di gradimento i corsisti si sono dichiarati tutti molto contenti dell’esperienza fatta. Le decine di stranieri che hanno frequentato la Bazzara Academy sono stati mossi dal desiderio di avvicinarsi alla cultura italiana dell’espresso guidati con competenza e di affinare le proprie conoscenze caffeicole con un approccio formativo professionale.

Il know how Made in Italy che la Bazzara incarna ai più alti livelli unito a due nuove tipologie di corsi organizzate dal direttore dell’Academy e Sensory project manager, il Q Grader Marco Bazzara, ha quindi riscosso il boom di adesioni.

Alle proposte rivolte al mondo dei professionisti – come il prestigioso corso per Q Grader svoltosi a settembre oppure lo SCA Foundation Camp da poco concluso – l’ente formativo ha infatti affiancato un corso “sartoriale” pensato su misura, di volta in volta concordato preventivamente coi frequentanti a seconda del loro livello di partenza – e di un corso che ricalca un Sensory Master ma in versione “snella”. Dopo un’introduzione generale sulla filiera del caffè e sul contesto di riferimento della Bazzara Academy che accomuna i due percorsi, nel primo si procede utilizzando un approccio tecnico ma semplificato all’assaggio, sviscerato passo passo nella teoria ma anche nella pratica. Nel secondo caso, invece, i partecipanti al corso si concentrano maggiormente sulla valutazione sensoriale, allenando l’olfatto con un avvicinamento professionale al mondo degli aromi. Immancabile poi la fase di degustazione di uno o più espressi preparati a regola d’arte, con macchine all’avanguardia e caffè accuratamente selezionati.

Il quartier generale della Bazzara Espresso, il cui terzo piano ospita l’Academy, è ubicato in uno dei più bei palazzi liberty della città del caffè. La location si presta quindi a potenzialità interessanti anche dal punto di vista esperienziale e di approfondimento delle peculiarità del territorio, con la possibilità di realizzare, in pieno centro a Trieste, laboratori sensoriali e di avvicinamento al mondo del caffè aperti a tutti.

Per quanto riguarda la programmazione di corsi altamente professionali, che rimangono il cuore del progetto formativo firmato Bazzara, la prossima stagione dell’Academy si preannuncia ricca di nuovi appuntamenti. Dal nuovo Foundation Camp, che in una settimana offre la possibilità di concentrare il percorso per ottenere la certificazione di tutti i moduli SCA, all’attesa nuova sessione del corso per Q Grader, entrambi previsti a febbraio 2022. Seguiranno, a marzo, un Intermediate Camp – configurato come una Coffee Cup Taster Week, con moduli formativi a tutto tondo su Caffè verde, Tostatura e Sensory ma anche una preparazione con sessioni guidate per aspiranti Q Grader – e un nuovo Foundation Camp a maggio.

 

+ info: www.bazzara.it

Scheda e news: Bazzara s.r.l.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Joybrau - Birra Analcolica Proteica per gli sportivi - 7g e 15g proteine + 3g BCAA

Scrivi un commento

3 × 5 =