Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Dalla tradizione più umana, quella della necessità, si arriva a una proposta di classe e valore, dopo quasi un secolo e mezzo: Rose’s si conferma il top nel campo degli analcolici da miscelazione, con la linea Rose’s Cordial Mixer. Nata per sopravvivere, oggi rende migliore la vita al bancone dei bar.

Più di 140 anni di storia per quello che può senza dubbio definirsi il primo cordiale d’eccellenza. La gamma Rose’s Cordial Mixer nacque come vetrina per i concentrati di vitamine e frutta che Lauchlan Rose immise sul mercato nel 1867, con l’obiettivo di rinvigorire i marinai impegnati in traversate infinite minacciate dallo scorbuto. Il successo fu immediato e clamoroso, grazie anche all’intuito di Mr. Rose, che per preservare le essenze dei succhi iniziò a mescolarli con lo zucchero, invece che con il rum come si usava ai tempi. Da Edimburgo a Londra il passo fu breve, con una parentesi a St. Alban a causa della Seconda Guerra Mondiale, fino all’ingresso nella famiglia Schweppes nel 1957. In Italia è distribuita da OnestiGroup, che si conferma garanzia di qualità assoluta.

La gamma spazia su vari fronti di aromi e sapori, mantenendo una linea di leggerezza e personalità, prodotti perfetti per la miscelazione moderna e per riproporre i classici senza tempo. Lime Rose’s conserva lo spirito originario in ogni sfaccettatura: fresco, dissetante, adattissimo ai drink o per fare da tonico con acqua, birra o qualsiasi altra bevanda senza alccol. Rose’s Sugar Cane è invece un inno alla duttilità e alla varietà di soluzione: uno sciroppo di zucchero di canna che può ammorbidire i cocktail o presentarsi con eleganza per granite, gelati, pasticceria e abbinamenti con la frutta.

 

© Riproduzione riservata

Scheda e news: ONESTIGROUP S.p.A.