0
Pinterest LinkedIn

Compie un viaggio tra le rocce delle Alpi Marittime in Alta Val Tanaro e sgorga in prossimità di Garessio (Cuneo) a oltre 1.300 metri di altezza. L’acqua minerale S.Bernardo, tanto apprezzata dagli italiani perché ricca di preziosi minerali e caratterizzata da un basso residuo fisso, ha una storia da raccontare…

Cenni storici

Fin dall’antichità, l’acqua minerale S.Bernardo era conosciuta come “Fonte miracolosa di S.Bernardo” dagli abitanti del luogo, i primi a beneficiare delle proprietà terapeutiche di quest’acqua e ad apprezzarne la particolare leggerezza. L’origine di tale suggestiva definizione va forse ricercata nella leggenda di Aleramo, una leggenda che risale addirittura all’anno 980 d.C. Essa racconta come l’ormai ottuagenario capostipite dei marchesi del Monferrato, afflitto da disturbi renali e circolatori si curasse con l’acqua delle Fonti S.Bernardo, traendo ad ogni sorso un sollievo immediato.

Una lunga storia di benessere e di purezza. Scaturita dalla tradizione popolare l’acqua S.Bernardo, diffusa poi per merito di figure celebri, come Napoleone e Vittorio Emanuele II, è stata, infine, riconosciuta pubblicamente nel 1926, anno in cui sono stati ufficialmente autorizzati l’esercizio e l’imbottigliamento delle acque.

 

Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

 

L’azienda

Nel maggio del 2015 la proprietà di S.Bernardo è passata dalla multinazionale Sanpellegrino-Nestlé al Gruppo Montecristo. S. Bernardo si colloca così al centro dei progetti di famiglie che del beverage tricolore hanno fatto la storia. Il Gruppo Montecristo, che ha un fatturato di 70 milioni di euro e 350 milioni di litri di produzione, è nato dalle famiglie Biella e Colombo. Nel 2011 il Gruppo Montecristo acquisisce Fonte Ilaria, azienda di Lucca produttrice di bibite gasate e acqua minerale, anche nel settore del private label. Nel 2012 il gruppo acquisisce Fonti di Posina in provincia di Vicenza, azienda attiva sul mercato dell’acqua minerale e specializzata nella produzione di bevande in asettico, in particolare nel segmento del biologico, che conta il 20% del suo fatturato sull’esportazione. S. Bernardo è ora diventata protagonista assoluta dei progetti del Gruppo Montecristo.

 

 

Un’ “Opera d’Acqua”

Un’”Opera d’Acqua” che nasce dalla natura e si plasma in una bottiglia firmata da Giorgetto Giugiaro: 105 gocce di design che accompagnano S.Bernardo nel restyling del brand e delle bottiglie di vetro e PET. Dedicata a chi a tavola ricerca leggerezza, ma anche complementi e prodotti ricercati, S.Bernardo si presenta alla ristorazione e, oggi, anche nelle case degli italiani con un nuovo look: S.Bernardo rinnova il logo, l’etichetta e la bottiglia di vetro; il risultato è una personalità fresca e distintiva, che valorizza il contenuto di leggerezza senza rinunciare al legame con le origini.

Per S.Bernardo il design di Giugiaro si esprime in un oggetto dal fascino iconico, dove il gusto diventa immagine, con una bottiglia bella da vedere, da toccare e da servire. La nuova veste stilistica e grafica della bottiglia conserva le caratteristiche gocce disegnate da Giugiaro sulla superficie delle bottiglie nel 1994; ma da 88, oggi le gocce diventano 105 e discendono lungo la bottiglia, fin quasi a toccare l’etichetta, esaltandone la linea affusolata ed elegante e contribuendo, inoltre, all’ergonomia della forma. La goccia diventa così segno di continuità che accompagna S.Bernardo nel cambiamento; per un design moderno che porta con sé il valore delle proprie origini.

In armonia con le nuove linee della bottiglia, il restyling del logo S.Bernardo e dell’etichetta. Il nuovo logo combina il caratteristico lettering originario, con linee grafiche essenziali e stilizzate di colore bianco e argento, che gli conferiscono un’immagine delicata e raffinata; come un piccolo ma raro gioiello, una goccia adorna e completa il logo, incastonandosi tra le linee ispirate alle montagne d’origine e tra le iniziali del monogramma posto sul tappo. Il design della bottiglia è ulteriormente arricchito dall’applicazione in rilievo e in verticale sul corpo della bottiglia del marchio S.Bernardo, che emerge “tra le gocce” esaltando la preziosità della confezione. La nuova etichetta si trasforma invece con colori vibranti e metallizzati, acquisendo e donando alla bottiglia una modernità classica, ricercata ed elegante.

 

Fonte: www.sanbernardo.it

 

A cura della Redazione Beverfood.com

© Riproduzione Riservata

Scheda e news: SAN BERNARDO S.R.L. - Gruppo Montecristo



Rubrica Acque storiche d'Italia

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

tre − 1 =