Pinterest LinkedIn

Documento tratto da
Comunicati stampa diffusi da
Heineken Italia
I risultati completi dell’indagine sono pubblicati su
www.gustosidro.it

PREMESSA: La golden hour, l’ora perfetta per l’aperitivo. Rilassante, accattivante, emotiva. Se dal mondo della fotografia, dove è l’attimo migliore per scatti intensi, mentre il sole scompare o sorge all’orizzonte, pregno di una tipica luce colorata, soffusa, meditativa o intensamente comunicativa, scivoliamo verso la vita di tutti i giorni, ecco che si svela lo scenario in cui golden hour e aperitivo si incontrano e uniscono: un tramonto, una spiaggia, un terrazzo casalingo, luce dorata, un bicchiere di sidro fra creature affini, sguardi veri, condivisione. Particolarmente vicina al modo italiano di sentire la vita, la golden hour è stata ben definita dalla ricerca sociologica di Duepuntozero Doxa, commissionata da Heineken proprio per migliorare un matrimonio che si preannuncia felice. Il metodo è quello delle “ricorrenze” di termini grazie a cui si è potuto ricostruire l’immaginario collettivo che si è creato attorno a questo concetto. Il campione è costituito da mille individui compresi fra i 18 e i 54 anni, distribuiti fra nord centro e sud. Per la maggioranza degli italiani la Golden Hour è il momento in cui si ha la percezione di essere completamente “se stessi”, liberi da vincoli, di fare ciò che più piace e in cui ritrovare le persone più importanti

Riferimento temporale: giugno 2012-06-27

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood

Ciò che più “disprezzano” sono falsità, ipocrisia, seguite da stress e noia . Mettono al primo posto gli amici, l’amore, la famiglia e il relax. Di sballo e di sesso non parlano neppure. Detestano sopra ogni altra cosa la menzogna e la noia, considerandole addirittura peggiori di cattiveria e solitudine. E l’immagine è sostanzialmente identica da Nord a Sud, mostrando un Paese che almeno in questo sembra più unito di quanto spesso si dica. E’ l’autoritratto degli italiani al tempo della crisi nella loro “Golden Hour”: quel momento unico della giornata in cui – secondo l’indagine di Duepuntozero Doxa per Strongbow Gold – mantengono comunque la volontà di sconfiggere lo stress per riappropriarsi veramente di sé. Ciascuno a suo modo, meglio se condividendo l’esperienza con gli altri.

Lo spunto di partenza era il tentativo di descrivere un pezzo ben definito di società italiana attraverso un parametro che i promotori della ricerca hanno individuato nell’idea di “Golden Hour”, termine che riassume in sé un concetto ampio e complesso, qualcosa che è al tempo stesso “un momento, un luogo, uno stato d’animo, un’immagine”: quella condizione un po’ magica e difficilmente descrivibile in cui si ha la percezione di essere completamente “se stessi” ma anche del tutto “sintonizzati” col mondo concreto che in quell’istante ci circonda: sia esso un locale, la propria casa, un gruppo di amici, la famiglia.

Scarica Ora!!! Guida Beverfood Birre

Il risultato è stata la conferma che quella “Golden Hour” non solo esiste ma è comunque inseguita a dispetto del periodo per certi versi difficile con cui milioni di individui e nuclei familiari devono oggi fare i conti. Una sorta di “momento magico” che nonostante la crisi – e forse anzi come una delle valvole di reazione ad essa – rappresenta per gli italiani un punto fermo irrinunciabile: non una fuga ma un riappropriarsi di sé e del proprio mondo di affetti. Per qualcuno è semplicemente “staccare la spina”, per altri addirittura un “luogo dell’anima”. Ricercato e da viversi – altro elemento importante tra quelli emersi – non solo al sabato sera o nel weekend o in vacanza ma in ogni giorno della settimana, meglio nella fascia serale, tra le 17 e le 21, che per gli italiani coincide con quello dell’aperitivo.

