Tag

2019

Browsing

Il prezioso e simpatico orso bianco, che contraddistingue il logo Huber Weisses, si trasforma in oro per lo storico birrificio Gräfliches Hofbrauhaus Freising. Huber Weisses Original è stata insignita dell’ambita medaglia d’oro, nella sua categoria “South German-Style Hefeweizen Hell”, al concorso birrario di fama internazionale European Beer Star, organizzato dall’associazione Private Brauereien. Nell’edizione precedente, era già stata premiata con la medaglia d’oro Huber Weisses Dunkel, Weissbier color nocciola dall’aroma vellutato di malto, impreziosito da note caramellate.

L’Italia del vino italiano si appresta quest’anno a superare per la prima volta i 6 miliardi di euro di saldo di una bilancia commerciale strutturalmente attiva, sebbene nel primo semestre la crescita (+3,3%, a circa 3 miliardi di euro) sia meno vigorosa rispetto al passato e il prezzo medio registri un calo significativo, specie nell’area Ue. Volano le vendite nei Paesi terzi oggetto di trattati di libero scambio (Giappone, Canada, Corea del Sud), mentre l’incremento negli Usa è inferiore rispetto alla media del mercato e in Cina si affacciano gli sparkling, unica tipologia segnalata in crescita nel Dragone. È l’aggiornamento sul mercato del vino dell’Osservatorio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor, che ha analizzato i dati semestrali export a fonte Istat e le performance della domanda extra-Ue a base doganale nei primi sette mesi del 2019.

Il 47° Concorso Enologico Nazionale “Premio Douja d’Or” dell’Azienda speciale della Camera di commercio di Asti, inserito nell’ambito dell’omonima manifestazione giunta alla sua 53ª edizione, presenta anche quest’anno una selezione di etichette di alto profilo, sia in termini qualitativi che di rappresentatività e partecipazione, ponendosi a livello nazionale come esempio virtuoso di valorizzazione e promozione della cultura enologica italiana.

A 7 mesi dalla sua prima edizione e forte del successo ottenuto, WINE PARIS ritorna a raccontarsi e a far parlare di sé. Preparandosi all’edizione 2020, che si terrà dal 10 al 12 Febbraio a Parigi – Expo, Port de Versailles, il Salone inizia a raccogliere conferme e nuove adesioni. Ad oggi, l’organizzazione stima che convergeranno più di 2.200 espositori e 30.000 visitatori di cui il 35% internazionali.

Da sempre sinonimo di esclusività, eleganza e richiamo immediato a situazioni di festa o celebrazione, lo Champagne è il vino frutto del metodo classico più famoso al mondo i cui natali arrivano dal Nord-Est della Francia. Dopo il successo del 2018 con oltre 4000 presenze, anche quest’anno Modena Champagne Experience, giunto alla terza edizione, consentirà a tanti operatori e appassionati provenienti da tutta Italia di immergersi nell’universo dello champagne come raramente capita nel nostro paese.

Rompere gli schemi per far fiorire la creatività. È questo un po’ il nuovo dictat di The Spirit, cocktail bar milanese in zona Porta Romana. Le sue drink list sono fino ad adesso state pensate più che come pure degustazioni, come esperienze: dal viaggio fino al gioco. Novità per la primavera- estate 2019 è però una carta di signature drinks tematica, ispirata all’arte di un pittore dalla sensibilità tormentata, capace di dar vita ad opere dall’espressività travolgente. Ecco allora cocktail come esplosione di colori e sapori: un richiamo alla filosofia dell’artista, un’immersione nella natura che è stata la fonte per la creatività.

Dal 13 al 15 Aprile 2019 andrà in scena a Treviso la quarta edizione di Gourmandia, manifestazione culinaria frutto dei viaggi e della ricerca decennale del Gastronauta, Davide Paolini (scrittore di numerosi libri dedicati al cibo e al marketing gastronomico e territoriale. È stato docente di Turismo enogastronomico alla Facoltà di Scienze Gastronomiche dell’Università di Parma, di Marketing e Promozione del Territorio alla Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino, nonché creatore di molti eventi enogastronomici nazionali).

E’ stata presentata alla stampa oggi a Milano la nuova edizione della manifestazione fieristica Cibus Connect, che si terrà a Parma il 10 e l’11 aprile 2019.
Una formula di evento smart, allestita negli anni dispari, che ad oggi ha più che raddoppiato il numero degli espositori come pure i metri quadri espositivi rispetto alla prima edizione del 2017, portando di fatto a compimento il processo di annualizzazione di Cibus. Sono attesi a Parma circa 10 mila visitatori professionali, di cui il 30% provenienti dall’estero. Molti i top buyer attesi da Stati Uniti, Asia ed Europa. Un afflusso facilitato dalla concomitanza con Vinitaly che vedrà molti operatori visitare le due fiere leader del settore Food & Beverage del Made in Italy. Cibus, organizzato da Fiere di Parma con Federalimentare e in collaborazione con ICE Agenzia, si conferma come la più importante fiera agroalimentare e la più conosciuta all’estero, interamente dedicata alla promozione dei prodotti authentic italian. Sono intervenuti nella conferenza milanese: Gian Domenico Auricchio, Presidente di Fiere di Parma; Ivano Vacondio, Presidente di Federalimentare; Roberto Luongo, Direttore Generale di ICE-Agenzia; Antonio Cellie, Ceo di Fiere di Parma.

La Bloom Coffee School è la scuola del caffè dell’azienda triestina Imperator che ormai da due anni accoglie i professionisti del settore provenienti da tutti i paesi del mondo per formarli sull’intera filiera del caffè. Il calendario dei corsi 2019 è stato pubblicato sul sito della scuola e si può consultare al seguente link: https://www.bloom.coffee/it/calendario.

Al Gran Gala della bar industry, presso lo Sheket di Roma, per la presentazione della Guida ai Cocktail bar d’Italia 2019 di BlueBlazer, consegnati i Premi per il ‘Miglior cocktail Martini’ dell’Anno, a Marino Lucchetti, del Londra Palace di Venezia, il Premio per il ‘Miglior Negroni’ dell’Anno, a Luca Picchi del Caffè Gilli di Firenze e il Premio speciale per il Miglior Locale Rivelazione dell’Anno, a Leandro Serra, del The Duke dell’Isola de La Maddalena.