Carlo Carnevale
| Categoria Notizie Food, Vino | 1821 letture

Enogastronomia e turismo: il food&beverage porta l’Italia nel mondo

Italia Enogastronomia Bit Borsa Internazionale Del Turismo Made In Italy Beverage Turismo Booking.com Food Enoturismo

Bit Borsa Internazionale Del Turismo Made In Italy Beverage Italia Enogastronomia Food Booking.com Turismo Enoturismo

A cura di

© Riproduzione riservata

Posti da sogno, tragitti affrontati con i più disparati mezzi di trasporto, amicizie nuove. È il pacchetto medio che entra in tasca a chi ha la fortuna di viaggiare, vedere, scoprire. Eppure un ruolo importante, forse il più importante di tutti, nelle emozioni legate a un’esperienza lontano da casa, è giocato dall’enogastronomia.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

I dati raccolti nel 2016 da Booking.com, colosso online di prenotazioni e turismo, mostrano un risultato evidente: il 75% dei viaggiatori sceglie la propria meta in base al cibo locale. Addirittura un quarto del budget stimato per partire, si tratti di vacanza o lavoro, viene considerato come necessario per acquistare mangiare e bere, in nome di un’attività multisensoriale che regala sensazioni altrimenti introvabili.

Non solo lusso, però: anzi, lontano dai locali gourmet e dalle luci della ribalta, è la ristorazione strettamente legata al territorio che si eleva a struttura portante di un successo e sopratutto una tradizione storica per l’Italia. Tramite prodotti tipici e location di nicchia,  il turismo enogastronomico contribuisce in primis a sostenere e valorizzare all’insegna della sostenibilità, della cultura e del contatto con la natura i centri minori
e le aree rurali. La ricerca Il turismo enogastronomico, driver della promozione del territorio a livello nazionale e locale, promossa da Fiera Milano Spa e dall’Osservatorio di Bit e condotta da Magda Antonioli Corigliano, Coordinatrice del Master in Economia del Turismo (MET) dell’Università Bocconi di Milano, e Sara Bricchi, Ricercatrice MET Bocconi, evidenzia proprio la parte centrale che il mangiarbere italiano interpreta nell’economia e nell’immagine della nazione.

Il cibo si sposta dallo scopo primario del nutrimento, a quello ormai moderno di chiave sociale e rappresentazione di uno status, così come di identificazione territoriale e strumento di benessere. Si ricerca il piacere, non più l’apporto nutrizionale, almeno in primis. E in questo senso il Made in Italy è marchio registrato e pluripremiato. La produzione del nostro paese è esempio perfetto di quel doppio nodo che viene a instaurarsi tra turismo e consumo: se da un lato un maggior conoscenza delle materie prime porta a un maggior consumo, dall’altro, un maggior contatto diretto con il prodotto (tramite consumo o anche solo esposizione mediatica) porta a una maggiore spinta verso il luogo d’origine del prodotto stesso. Circa il 70% dei turisti compra in viaggio prodotti enogastronomici da portare a casa, mentre un altro 62% afferma, una volta tornato in patria, di continuare a compare i prodotti enogastronomici conosciuti durante la vacanza. Sono numeri emblematici delle ricadute positive che il turismo ha sull’intero settore del food & beverage, e del potere che il settore ha sulla promozione dell’immagine del territorio.

Il cibo è dunque parte integrante della cultura italiana, nel senso più largo e completo della sua accezione. L’insieme di territorio, materie prima di qualità, imprenditoria sapiente e l’accoglienza unica della nostra popolazione rende l’esperienza enogastronomica del Belpaese uno dei tre pilastri del turismo, assieme a paesaggio e beni culturali, addirittura come elemento di maggior rappresentatività della nazione (25% degli intervistati, IPSOS 2017). Il food&beverage italiano funge di fatto da traino per il resto delle esportazioni: il volume delle esportazioni di alimentari e bevande supera oggi i 40 miliardi di euro, con una crescita di +70% nell’ultimo decennio (Coldiretti, 2017). L’attuale offerta enogastronomica italiana è in grado potenzialmente di incarnare in pieno i trend ed i valori che caratterizzano oggi il turismo mondiale di fascia alta: sostenibilità, territorialità, benessere, creatità. Ed è per questo che il turismo enogastronomico dello Stivale va a gonfie vele.

