0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Non più solo congresso. Il nuovo hub di Identità Golose, inaugurato da poco più di due settimane, è il più ambizioso progetto di gastronomia internazionale. Nel cuore della Milano raffinata, a pochi passi dal Teatro La Scala, non si proporrà solo alta cucina, ma anche eventi volti a contribuire allo sviluppo di una città d’avanguardia e fare cultura attraverso gli chef più affermati del momento.

 

 

Sulla scia dell’esperienza maturata ad Expo 2015, ecco che Identità Golose- la rinomata convention di cucina e pasticceria d’autore- apre in proprio head quarter in Via Romagnosi 3- ex sede della Fondazione Feltrinelli, nella zona più elegante di Milano.

La città meneghina si sta sempre più rivelando come centro propulsore di novità, tra cui spiccano avanzate tendenze nell’ambito del Food. L’obbiettivo di questa iniziativa è creare uno spazio polifunzionale, volto non solo a proporre un’offerta gastronomica elevata, ma dare vita ad un contenitore di alta cucina: trasmettere ciò che sta prima e oltre un piatto. Diffondere quindi la cultura, promuovere la ricerca nel settore e attrarre il pubblico verso la ristorazione di livello, rendendola accessibile e comprensibile- come traspare dagli intenti a lungo termine di Paolo Marchi, ideatore del Congresso. Anche il Sindaco Beppe Sala si è dimostrato onorato nei confronti dell’hub affermando che sarà un ulteriore contributo per «lo sviluppo della città, apportando benefici».

 

Wine Marketing Agra
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

Lo spazio, in una location di fine ‘800 è diviso in tre aree: una sala iniziale per conferenze e presentazioni attraverso la presenza di maxi schermi, una cucina a vista e la sala a vetrate- articolata in due parti con cocktail corner- che si affaccia su un incantevole giardino. Coordinatore della parte ristorazione è Andrea Ribaldone del Osteria Arborina di Cuneo, resident chef, che proporrà anche cene di sua firma nelle serate di lunedì e martedì. Per le altre giornate si alterneranno i cuochi più blasonati nel panorama internazionale, favorendo appunto un nuovo dialogo con l’arte culinaria, considerata per molti ancora irraggiungibile e nutrendo i commensali non solo di pietanze ma di gustose idee. Le cene sono prenotabili dal sito di Identità Milano o su The Fork con un prezzo fisso di 75 euro che prevede 4 portate; per il business lunch invece il costo è 35 euro. Non mancheranno serate a tema con la presenza di importanti realtà e figure come The Leading Hotels of the World e partner quali Ferrari e altri a seguire.

 

+INFO: www.identitagolosemilano.it

 

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

diciassette − undici =