Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Il Tignanello 2016 Marchesi Antinori sul tetto dell’olimpo enoico, con il primo posto nella Top 100 Cellar Selections 2020 del magazine americano Wine Enthusiast. Una graduatoria speciale, in classifica le bottiglie di vino con l’obiettivo di gustarle in un secondo momento e aspettare l’attimo giusto per aprirle. In uno scenario dove molti vini sono pensati per essere pronti entro un anno o due dalla messa sul mercato, la Top 100 Cellar Selections invece inserisce in lista le etichette in grado di resistere alla prova del tempo per provare più piacere con l’invecchiamento.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

 

Il team di Wine Enthusiast ha degustato più di 1.000 vini per avere una designazione di selezione di cantina. Bottiglie con un pedigree fatto di struttura e potenziale di invecchiamento, vini candidati per il collezionismo. Da questo gruppo è stata fatta un’ulteriore selezione per la lista annuale di selezione delle migliori 100 cantine, che è la lista definitiva di vini che mostrano capacità di resistenza.

A svettare su tutti il Tignanello, un vino simbolo dell’enologia italiana, il primo Sangiovese ad essere affinato in barriques, il primo vino rosso moderno assemblato con varietà non tradizionali come il Cabernet, tra i Chianti Classico a non usare uve bianche. Una pietra miliare della famiglia Antinori, un futuro antico da 26 generazioni. Il Marchese Piero Antinori, attuale Presidente Onorario, decise di far firmare l’etichetta di Tignanello a suo padre Niccolò Antinori, come simbolo di riconoscenza per la fiducia dimostratagli. L’etichetta riporta il “Te Duce Proficio”, lo stemma storico della famiglia Antinori e il “Sole” di Tignanello stilizzato da Silvio Coppola, che disegnò l’etichetta nel 1974, per l’uscita dell’annata 1971.

Prodotto con una selezione di Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, il capostipite dei Super Tuscan aprendo un vero e proprio trend di mercato ancora in voga oggi sotto la denominazione IGT. La descrizione di Wine Enthusiast del Tignanello 2016 di Antinori invita alla beva fino al 2036, titolo alcolometrico 14% e prezzo $ 130, un rosso profumato e saporito  con aromi di sottobosco, prugna, fiore blu, cacao e canfora al naso. Al palato succosa ciliegia Marasca, mora matura, liquirizia, tabacco. Tannini setosi e brillante acidità lo mantengono equilibrato ed elegante.

In classifica oltre al Tignanello presente tanta Italia, ben 21 vini su 100, una percentuale davvero elevata seconda solo alla Francia che piazza 23 etichette nella lista. In graduatoria tutte le grandi zone del vino come Napa Valley, Barolo, Porto, Bordeaux, Borgogna e Champagne. Tre le aggiunte sorprendenti alcune zone dal belpaesecome il Soave Classico dall’Italia, il Riesling dalla Germania e il Cru Beaujolais dalla Francia. Tanti vini rossi di tutto il mondo altamente rappresentati, ma anche un mix di vini bianchi, spumanti e da dessert che sono anche in grado di invecchiare con grazia. Riguardo al prezzo, più della metà delle selezioni arriva a una cifra di circa$ 75, prezzi giudicati accessibili da Wine Enthusiat per avviare una cantina di livello.

I 21 vini italiani Top 100 Cellar Selections 2020 di Wine Enthusiast

1) Marchesi Antinori 2016 Tignanello (Toscana)

10) Cavallotto 2016 Bricco Boschis (Barolo)

12) Ciacci Piccolomini d’Aragona 2015 Pianrosso (Brunello di Montalcino)

14) Brovia 2016 Brea Vigna Ca’ Mia (Barolo)

15) Palmento Costanzo 2016 Mofete Rosso (Etna)

17) Gini 2016 Contrada Salvarenza Vecchie Vigne (Soave Classico)

19) Comm. G. B. Burlotto 2016 Monvigliero (Barolo)

21) Palari 2014 Faro

26) San Felice 2016 Il Grigio Gran Selezione (Chianti Classico)

29) Arpepe 2009 Sassella Rocce Rosse (Valtellina Superiore)

33) Il Marroneto 2015 Madonna delle Grazie (Brunello di Montalcino)

35) Ca’ del Bosco 2010 Annamaria Clementi Dosage Zero Riserva (Franciacorta)

37) Roagna 2014 Albesani (Barbaresco)

44) Colombera & Garella 2015 Pizzaguerra (Lessona)

49) Banfi 2016 Excelsus (Toscana)

52) Giovanni Rosso 2016 Ester Canale Rosso Poderi dell’Antica Vigna Rionda (Barolo)

60) Maso Martis 2016 Rosé Extra Brut (Trento)

77) Biondi-Santi 2012 Riserva (Brunello di Montalcino)

79) Salcheto 2016 Vecchie Viti del Salco (Vino Nobile di Montepulciano)

83) Allegrini 2013 La Poja Corvina (Veronese)

91) Guastaferro 2014 Primum (Taurasi)

INFO www.winemag.com/toplists/top-100-cellar-selections-2020/

 

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

18 − 8 =