0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Silvano Evangelista, eleganza, abilità ed esperienza nel mondo del bar, racconta il Concorso Interregionale 2018 Centro Italia di A.B.I. Professional. Chi, d’altronde, meglio di lui per farlo? Da anni Consigliere Nazionale dell’Associazione con la A maiuscola dei barmen italiani, Evangelista è l’organizzatore e responsabile diretto di questa manifestazione. Così, ormai a pochi giorni dalla tanto attesa competition, Beverfood.com lo ha intervistato in esclusiva per iniziare già ad assaporare l’atmosfera che troveremo martedì 6 novembre.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Evangelista, come sarà strutturata quest’edizione del concorso?
Il concorso del Centro Italia si svolgerà innanzitutto in una villa settecentesca del Chianti Rufina, uno scenario sicuramente suggestivo. Vi prenderanno parte come al solito concorrenti provenienti da tutte le regioni del centro: Toscana, Marche, Abruzzo, Molise, Umbria, Lazio e Sardegna. Confrontarsi con altri colleghi è sempre positivo, queste competizioni sono un bel modo di scambiarsi idee e nozioni, dei veri e propri master”.

Una lunga giornata, all’insegna della mixology.
Proprio così. I concorrenti arriveranno verso le 12, poi alle 15 avrà inizio il concorso. Le ricette sono tutte inedite, ne vedremo e assaggeremo sicuramente delle belle! Anche perché alla fine della competizione ci sarà un ricco aperitivo offerto da Dì Wine e Tenuta Moriano”.

 

 

Come funzionerà la valutazione dei drink?
Ci saranno dei giudici tecnici e dei giudici di gusto. Mi preme sottolineare che chi si occuperà di valutare il gusto del cocktail sarà lontano dai concorrenti. A trionfare, infatti, deve essere il drink e non il barman. I giudici tecnici, consiglieri nazionali di A.B.I., daranno invece un punteggio sul lavoro dei concorrenti, rilevando se per esempio sgocciolano, la mano pendola o il dosaggio è sbagliato. Al gusto, in ogni caso, corrisponde il punteggio più importante. Basti pensare che negli anni passati l’aspetto aveva una valutazione da 0 a 10, così come la decorazione, mentre il gusto andava da 5 a 25”.

Non solo addetti ai lavori e membri dell’associazione, l’evento sarà aperto anche a tutti gli altri spettatori affascinati dal mondo del bar.
Assolutamente. Questo concorso è molto importante prima di tutto per i soci di A.B.I.. Verranno fuori infatti i rappresentanti delle rispettive regioni e sezioni che potranno partecipare al Concorso Nazionale e lottare per il titolo di Campione italiano. È importante poi per gli sponsor, visto il momento di grande attenzione verso i loro prodotti. Ma anche per tutti gli altri interessati. Vedere tanti professionisti del bar all’opera è sempre divertente e stimolante”.

 

 

In gioco ci saranno d’altronde grandi nomi. Proviamo a sbilanciarci: quali sono i favoriti per la vittoria di questo Concorso Interregionale?
Mi dispiace deludervi, ma non ci sono mai dei favoriti sulla carta in questo tipo di eventi. Come ho detto prima, non vince il barman, ma vince sempre il drink. Sarà l’intuizione del giorno del singolo barman a renderlo favorito o meno. Per un trionfo del gusto e dell’originalità, anziché della persona”.

 

+info: www.abiprofessional.it
Facebook

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

13 + otto =