Giacomo Iacobellis
| Categoria Notizie Distillati, Liquori, Varie | 1231 letture

Filippo Sisti, GinArte e Plaza Hotel Lucchesi: la “drink list” per una serata perfetta firmata FCW19

@Martino Dini
@Martino Dini

Ginarte Sisti Filippo Gin Plaza Serata Plaza Hotel Lucchesi Firmata Talea Firenze Mixology Hotel Drink Lucchesi Barman Filippo Sisti List Florence Cocktail Week Perfetta Cocktail

© Riproduzione riservata

Una masterclass stimolante e una serata da ricordare, su una delle terrazze più belle di Firenze. Il successo è assicurato, se la drink list prevede Filippo Sisti, Bar Owner di “Talea” a Milano, GinArte e il “Plaza Hotel Lucchesi”. Il tutto, shakerato ovviamente all’interno di una Florence Cocktail Week che anche quest’anno ha riscosso unanimi consensi e grande, grandissimo entusiasmo.

Venerdì scorso, però, non si è parlato soltanto di gin. Perché GinArte è, per mission aziendale, un viaggio autentico nella bellezza. Un concept di gin strettamente connesso alla capacità di trasmettere emozioni e messaggi. Un’anima artistica, a partire dai  suoi botanicals, dove spiccano erbe che nel Medioevo erano utilizzate come pigmenti per i colori di pittori e scultori: la nepitella, un tempo impiegata per la produzione del verde, il cartamo, la reseda odorata e la robbia, che davano vita al giallo, e il guado di Montefeltro, famoso per il blu di Piero della Francesca, oltre a piante e fiori capaci di creare un sapore unico e avvolgente.

@Martino Dini

Una gioia per gli occhi grazie all’eleganza delle sue bottiglie, realizzate ad hoc da svariati pittori, fotografi, street artist, tatuatori e designer. Ma anche per il palato e l’olfatto, col suo gusto e aroma inconfondibile tanto in purezza quanto all’interno di un grande classico come il “Gin Tonic”. Proprietà e qualità che Filippi Sisti è riuscito a raccontare appasionatamente ai tanti presenti alla masterclass, con la padronanza del tema di un professore, ma anche la genuinità di un grande amante di GinArte e del mondo del bar più in generale. Proprio lui che, già “Carlo e Camilla in Segheria”, col suo “Talea” ha recentemente portato nel palcoscenico milanese un nuovo concept di miscelazione.

Così, a margine della lezione organizzata impeccabilmente dal F&B Manager del “Plaza Hotel Lucchesi” Gabriele Frongia e dall’abile team della Florence Cocktail Week, Beverfood.com ne ha approfittato per fare due chiacchiere con Sisti sul contesto beverage fiorentino e il successo di un prodotto come GinArte. Ecco cosa n’è venuto fuori.

@Martino Dini

Sisti, che idea si è fatto innanzitutto di questa FCW19?
“È una gran bella manifestazione, curata nel dettaglio e utilissima per mostrare all’Italia e non solo questa bella realtà legata alla miscelazione che c’è a Firenze. La FCW permette alla città di crescere, attrae tanti professionisti del settore e rappresenta quindi un trampolino prezioso che mostra la strada da seguire”.

Milano da una parte, Firenze dall’altra: quanto sono distanti ancora queste due realtà nel mondo del bar?
“La clientela di Milano non è tanto differente rispetto a quella fiorentina, non sbagliamoci. Il 60% del turismo di Firenze è composto infatti da americani, i primi a saper bere bene documentandosi su cosa e come lo stanno facendo. La più grande difficoltà per il barman toscano, semmai, è quella di uscire dai soliti canoni e proporre qualcosa di innovativo. Secondo me Firenze avrebbe molto più potenziale di Milano in prospettiva, ma serve qualcuno con un po’ più di coraggio nell’investire su una nuova proposta”.

In quanto a prodotti, tra le realtà più originali e interessanti che arrivano dalla Toscana troviamo sicuramente GinArte.
“Assolutamente sì. Perché è diverso e versatile, due cose che nove su dieci non si sposano. In questo caso, invece, sono riusciti a fare un ottimo lavoro. Conosco bene la proprietà e c’è dietro tanta serietà. GinArte non è un giocattolino, tanto per parlarci chiaro, ma un prodotto in cui è riposta grandissima fiducia e quindi massima attenzione in ogni suo singolo aspetto. Basta vedere gli artisti o i professionisti con cui collaborano. GinArte è ancora chiuso nel baccello, ma è pronto a uscire per ritagliarsi un ruolo da protagonista assoluto. Direi che già adesso rappresenta senza alcun dubbio una delle  più belle novità del 2019″.

