0
Pinterest LinkedIn

Selezione dopo selezione l’ha spuntata su quasi 200 concorrenti iniziali. Nel corso dei mesi di gara ha dimostrato di saperci davvero fare in cucina. E ieri sera a Milano, negli spazi ‘cult’ di Eataly Smeraldo, dopo essere giunto alla prova decisiva in compagnia di soli altri 9 finalisti, Davide Del Duca, chef del Ristorante Osteria Fernanda di Roma (nella foto con il baffone di birra Moretti e Alfredo Pratolongo dir. Comunicazione di Heineken Italia), si è aggiudicato il primo posto della quarta edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru, il concorso nazionale che, promosso da Birra Moretti in partnership con Identità Golose, invita i talenti under 35 della cucina italiana a creare ricette utilizzando la birra sia come ingrediente sia in abbinamento ai piatti.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com
“Davide Del Duca vince per avere espresso il massimo equilibrio fra la proposta del piatto salto e quella del piatto dolce.” emblematica la motivazione ufficiale con cui la Giuria ha decretato la vittoria al giovane talento laziale che si è così assicurato un premio del valore di 10mila euro. A contendere il titolo a De Luca , c’erano altri 9 giovani talenti della cucina italiana:

  • FEDERICA ANDRISANI – ex Sous-chef ristorante El Coq (Marano Vicentino – VI)
  • NICHOLAS BONATI – Sous-chef ristorante Il Giardinetto (Pettenasco – NO)
  • DAVIDE CARANCHINI – Chef ristorante Acquadolce (Carate Urio – CO)
  • STEFANO CIPOLLINI – Sous-chef ristorante La Montecchia (Selvazzano Dentro – PD)
  • MAURIZIO DE RIGGI – Chef ristorante Markus (San Paolo Bel Sito – NA)
  • CARMINE DI DOMENICO – Sous-chef ristorante Casa del Nonno 13 (S. Eustachio – SA)
  • DANIELE PENNATI – Chef ristorante Hotel Roseg (Chiesa Valmalenco – SO)
  • GIOVANNI SORRENTINO – Chef ristorante Vinile (Salerno)
  • ALBERTO SPARACINO – Chef ristorante Il Colombaio (Casole d’Elsa – SI)

“Oggi è stata una giornata di gara e come in tutte le gare abbiamo un vincitore. Davide Del Duca ha conquistato la Giuria dimostrando estro e abilità ma anche una buona tecnica, dote che non può mancare a un grande Chef. Credo che farà strada e che sentiremo presto parlare di lui. Ma il pensiero va anche agli altri 9 finalisti di oggi e a tutti i quasi 650 giovani chef che, complessivamente, dalla prima alla quarta edizione, hanno accolto la nostra sfida iscrivendosi al Concorso e mettendo in gioco le proprie capacità ai fornelli e il proprio estro culinario. Il Premio è una straordinaria piattaforma di scouting dedicata ai migliori talenti della nostra cucina che hanno la possibilità di farsi notare da una Giuria composta dai più importanti chef italiani.” – commenta Alfredo Pratolongo, Direttore Comunicazione e Affari Istituzionali di HEINEKEN Italia.

Catering Ristorazione Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

Quello al vincitore non è stato l’unico riconoscimento assegnato. I finalisti si contendevano infatti anche ben tre menzioni speciali:

  • Nicholas Bonati vince la menzione speciale per la Valorizzazione della Birra con i piatti ‘Maiale, topinambur e birra’ e
  • ‘Dulcey, Birra Moretti Zero, arancia e zenzero’.
  • Federica Andrisani vince la menzione speciale per la Miglior Ricetta Salata con il piatto ‘Porcini, creste di gallo e Birra Moretti La Rossa’
  • Carmine Di Domenico vince la menzione speciale per la Miglior Ricetta Dolce con il piatto ‘Delizia di Birra Moretti Radler’.

Le tappe eliminatorie: il lungo percorso per arrivare in finale – Lanciato nel maggio scorso, il concorso prevedeva due fasi preliminari per accedere alla finale. La prima prova chiamava ai fornelli i concorrenti chiedendo loro di inviare (entro il 22 luglio) alla Segreteria del Premio, la ricetta e la foto di un piatto salato creato ad hoc. Un unico duplice vincolo: quello di utilizzare, come ingrediente e in abbinamento, una delle birre della gamma Birra Moretti (Birra Moretti, Birra Moretti Zero, Birra Moretti La Rossa, Birra Moretti Doppio Malto, Birra Moretti Baffo d’Oro, Birra Moretti Grand Cru, e la nuova Birra Moretti Radler) e una o due delle spezie/erbe aromatiche previste dal regolamento. In 188, (oltre il 20% in più rispetto alla passata edizione) hanno accettato la sfida. Di questi, a luglio, solo 50 hanno passato il turno e a essi è stato quindi chiesto di cimentarsi con la prova del dolce. Le regole non cambiavano: birra e spezie/erbe aromatiche dovevano caratterizzare il piatto proposto (entro il 19 settembre). E a fine settembre da questi 50 sono stati selezionati 10 finalisti chiamati ieri alla sfida dal vivo.

Birra Moretti è Official Beer Partner di Expo Milano 2015. La sua presenza all’Esposizione Universale sarà all’insegna della promozione dell’arte culinaria italiana, e di conseguenza anche dei giovani talenti della cucina, coerentemente con il percorso di valorizzazione della cultura della birra di cui è pioniera e promotrice nel nostro Paese.

+info: www.birramoretti.itcantiere@cantieredicomunicazione.comufficio_stampa@heinekenitalia.it

Luksusowa - Polish Vodka - Potao Heros since 1928 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

20 + 1 =