Il marchio del Made in Italy si propaga nel mondo quindi grazie al legame con il territorio, incentivato dall’ormai indispensabile (purtroppo, forse) motore dei social networks. Il 74% dei consumatori mostra fino al 40% di probabilità in più di acquistare da brand che si promuovono anche attraverso i social media e che comunicano in maniera efficace con i consumatori. Mentre il 46% delle aziende turistiche che interagiscono sul web con i propri clienti riceve feedback mediamente più positivi rispetto a chi non lo fa (ILTM ed Euromonitor 2015). È grazie al web che in consumatori hanno un accesso immediato a informazioni essenziali circa le scelte enogastronomiche: prezzi, menu, offerte, prodotti, ingredienti. Ed è il passaparola in rete che a sua volta favorisce il diramarsi delle conoscenze di produttori e fornitori di servizi. L’Italia, dopo gli Stati Uniti, è il paese più cercato dai viaggiatori con riferimento alle recensioni dei ristoranti, mentre, secondo Booking.com (2016), tre tra le principali destinazioni italiane, Firenze (15°), Milano (16°) e Roma (25°), sono tra le 25 destinazioni di maggiore appeal anche dal punto di vista della ristorazione.

 

 

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Distillerie, Fabbrica della Birra, Tenute Collesi

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Enoturismo Food Enogastronomia Turismo Italia Made In Italy Bit Borsa Internazionale Del Turismo Beverage Booking.com


ARTICOLI COLLEGATI:

Nuova campagna Segafredo Zanetti: “Un’esperienza ricca di esperienza”

Nuova campagna Segafredo Zanetti: “Un’esperienza ricca di esperienza”

08/10/2019 - Segafredo Zanetti, marchio globale dell’espresso italiano, parte del Gruppo Massimo Zanetti Beverage, torna on air con la nuova campagna ideata dall’agenzia M&C Saatc...

Wto autorizza gli Usa per dazi di 7,5 Mld $ sui beni europei

Wto autorizza gli Usa per dazi di 7,5 Mld $ sui beni europei

02/10/2019 - La decisione presa come compensazione per gli aiuti illegali concessi ad Airbus. Preoccupa l'impatto su molte eccellenze del Made in Italy, soprattutto i prodotti aliment...

Caffè Corsini vola in Cile per divulgare la cultura del caffè made in Italy e e gli ultimi trend

Caffè Corsini vola in Cile per divulgare la cultura del caffè made in Italy e e gli ultimi trend

26/09/2019 - Caffè Corsini vola in Cile: Patrick Hoffer, presidente dell’azienda leader nel settore food & beverage, i cui prodotti sono presenti in oltre 65 Paesi del mondo, è a ...

Cedral Tassoni investe oltre 2Mio/€ per ampliare la produzione e rimanere italiana

Cedral Tassoni investe oltre 2Mio/€ per ampliare la produzione e rimanere italiana

21/09/2019 - Cedral Tassoni annuncia un investimento di oltre 2 milioni di euro per completare i lavori di ampliamento e rinnovamento dello stabilimento di Salò, dove vengono prodotti...

Bisio Progetti potrà produrre le capsule compatibili con Dolce Gusto Nestlé

Bisio Progetti potrà produrre le capsule compatibili con Dolce Gusto Nestlé

26/07/2019 - Bisio Progetti, azienda parte del Gruppo Guala Closures, vince contro il colosso Nestlè per la produzione di capsule compatibili a marchio Dolce Gusto. Il Tribunale di Mi...

Export italiano vino: bene il primo trimestre ma non soddisfatte le aspettative

Export italiano vino: bene il primo trimestre ma non soddisfatte le aspettative

08/07/2019 - Dopo la battuta d’arresto del 2018 torna a crescere, l’export in volume di vino. Nei primi tre mesi del 2019, secondo elaborazioni Ismea su dati Istat, sono stati consegn...

Bortolo Nardini spegne 240 candeline e continua ad evolvere la sua arte distillatoria

Bortolo Nardini spegne 240 candeline e continua ad evolvere la sua arte distillatoria

06/06/2019 - Un compleanno speciale e sicuramente raro. Non capita a tutte le aziende di raggiungere 24o anni. Più che un traguardo, un successo. Distilleria Nardini, la più antica in...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

uno × 3 =