0
Pinterest LinkedIn

Recoaro Terme ha una storia antica. I benefici effetti delle sue acque ebbero fama e notorietà sin dalla fine del 1600, quando il Conte Lelio Piovene ne divulgò le virtù. Fu verso la fine del 1700, con la diffusione della pratica delle cure idroterapiche, che il piccolo centro veneto vide sorgere numerosi impianti termali e una notevole espansione alberghiera. Ripercorriamo insieme le tappe che l’hanno portata fino alle nostre moderne tavole.

Storia

Tra il 1800 e il 1900, esponenti illustri della cultura, della politica e dell’arte tra i quali Giuseppe Verdi e la Regina d’Italia Margherita di Savoia visitarono Recoaro per usufruire delle cure termali. Nel 1927 nasce lo stabilimento di Recoaro Terme per l’imbottigliamento dell’acqua, situato nella vallata di Recoaro Terme, in provincia di Vicenza. Ancora oggi, rappresenta una delle realtà produttive più importanti della zona. A marzo 2017 Refresco acquisisce lo stabilimento di Recoaro Terme e il marchio Recoaro.

 

 

Territorio

L’acqua Oligominerale Recoaro nasce in un territorio davvero speciale: un’area protetta e intatta, circondata dalle Piccole Dolomiti. Ed è proprio l’incontro con le rocce di queste montagne straordinarie a conferire all’acqua Recoaro il suo gusto unico e l’eccezionale mineralizzazione. La fonte dell’Acqua Oligominerale Recoaro sgorga a 880 metri di altezza, nella Conca di Smeraldo, immersa in un paesaggio verdeggiante nel cuore pulsante del Veneto, dove i grandiosi massicci si stemperano nel verde di boschi e pascoli nutriti dall’acqua più pura.

 

Ingresso del tunnel che porta alle sorgenti nel cuore della montagna

 

La sua freschezza e il gusto inconfondibile sono salvaguardati dal percorso che l’acqua compie dalla sorgente fino all’imbottigliamento, grazie ai tunnel scavati a mano alla fine del 1800 che si addentrano nel cuore della montagna e ancora oggi permettono di raggiungere l’acqua che sgorga direttamente dalla roccia, pura e incontaminata.

Proprietà

Grazie alle caratteristiche del territorio da cui ha origine, l’Acqua Minerale Recoaro si contraddistingue per un equilibrato contenuto di sali minerali caratterizzata da minerali ed oligoelementi utili all’organismo una bassa presenza di Sodio (0,9 mg/L)un’acqua oligominerale leggera PH 8,0.

Packaging

Di recente Acqua Recoaro ha investito sul restyling delle bottiglie e della grafica dell’etichetta, sottolineando il legame con il territorio e le montagne di origine.

 

 

Oltre ad aver lavorato sul restyling dei formati bottiglia esistenti, l’azienda ha voluto lanciare dei nuovi prodotti per marcare lo spirito di rinnovamento del brand. Il rilancio del marchio nel canale Ho.re.ca. è avvenuto grazie ad una bottiglia che sta facendo parlare molto di sé: Vanity. Ispirata direttamente alla raffinata estetica degli anni Venti, l’eleganza della nuova Vanity riafferma la forte storicità del marchio, sottolineando al contempo lo spirito innovativo di un brand dinamico e in continua evoluzione, proiettato verso il futuro

Vanity rappresenta un omaggio alla tradizione che si veste di modernità: Acqua Recoaro, che vive nei ristoranti d’Italia da quasi un secolo, torna sulle loro tavole con un design che rende la bottiglia una vera e propria icona di stile senza tempo. Un profilo semplice ed elegante, con un’etichetta minimal che lascia più spazio possibile alla protagonista della storia centenaria di Recoaro: l’acqua.

 

 

La nuova Recoaro Vanity è la bottiglia ideale per le tavole dei migliori ristoranti, mantenendo la sua raffinatezza e le linee sinuose in entrambi i formati: quello da 750 ml e il più pratico e compatto da 470 ml. Tutti e due i formati sono disponibili nelle tre varianti: naturale, frizzante e leggermente frizzante, ciascuna associata a una nuance di colore differente: rosa cipria, azzurro carta da zucchero e verde salvia.

 

Oltre a Vanity è stata lanciata anche COOL, in formato PET 0.5 lt, che rappresenta la sintesi perfetta tra l’eccellente qualità, garantita da un marchio storico prestigioso, e la novità di un packaging che elabora in chiave giovane i trends del momento: l’acqua minerale fresca e leggera si veste così di una bottiglia accattivante e raffinata, impreziosita da un’etichetta che rompe gli schemi in un’esplosione di colori sottolineata dai tappi coordinati. La nuova bottiglia costituisce il perfetto compromesso tra eleganza e praticità, che rende quest’acqua la scelta ideale per chi è attento al contenuto e sa apprezzare il design.

A luglio 2019 è uscita la prima limited edition di COOL dedicata al mondo dei giovani con due nuove etichette a tema tropical e jungle.

Recoaro Bio

Recoaro oltre alle novità nel mondo dell’acqua, ha presentato il grande ritorno in GDO delle sue bibite gassate nei gusti più apprezzati di sempre, con l’assoluta novità del biologico: ecco le Recoaro BIO! Disponibili nelle tre referenze Chinotto, Limonata con estratto di zenzero e Aranciata con estratto di bergamotto, le nuove bibite bio sprigionano tutta la freschezza e i profumi degli agrumi mediterranei, incontrando le esigenze di un pubblico fortemente attento alla qualità e alle origini dei prodotti che sceglie.

Le Recoaro Bio Recoaro rappresentano un omaggio alla tradizione che si veste di modernità, attraverso il recupero delle ricette originali e all’utilizzo di estratti in linea con gli ultimi trend di consumo. Limonata e Aranciata acquistano un gusto tutto nuovo grazie all’aggiunta di zenzero e bergamotto, e il Chinotto si distingue per un sapore unico grazie al caramello ottenuto dalla lavorazione artigianale dello zucchero di canna biologico.

 

 

+info: www.recoaro.it


Rubrica Acque storiche d'Italia

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

quattro × tre =