“Dalla ricerca emerge in modo molto preciso – sottolinea Federico Capeci, Amministratore Delegato di Duepuntozero Doxa – che la Golden Hour è un concetto vero, naturale e concreto, legato soprattutto alla socialità e a sensazioni molto positive come il relax, il benessere, il buonumore, la felicità e la libertà. Emozioni non scontate e sempre più ricercate nella nostra società, probabilmente anche a causa del momento difficile che stiamo attraversando, non solo da un punto di vista economico, ma anche in una prospettiva valoriale e affettiva. La Golden Hour viene tratteggiata come un rifugio dalla routine, in cui ritrovare le persone più importanti, le cose più vere e i sentimenti più profondi”.
Fondamentale, per l’89% degli intervistati, è trascorrerla con altri. Gli amici sono la compagnia preferita e la risposta totalizza il 53% delle preferenze rispetto ai 41% di chi preferisce trascorrerla con il coniuge o il partner di famiglia. La sorpresa è che al terzo posto (27%) vengono quelli a cui piace viversela “da soli”: addirittura più di quelli (22%) che scelgono la fidanzata o il fidanzato. Dove? Il luogo ideale è la spiaggia, al primo posto tra i luoghi “fuori casa”, ma molto apprezzata è anche “la casa”, la propria o quella di altri, scelta da 3 intervistati su 10, e dal 53% se la risposta possibile è libera o multipla

La Golden Hour è tale se porta divertimento, relax, amore, libertà e amicizia, e non sballo, sesso, e trasgressione, lontano da falsità e ipocrisia. Emozioni confermate dalle associazioni di idee più votate: “se fosse un colore”, per la grande maggioranza degli intervistati (27%) sarebbe l’azzurro (creatività, pacatezza, meditazione, lealtà), quasi tre volte più frequentemente indicato che non il rosso (eccitazione, pressione, azione). Se fosse una città sarebbe piuttosto Barcellona (27%), Parigi (25%) o Roma (21%), capitali europee comunque vicine, raggiungibili, vitali, mentre se fosse un animale sarebbe un delfino (29%) associato al buonumore e alla vitalità, o un gabbiano (19%) che porta con se sensazioni inebrianti legate al senso di libertà e di spazio, assai più che una tigre (9%) più legata all’aggressività.

La ricerca restituisce uno spaccato dell’Italia piuttosto allineato rispetto ai risultati, senza cioè individuare differenze eccessivamente marcate tra il sesso maschile e quello femminile e tra nord e sud. È però possibile individuare cinque profili ricorrenti, che riflettono altrettanti modi in cui gli italiani vivono o immaginano la propria Golden Hour. La maggioranza degli italiani (29%), i “profondi”, trova se stesso quando riesce a coltivare le relazioni più vere e sincere e in particolare le amicizie più care ed autentiche. A seguire, a pari merito con il 20% delle preferenze, troviamo gli “impegnati”, coloro che vedono nella Golden Hour l’occasione per “staccare la spina”, gli “edonisti familiari”, che invece preferiscono trascorrere il tempo libero con la famiglia, e i “compagni di giochi”, coloro che cercano divertimento allo stato puro con i propri amici senza vincoli e in piena libertà. Infine, per l’11% degli intervistati, i “libertini” la Golden Hour è puro godimento e soddisfazione dei propri desideri, lasciandosi guidare dalla fantasia verso esperienze piene ed appaganti per la mente e per i sensi.

L’indagine è stata condotta attraverso mille interviste via internet su un campione rappresentativo di italiani con un’età compresa tra i 18 e i 54 anni divisi per sesso, età, area geografica di appartenenza secondo le quote Istat. Il metodo non prevedeva risposte guidate ma descrizioni liberamente articolate dagli intervistati rispetto a tematiche predefinite per poi andare a contare e analizzare le “ricorrenze”, ovvero il numero delle parole e delle immagini maggiormente ripetute.

5 PROFILI PER 5 MODI DI GODERSI AL MEGLIO IL “PROPRIO MOMENTO”

 Gruppo di impiegati compagni di giochi in Golden Hour Bevono il Sidro Strongbow GoldIl profondo, il compagno di giochi, l’impegnato, l’edonista familiare e il libertino. Cinque caratteri per altrettanti modi di vivere la propria Golden Hour emergono dalla ricerca voluta da Strongbow Gold, il nuovo sidro di mele di Heineken Italia, per descrivere come gli italiani percepiscono quei momenti in cui si ha la percezione di essere completamente “se stessi”, liberi da vincoli e di fare ciò che più piace, in compagnia delle persone più care. Profili diversi, che racchiudono spaccati di vita speciali e unici e che riflettono modi di esprimere il proprio io più vero, con le passioni e i must irrinunciabili.