@Martino Dini

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Plaza Sisti Perfetta Serata Lucchesi Florence Cocktail Week Talea Plaza Hotel Lucchesi List Cocktail Filippo Sisti Hotel Ginarte Filippo Drink Barman Mixology Gin Firenze Firmata

ARTICOLI COLLEGATI:

Torna la nona edizione di Birraio dell’Anno

Torna la nona edizione di Birraio dell’Anno

29/11/2017 - Da venerdì 19 a domenica 21 gennaio 2018 al teatro ObiHall di Firenze andrà in scena uno tra gli eventi più attesi dell’effervescente panorama brassicolo italiano: Birrai...

Il cocktail che racconta Trump viene da Grosseto, tra Cina, Messico e Cannabis

Il cocktail che racconta Trump viene da Grosseto, tra Cina, Messico e Cannabis

27/05/2019 - Se in una settimana all’interno della vostra regione venissero proposti praticamente 300 signature cocktail differenti, riuscireste a distinguervi con la vostra creazione...

Schweppes, regina delle toniche anche al The GIN Day 2018 per una Gin Experience ricca di bollicine

Schweppes, regina delle toniche anche al The GIN Day 2018 per una Gin Experience ricca di bollicine

06/09/2018 - Schweppes, da sempre ingrediente indispensabile dei migliori cocktail drinks, parteciperà alla nuova edizione di “The Gin Day”, l’evento internazionale dedicato al Gin, a...

Salvatore Longo, quando la Mixology Siciliana vuol dire qualità, tra Farmacognosia e Zagare

Salvatore Longo, quando la Mixology Siciliana vuol dire qualità, tra Farmacognosia e Zagare

27/06/2018 - Catania è una città straordinaria, una vera e propria gemma non solo del Sud, ma a livello Italiano. Negli ultimi anni, girando per il nostro paese poche città mi hanno p...

Bere (dietro) al bancone: quattro consigli per bartender

Bere (dietro) al bancone: quattro consigli per bartender

28/08/2019 - Lavorare nel business del bere può essere un'insidia non da poco per la salute. Si tira fino a tardi, spesso con turni piuttosto lunghi e sotto una coltre di stress non i...

Vademecum per bartender: le regole per sopravvivere lontano dal bancone

Vademecum per bartender: le regole per sopravvivere lontano dal bancone

26/04/2019 - Con l'avvento della mixology moderna, la figura del bartender sta (ri)scoprendo una ventata di importanza e allure romantica. Dai vecchi osti che in realtà erano preti e ...

Breaking Bad e i Cocktail, una storia d’amore che arriva anche in Italia grazie a White Dog

Breaking Bad e i Cocktail, una storia d’amore che arriva anche in Italia grazie a White Dog

20/02/2019 - Ogni generazione ha le sue serie segnanti. In questi anni nessun programma televisivo è riuscito a lasciare il segno tanto quanto Breaking Bad , che ha conquistato milion...

Milano Pisco Week: dal 28 settembre all’8 ottobre in 26 locali di Milano

Milano Pisco Week: dal 28 settembre all’8 ottobre in 26 locali di Milano

18/09/2017 - Dal 28 settembre all’8 ottobre in 26 tra i più trendy locali di Milano, il Pisco sarà protagonista assoluto. Eataly, Terrazza Duomo 21, Le Biciclette, Bulk, Daniel, sono ...

“Barman in Rosso”: il nuovo canale ROSSO ANTICO dedicato al mondo della mixology

“Barman in Rosso”: il nuovo canale ROSSO ANTICO dedicato al mondo della mixology

02/09/2015 - Cinque barman torinesi per dieci cocktail a base Rosso Antico tutti da scoprire e da gustare. I cinque barman sono protagonisti di altrettanti video tutorial disponibili ...

Al Flagship Store l’aperitivo è firmato Lavazza e Campari

Al Flagship Store l’aperitivo è firmato Lavazza e Campari

22/06/2018 - Lavazza, azienda leader in Italia nel mercato del caffè e tra i principali player riconosciuti a livello mondiale, sceglie Campari per portare un nuovo modo di concepire ...

Nei Truffle Restaurant e Cocktail Bar di Savini, GIN GIN crea il piacere del bere tartufi

Nei Truffle Restaurant e Cocktail Bar di Savini, GIN GIN crea il piacere del bere tartufi

21/03/2017 - La famiglia Savini si occupa di tartufi, da ben quattro generazioni, una vera passione tramandata di padre in figlio. Oggi esporta in più di 40 paesi, ma ancora produzion...

I nomi dei candidati a Birraio dell’Anno – teatro ObiHall Firenze – 19-21 gennaio

I nomi dei candidati a Birraio dell’Anno – teatro ObiHall Firenze – 19-21 gennaio

09/01/2018 - Ecco i nomi dei candidati per premio Birraio dell'Anno nona edizione organizzato da Fermento Birra che sarà in scena al teatro ObiHall di Firenze, da venerdì 19 a domenic...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

quattro × 1 =