Tag

Miscelazione

Browsing

Dopo la pausa estiva, Baritalia 2022 – a drink for the planet, l’evento itinerante per la miscelazione che coinvolge i migliori professionisti del settore in un laboratorio dedicato alla mixology, riprende il suo tour a Pescara, il 26 settembre, dove al Tonga Club & Restaurant (Viale della Riviera 38) si svolgerà la 4^ tappa di questa nuova edizione dedicata alla sostenibilità.

Appuntamento con la storica distilleria italiana alla 10° edizione di theGINday con una presenza del tutto esclusiva. Per festeggiare il decimo anniversario del primo evento italiano unicamente dedicato al mondo del gin, DOMENIS1898 presenterà i suoi best seller e non solo. Un traguardo importante e un evento al quale l’Azienda conferma nuovamente la propria presenza e dove è pronta ad accogliere i professionisti dell’HoReCa, gli esponenti del mondo del bartending e gli appassionati offrendo in degustazione la gamma di referenze a catalogo.

Andrea Paci, proprietario de Lo Scalo Craft Drinks By The Lake di Cremia, porta a casa il titolo come miglior bartender della terza edizione della Como Lake Cocktail Week. Come da regolamento, il drink vincitore si è ispirato al cinema, arte che da sempre trova ampia applicazione sulle sponde del lago di Como: Mr. Evoo è il nome della miscela, un twist sul Martini Cocktail ispirato al film Casinò Royale (2006), esordio di Daniel Craig nei panni di James Bond.

Compagnia dei Caraibi, azienda leader nell’importazione, sviluppo, brand building e distribuzione di distillati, vini e soft drink di fascia da premium a ultra-premium e prestige di tutto il mondo, accende i riflettori su Death’s Door, American dry gin millesimato biologico. Tra i nuovi ingressi del suo ampio e ricco portfolio e prodotto a Washington Island in Wisconsin con materia prima locale, il distillato ha conquistato l’azienda di Vidracco che si pone come obiettivo quello di riprendere la tradizione di questo gin e riportare al mercato italiano il racconto di un distillato pluripremiato e pioniere nel mercato dei Craft Gin Americani.

La mixability ha una nuova veste: ciò che conta di più è la qualità. E quando si parla di qualità Tassoni è una scelta garantita. Con oltre due secoli di storia, Tassoni è da sempre un esempio d’eccellenza. Più di dieci anni fa introduceva fra i primi l’idea di miscelazione, avviando un progetto di rinnovamento per avvicinare nuovi target di consumatori e ampliando la propria gamma di prodotti, che spazia tra bibite, sciroppi e spirits, rigorosamente prodotti con materie prime naturali.

Buonissima la prima. È andata in archivio la prima edizione di MIxology Experience, una tre giorni di evento dedicata al mondo della barindustry. Il primo grande evento dedicato alla miscelazione dopo due anni di stop forzato, tanta la voglia di stare insieme e di condividere nella nuova location dei Superstudio Maxi di Milano, in una kermesse legata alla città che ha coinvolto anche i locali nella MIxology Week e le pizzerie nel format Pizza & MIxology.

Ditta Artigianale, micro roastery e prima linea di caffetterie per il consumo consapevole con sede a Firenze, lancia “One – Espresso Process Blend”, l’ultima proposta del brand nel campo della miscelazione d’eccellenza. Il nuovo “caffè monorigine” risultato di uno studio cominciato nel 2018 in Honduras, nasce dall’idea del pluripremiato campione di caffè Francesco Sanapo, in collaborazione con il team di torrefazione Michele Anedotti e Francesco Masciullo e i produttori della farm Finca El Puente Moises e Marysabel Caballero. 

“Per quel che riguarda il nostro prodotto principale, il Limoncello, presentiamo la sua versione analcolica che è il Limonzero: segue il trend del mercato attuale e della richiesta di prodotti a basso o a zero alcol e sta riscontrando un certo successo. Presentiamo poi l’acquisizione dell’Amaro Formidabile, un amaro romano nato nel 2015 da Armando Bomba, un liquorista, bartender e ristoratore: ci siamo incontrati, conosciuti e proprio quest’anno abbiamo iniziato a produrlo noi acquisendo…

Annebbiata dal tempo, ma pur sempre viva, una leggenda continua ad arricchire le storie di un luogo di paradiso nel centro Italia. Venere sarebbe uscita dall’acqua del Mediterraneo con una collana di perle, regalatale da Perseo: sette di queste si sarebbero staccate e finite in mare, creando quindi l’arcipelago toscano. E una tra queste perle oggi ha anche un distillato nel proprio patrimonio.