Tag

Bazzara Academy

Browsing

Non solo eventi, durante la TriestEspresso Expo, fiera internazionale dedicata al settore caffeicolo che si svolgerà a fine ottobre in città, Bazzara, oltre all’evento Trieste Coffee Experts – l’Anteprima, ideato dalla Bazzara, dedicherà un’intera settimana alla formazione per scoprire tutti i segreti del mondo del caffè con il Foundation Camp, nuovo corso in programma dal 24 al 28 ottobre.

Perù, Colombia e Mexico: sono queste le tre origini della linea Bioarabica di Bazzara che hanno ricevuto la rinomata certificazione festeggiata con leggero anticipo (1 giorno) anche a sostegno della Giornata internazionale del commercio equo. L’iniziativa si colloca, insieme alle altre, all’interno della visione aziendale della storica impresa caffeicola che vede nella sostenibilità – intesa sia come obiettivo in sé che come modus operandi – il pilastro portante di un nuovo paradigma di business.

Motivo di grande orgoglio, una tradizione straordinaria e simbolo del made in Italy per eccellenza: la storia che lega gli italiani al caffè è lunga e trova radici profonde nel tessuto culturale di tutto lo Stivale. Una cultura che merita di essere promossa e scoperta in tutto il mondo. La Bazzara, storica torrefazione triestina fondata nel 1966, ha già pensato a tutto questo annunciando importanti novità per chi fa parte di questo settore, ma anche per tutti gli appassionati della tazzina.

A ottobre corsisti provenienti da Germania, Svizzera, Austria e Stati Uniti hanno scelto la Bazzara Academy per approcciarsi al mondo del caffè. Insieme a quelli provenienti dall’Ungheria e dall’Arabia Saudita, arrivati in Italia per frequentare lo SCA Foundation Camp da poco conclusosi. L’autorevole realtà formativa triestina ha così registrato il pieno di presenze all’insegna dell’internazionalità.

La Bazzara Academy è già proiettata nel 2020 e a maggio riproporrà le due grandi novità dell’anno che va concludendosi: il direttore Marco Bazzara ha difatti deciso di affiancarsi ad un docente di fama internazionale per calendarizzare il corso che rappresenta lo step più impegnativo e prestigioso legato alla formazione nell’industria del caffè, ovvero il corso Q-Grader del Coffee Quality Institute (CQI).

Nel video Filippo MazzoniCoffee technology specialist presso Gruppo Cimbali – illustra tutte le novità che racchiude la Faema E71 E, una macchina che permetterà ai corsisti della Bazzara Academy di sperimentare una ampia scelta di soluzioni tecniche e creative. Grazie a blooming e preinfusione, questo modello permette di ottenere esattamente il risultato che si desidera, in base alla composizione della miscela utilizzata. È una macchina, dunque, grazie alla quale si può sperimentare come poter modulare il profilo organolettico del caffè, esaltandone le caratteristiche specifiche date da origine, varietà e tostatura. Permetterà inoltre di toccare con mano il salto di qualità compiuto a livello di interazione con lo strumento grazie ad un’ergonomia davvero spiccata che semplifica notevolmente il lavoro del barista.

13.000 visitatori da tutto il mondo, +4% di affluenza rispetto alla scorsa edizione – numeri sempre più importanti che si sono fatti “vedere” anche presso i due stand allestiti dalla Bazzara Espresso: entrambi gremiti a tutte le ore, uno era dedicato interamente alla miscela Dodicigrancru, mentre l’altro era riservato alle restanti miscele Arabica e all’Academy.