Pinterest LinkedIn

Il gruppo Heineken, che nel 2018 aveva acquisito una quota di minoranza di 40 milioni di sterline in Beavertown, ha ora acquistato le azioni rimanenti portandosi al controllo totale del birrificio londinese.

 

Il fondatore di Beavertown, Logan Plant (figlio di Robert Plants, cantante del famoso gruppo rock Led Zeppelin) si dimetterà da capo del birrificio ma proseguirà la collaborazione come consulente. Plant sarà sostituito da Jochen Van Esch, che ha lavorato per Heineken per 20 anni, e che diventerà il nuovo amministratore delegato dell’azienda.

Van Esch ha affermato che Beavertown “non vedrà un grande cambiamento perché la strategia è giusta. Il marchio è in crescita, ha una cultura e un’etica lavorativa fantastiche e le persone adorano le birre. Sosterremo, investiremo e faremo crescere l’azienda e sono incredibilmente entusiasta del futuro” ha affermato.

 

 

Beavertown ha utilizzato i soldi raccolti dalla vendita di azioni del 2018 per espandere l’attività, che includeva la costruzione di un nuovo birrificio a Enfield. Dopo che Heineken ha acquisito la sua quota di minoranza, Beavertown ha quasi triplicato le sue vendite da 12,7 milioni di sterline nel 2018 a 35,2 milioni di sterline nell’anno fino al 31 marzo 2020.

L’azienda lo ha fatto principalmente aumentando la capacità produttiva, ma anche attraverso una partnership con la squadra di calcio del Tottenham Hotspur Football Club, che include un birrificio in loco che serve più di 60.000 persone a partita.

L’acquisizione fa parte di una tendenza, già in atto da diversi anni, delle grandi aziende di birre di acquisire birrifici artigianali di successo con solide prospettive di sviluppo.

Fonte:
www.bbc.com/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Joybrau - Birra Analcolica Proteica per gli sportivi - 7g e 15g proteine + 3g BCAA

Scrivi un commento

19 + nove =