Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Nella storia della comunicazione si sono susseguiti una pletora di strumenti: dal codice morse, alla radio, telefono, tv, computer per arrivare all’attuale era dell’IOT. L’origine di questa arte, un’esigenza essenziale dell’uomo, di tramandare e condividere i propri saperi inizia con l’oralità e la scrittura, in cerchio, nelle tribù, passando per le scritte su muri e pietre. La tradizione orale – in tutte le sue espressioni – è la più potente forma di comunicazione e renderla pratica in ogni ambito racchiude in essa il fascino della velocità trasmessa con quella ideale, semplice, unica direzione che porta all’apprendimento di nuovi contenuti mediante l’ascolto.

Anche il mondo del vino non si sottrae a questo paradigma, ecco che in occasione del compleanno della DOC Langhe Nascetta del vitigno bianco autoctono piemontese, l’Associazione Indigenous Langa con i suoi 20 produttori associati, presenta un documentario a puntate che racconta il presente del vitigno proiettando i percorsi dei suoi protagonisti, i produttori. A far da cornice anche il contributo di alcuni esperti del settore come la professoressa Anna Schneider del Consiglio Nazionale di Ricerche, il professor Vincenzo Gerbi dell’Università di Torino, Edmondo Bonelli per la parte geologica e Mauro Carosso di Ais Piemonte.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Il documentario, composto da 12 episodi, è una dedica alle testimonianze, a quelle tradizioni orali, mai frenate nel creare emozioni. Una produzione di nicchia, quella della Nascetta – che contempla anche la sottozona del comune di Novello – sviluppatasi nel tempo con intelligenza e l’esaltazione delle molte personalità del vitigno. E questo grazie anche alla versatilità della cultivar che ne consente diverse vinificazioni, specchio della continua crescita registrata in questa decade se si guardano gli ettari vitati, i volumi produttivi pari a 261.710 bottiglie nel 2019.

La docu-serie raconterà i perché, le sfide e i motivi che hanno spinto i produttori ad inserirsi in un progetto che va oltre alla produzione di vino: è la rappresentazione della vocazione delle terra delle Langhe, della loro polivalenza ed accoglienza. Ogni settimana sarà pubblicato un episodio della serie sui social gestiti dall’Associazione (IG @langhenascetta e la pagina FB Indigenous Langa), fino a Settembre, quando scatterà il momento della pubblicazione integrale del video. Il progetto si concluderà con un evento dedicato al decennale della DOC, è co-finanziato dall’Associazione e dalle singole aziende  ed è prodotto da Langhe.Tv (RodMax JMarketing).

INFO www.indigenouslanga.it

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

2 + 16 =