§_Il profondo (29%)

E’ la categoria più numerosa, quella in cui si riconosce quasi un italiano su 3, la maggioranza residente nelle aree centrali dello Stivale. È colui che trova la propria Golden Hour stando insieme agli amici e alle persone più importanti. La Golden Hour è il momento in cui si riesce a “godere” le relazioni più vere e sincere (amicizia, amore, famiglia), senza maschere e senza filtri, condividendo i propri valori con chi da sempre li ha sposati e condivisi . …sono sempre gli amici veri, che rispetti e ti rispettano, avendo come tutti pregi e difetti, ma con la consapevolezza di essere libri aperti, essendo sempre onesti con tutti”. Il luogo ideale? Ovunque, ciò che conta sono le persone!

§_Il compagno di giochi (20%)

Più rappresentato nel nord-ovest e al sud, per questo gruppo la Golden Hour è sinonimo di divertimento e di gioia, da trascorrere senza vincoli e in piena libertà con i propri amici. Per loro la Golden Hour è socializzare in libertà, gioia, rumore della compagnia di amici: un momento estremamente goliardico e giovanile, fatto in primo luogo di energia e apertura al mondo. Per loro Golden Hour è “liberare tutto il proprio entusiasmo in compagnia di persone con cui condividere un’esperienza”. Il luogo ideale? La spiaggia

§_L’impegnato (20%)

Per lui o per lei Golden Hour significa soprattutto “staccare la spina”: interrompere lo stress e prendersi una pausa. Quando? Non importa, quando si può: dopo o anche durante il lavoro, comunque quando si va in sovraccarico di routine e tensione. Per queste persone, residenti soprattutto a nord-est e nel centro Italia, Golden Hour è sinonimo di uscire dall’apnea e ritrovare il giusto ritmo di respiro, rilassare mente e corpo, riprendere il controllo di se stessi e del proprio mondo di affetti. Per poi ripartire. Per loro la Golden Hour “è apprezzata soprattutto dai lavoratori che, per staccare la tensione della giornata, amano ritrovarsi con gli amici per bere qualcosa insieme”. Il luogo ideale? Il bar

§_L’edonista familiare (20%)

Quello del “ritorno al nido”. Golden Hour per lui, che abita soprattutto nel nord-est e al sud, è tutto ciò che ruota attorno al piccolo grande mondo della “famiglia” in senso lato, non necessariamente domestica: quel momento in cui si abbandona il “doverismo sociale” per approdare al mondo intimo dei propri cari, del partner, dei figli, quando si ritrova l’amore, il soffice relax, la dolcezza del contatto con i proprio cari e la voglia di giocare e tornare un po’ bambini, magari con i propri (in senso stretto o anche ideale). “… La mia Golden Hour la vivo in famiglia con mia figlia e mio marito, un papà attento e giocherellone, un po’ bambino anche lui..” Il luogo ideale? La casa

 Gruppo di libertini Strongbow Gold in locale trendy passano la golden hour§_Il libertino (11%)

Per lui la Golden Hour è puro godimento. Coincide con il momento della giornata in cui può dedicarsi a sè e alla soddisfazione dei propri desideri, ma non necessariamente alla ricerca degli eccessi e delle divagazioni più estreme. “Godersi la vita” è il suo motto, lasciando che la fantasia lo guidi verso esperienze piene ed appaganti per la mente e per i sensi, in compagnia delle persone “giuste”. Questo profilo rappresenta la minoranza degli intervistati ed è diffuso soprattutto nel nord-ovest e nel centro Italia. “Sono persone che amano godersi la vita, e assaporano gli attimi con calma, senza fretta..” Il luogo ideale? Un locale trendy

+info: Emanuela.capitanio@gmail.com ilaria_zaminga@heinekenitalia.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

uno × 5 =