Pinterest LinkedIn

Cos’hanno in comune Firenze e Benediktiner Weissbier? Molto più di quello che vi aspettereste! Così la storica birra bavarese, una delle Weizen più apprezzate anche al di qua delle Alpi, ha iniziato ad apparire sui bus cittadini del capoluogo toscano grazie ad una nuova campagna di comunicazione outdoor in collaborazione con l’importatore italiano Interbrau.

benediktiner-bus-1
Gli appassionati fiorentini di birra speciale l’avranno sicuramente notata: l’inconfondibile Benediktiner Weissbier sta facendo capolino sempre più spesso nel cuore della città toscana, grazie alla presenza sugli autobus del circuito ATAF.

Con questa nuova campagna progettata con l’importatore Interbrau, Benediktiner Weissbier sottolinea il proprio carattere di birra speciale e conviviale al tempo stesso, facendo bella presenza ancora una volta nei luoghi dove si respira un’atmosfera unica.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

Dopo lo stadio di San Siro, Benediktiner Weissbier per la sua prima campagna sui mezzi di trasporto pubblici italiani sceglie Firenze, la “culla del Rinascimento”, con cui condivide un sistema valoriale affine, fatto di tradizione e innovazione.

La ricetta della Benediktiner Weissbier vanta infatti una storia lunga secoli, da quando venne messa a punto dai monaci benedettini dell’abbazia di Ettal, che nel corso del Seicento svilupparono la propria arte brassicola in Baviera.

Lo speciale lievito ad alta fermentazione adottato per la produzione di questa birra di frumento, uno dei segreti più gelosamente custoditi dai monaci, dona alla Benediktiner aromi fruttati e leggermente speziati che la rendono immediatamente riconoscibile già all’olfatto.

benediktiner-bus-2

Sugli autobus di Firenze fa bella mostra di sé anche la “sorella” Benediktiner Weissbier Dunkel: nata per il canale moderno, è caratterizzata da un profilo aromatico bilanciato, che coniuga perfettamente l’agrumato del luppolo, lo speziato del lievito e toni torrefatti dati dal malto tostato. È proprio lo speciale malto utilizzato a donarle il colore bruno (in tedesco “dunkel” significa “scuro”).

Non resta che individuare la fermata più vicina a un punto vendita Benediktiner e scegliere la propria Weissbier preferita: bionda o dunkel?
www.interbrau.it

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

14 − dieci =