0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Milano, Hotel Sheraton Diana Majestic. Una serata di metà maggio e ospiti d’eccezione per scoprire la storia e le caratteristiche di un formaggio dalle innumerevoli potenzialità: il Taleggio D.O.P.

 

 

Le chiamano materie prime perché sono il punto di partenza di un percorso dalla produzione fino alle nostre tavole, che coinvolge luoghi, momenti e persone. Il risultato è spesso il frutto di anni di storia, di tentativi e perfino di scoperte. Perché sì, quello che mangiamo racchiude in sé un vissuto che vale la pena di essere raccontato.

Come accade per i grandi classici dalla letteratura alla filmografica, che anche se riletti o rivisti non smettono mai di raccontarci qualcosa, così può accadere nella gastronomia. Si può assaporare una pietanza e scoprirne ogni volta sensazioni e gusti diversi o addirittura possiamo conoscerne origini a noi sconosciute.

Il Taleggio vede la sua nascita in epoca romana, forse ancor prima del X secolo. Proprio della omonima Val Taleggio, veniva stagionato in grotte e ben presto divenne oggetto di scambi e commerci, fino ad estendere la sua produzione in altre aree della Pianura Padana. Nel tempo acquisisce la denominazione di Origine (D.O) con D.P.R. 15.9.1988 e Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) con Regolamento CE 1107/96 proprio a conferma della sua qualità.

 

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

L’evento svoltosi presso lo Sheraton Diana Majestic lo scorso 17 maggio e promosso dal Consorzio del Taleggio D.O.P è stato un excursus attraverso la storia, ma anche le caratteristiche e i possibili usi in cucina di questa eccellente materia prima. A dare voce alla serata è stata la conduttrice Helen Hidding che ha presentato il Presidente del Consorzio Tutela Taleggio, la nutrizionista Samantha Biale che ha illustrato le proprietà nutrizionali del formaggio e lo chef Alessandro Borghese per il lato culinario. E ultimi, non per importanza gli attori Marco Ripoldi e Andrea Ramilli, protagonisti di una mini-fiction in giro per l’Italia per proporre nuove ricette regionali con il prodotto D.O.P.

Duttile, a pasta morbida e con crosta edibile. Al sapore è dolce ma all’olfatto persistente e aromatico. Ricco di vitamina A e con una buona percentuale di calcio può essere consumato nella dieta quotidiana con migliori effetti sull’organismo rispetto ad altre proteine di origine animale. In cucina è versatile e utilizzabile in ricette tipiche, così come perfettamente abbinabile con qualsiasi tipo di verdura e anche con la frutta.

Insomma, il Taleggio è nuovo da 700 anni.

 

+INFO: www.taleggio.it

 

© Riproduzione riservata

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

otto + 18 =