Rubrica

Acque storiche d'Italia

Rubrica

Recoaro Terme ha una storia antica. I benefici effetti delle sue acque ebbero fama e notorietà sin dalla fine del 1600, quando il Conte Lelio Piovene ne divulgò le virtù. Fu verso la fine del 1700, con la diffusione della pratica delle cure idroterapiche, che il piccolo centro veneto vide sorgere numerosi impianti termali e una notevole espansione alberghiera. Ripercorriamo insieme le tappe che l’hanno portata fino alle nostre moderne tavole.

La Galvanina è una delle più antiche fonti di acqua minerale e termale conosciuta, non solo in Italia ma anche in Europa. La sua fonte, collocata in cima ad un’altura, il colle di Covignano, è testimonianza di una storia millenaria, “è – come racconta Rino Mini, patron della società – un’avventura che ha segnato quattro generazioni della mia famiglia, arricchita dalla gente che con noi lavora con dedizione, dalla quotidianità in fabbrica, dalla nostra Città con la sua cultura”.

Nel Medioevo era chiamata”Bagno Antico”, la fonte tra Pisa e Firenze da cui zampillava un’acqua così dissetante da essere considerata una vera e propria panacea contro fatica, malanni e l’ideale per l’apparato digerente. In seguito, si pensò di convogliare la fonte in un vero e proprio sistema idrico per distribuire l’acqua alle popolazioni circostanti. Nasce così Uliveto.

Negli anni, i palati più fini hanno imparato a riconoscere e apprezzare Acqua Panna. Quest’acqua minerale naturale oligominerale, insieme alla sorella effervescente Sanpellegrino, è divenuta una vera ambasciatrice del cibo gourmet e un simbolo di eccellenza e fine dining sulle tavole del mondo. Scopriamo la sue origini e ciò che oggi la rende una delle eccellenze italiane…

Il primo riscontro storico delle Terme di Brennero, note per altro già nell’antichità, risale al 1338. Nel corso dei secoli, le visitarono e seppero apprezzarne le proprietà benefiche nobili e personaggi illustri, quali l‘arciduca Sigismondo Duca del Tirolo con la consorte Eleonora di Scozia nel 1460, i grandi compositori Richard Strauss & Franz Lehar, il drammaturgo Ibsen e molti altri ancora.