Tag

Mediobanca

Browsing

Nasce una nuova collaborazione tra la Federvini e la Milano Wine Week, il più grande evento non fieristico dedicato al mondo del vino che, per la 5^ edizione, in programma dall’8 al 16 ottobre, tornerà a puntare i riflettori internazionali sulla grande produzione vinicola Made in Italy con un ampio palinsesto di appuntamenti, esperienze e momenti di confronto per il pubblico business e di consumatori. Tra questi, debutterà mercoledì 12 ottobre a Palazzo Serbelloni la prima edizione del Forum “Wine Agenda”, il nuovo appuntamento annuale realizzato in collaborazione da Federvini e Milano Wine Week che intende focalizzare alcune delle più importanti tematiche per l’industria del vino con l’obiettivo di produrre proposte concrete a servizio della crescita del settore. Un obiettivo che si inserisce con particolare rilevanza nel contesto dell’attuale momento di transizione politica, con la composizione del nuovo Governo, a cui l’auspicio è che si accompagni un dialogo rinnovato e fondamentale sul presente e sul futuro del vino italiano.

Puntuale come ogni anno l’Area Studi Mediobanca ha pubblicato l’Indagine sul settore vinicolo nazionale 2022, prendendo in esame le 251 principali società di capitali italiane con fatturato 2020 superiore ai 20 milioni di euro e ricavi aggregati pari a 9,3 miliardi di euro, pari all’85,3% del fatturato nazionale del settore. Uno studio che mette in luce anche un approfondimento sui fine wine e sulle principali operazioni di M&A che hanno stravolto la graduatoria dei leader del fatturato del vino italiano. Comanda la classifica Cantine Riunite & CIV (di cui fa parte anche GIV Gruppo Italiano Vini), seguita da Italian Wine Brands e Botter-Mondodelvino. Per quanto riguarda le previsioni 2022, ci si aspetta un incremento delle vendite del 5,7% per le bollicine, meglio del mercato +4,8%, ma resta l’incertezza dei prezzi e la congiuntura internazionale. Tra le regioni Piemonte e Toscana si confermano le zone guida dell’Italia del vino, mentre continuano le performance positive del comparto online.

L’Area Studi Mediobanca presenta la nuova edizione dell’Osservatorio sulla GDO italiana e internazionale a prevalenza alimentare che aggrega i dati economici e finanziari di 117 aziende nazionali e 27 maggiori player internazionali per il periodo 2015-2019. Per l’Italia la copertura è stimata pari al 93% del mercato. Lo studio comprende un approfondimento su 32 Drugstore italiani e un focus sulla sostenibilità della GDO in Italia e all’estero. L’indagine completa è disponibile per il download sul sito www.areastudimediobanca.com

L’Indagine annuale sulle società italiane ed estere del settore vinicolo (aprile 2018) condotta dall’Ufficio Studio di Mediobanca   si articola in due sezioni. La prima riguarda le 155 principali società italiane operanti nel settore vinicolo che nel 2016 hanno fatturato più di 25 milioni di euro; la seconda riporta le principali informazioni sulle  15 maggiori imprese internazionali quotate, con fatturato superiore a 150 milioni di euro.