Tag

impianti

Browsing

Goglio, uno dei principali player in Europa nel packaging flessibile, ha lanciato la nuova App Mobile “MIND”. L’innovativa applicazione per smartphone sarà fornita gratuitamente a tutti i clienti che già utilizzano la piattaforma IIOT (Industrial Internet of Things) Goglio MIND e consentirà di controllare da ovunque e in tempo reale lo stato, l’efficienza e il funzionamento degli impianti, nonché di interagire con i sistemi di diagnostica e reportistica.

E’ il paesaggio fiabesco della Cappadocia, nel cuore della Turchia, nell’Anatolia centrale. In questa magica regione, caratterizzata dagli enormi funghi di pietra che tutti chiamano “camini delle fate”, l’azienda Badem Pinari, leader nel settore minerario, ha deciso di diversificare la propria produzione e di investire nel settore delle acque imbottigliate, puntando sull’alta qualità dei prodotti e sull’ottimo servizio per competere e differenziarsi dalle altre imprese già presenti sul mercato.

Il 7 settembre Simonds Farsons Cisk p.l.c., prima azienda produttrice di birra di Malta, ha inaugurato il suo impianto di imbottigliamento di ultima generazione, realizzato grazie a un investimento pari a 27 milioni di Euro. Con questo nuovo impianto, oggi l’azienda è in grado di confezionare ed esportare in maniera ottimale le proprie birre grazie a una serie di nuovi imballaggi studiati appositamente per l’esportazione dei prodotti, espandendo così i propri orizzonti di mercato per il futuro. Negli ultimi 26 anni l’azienda ha investito 135 milioni di euro.

Un impianto produttivo d’esempio per tutte le imprese vitivinicole. E’ con questa consapevolezza che la cantina Vini La Delizia ha reso operativo da alcuni giorni la nuova linea di imbottigliamento per i vini fermi, frizzanti e spumanti. All’inaugurazione, presenti oltre ai rappresentanti della regione e al direttivo della cantina, numerosi soci e pubblico e dove il taglio del nastro è stato affidato a due primatisti dell’atletica: i friulani Marzia Caravelli, velocista e Alessandro Talotti, campione nella disciplina del salto in alto. Un investimento di 4 milioni di euro che porterà benefici sia nell’immediato che nel lungo termine, dall’ottimizzazione dei costi, ad una maggiore capacità produttiva: una nuova sfida per la cantina friulana che la condurrà ad espandere il proprio mercato estero aumentando non solo i paesi di esportazione ma anche il numero di nuovi clienti.

Nel corso del 2012 ACMI ha progettato e costruito una nuova serie di macchine che completano l’offerta del fine linea. Attraverso questa nuova serie di prodotti infatti, l’azienda è ora in grado di fornire tutti i sistemi che compongono una linea d’imbottigliamento per lattine e bottiglie PET da integrare con il blocco soffiaggio-riempimento e con l’etichettatrice. Sistemi grazie ai quali è possibile realizzare linee complete ad elevata efficienza.