Pinterest LinkedIn

Non si tratta di una nuova apertura ma è come se lo fosse. Dopo dieci anni lo chef Eugenio Roncoroni cambia look e dna del suo locale, che diventa Al Mercato Steaks & Burger.  Non solo un cambio di insegna nella storica location di Via Sant’Eufemia al civico 16, ma una svolta con al centro la carne ispirandosi alla vecchia scuola delle steakhouse americane. Rimarrà anche la parte dei burgers, uno dei marchi di fabbrica di Roncoroni tanto che in molti lo riconoscevano come uno dei migliori di Milano.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

 

“Dopo dieci anni avevo bisogno di cambiare, rimarrà in menù il burger che mi ha dato molta notorietà, ma il concept andrà più verso una cucina a base di carne stile steakhouse americane con qualche influenza francese. Credo che ci sia spazio a Milano per questo tipo di ristorazione, lo stile americano fatto bene deve essere conosciuto meglio per essere apprezzato e spinto”.

Eugenio Roncoroni@Jacopo Salvi

Giovedì 1 ottobre una pre-view dedicata alla stampa e poi serrande alzate per attirare la clientela milanese di una delle zone centrali di Milano. Una nuova sfida per lo chef italo-americano classe ’83, con una proposta di contaminazione tra Usa e Francia che interessa sia la cucina che gli interni del ristorante. Irriconoscibile il locale rispetto a prima, le due anime che prima componevano “Al Mercato”, ristorante e burger bar, sono state unite in una proposta unica con semplicità e qualità messe insieme. Il servizio di sala si ispira all’eleganza francese, mentre la proposta gastronomica si declina in una serie di piatti destinati a lasciare il segno.

Al Mercato Burger @Jacopo Salvi

“C’è stata molta curiosità da parte della clientela abituale di zona, sono rimasti tutti un po’ spiazzati da questo cambiamento- spiega Roncoroni- anche se quando vedono che ci sono ancora si tranquillizzano”. Il menù vedrà al centro la carne declinata in due versioni: “Steaks”, di Black Angus e di Wagyu Australiano e “Burgers” disponibili in diverse varianti e ci personalizzabili con ingredienti extra. Proposte in diversi tagli, servite a cottura media e accompagnate da salsa Bernese ed erbe aromatiche, il tocco in più è la marinatura a secco, detta dry-rub, che viene effettuata con diverse spezie, tra le quali spicca il pepe nero.  Una novità in carta sono le verdure, in accompagnamento  nella versione sides, come alternativa alla carne  nella sezione vegetables. Spazio anche ai lievitati, dal pane in cassetta aromatizzato al tartufo ai “Dessert”, che rievocano i sapori del passato con un twist contemporaneo”.

Black Angus Steak@Jacopo Salvi

Il restyling della storica location in via Sant’Eufemia è stato curato dall’Architetto Federico Dubini. Gli interni sono stati ridisegnati per creare uno spazio elegante e dalla forte connotazione internazionale. Cuore pulsante del locale la cucina a vista, incorniciata da pareti di vetro con dettagli in ottone, ai cui lati si aprono le due sale impregnate dal fascino tipico retrò del primo‘900. Una svolta anche dal punto di vista imprenditoriale, con l’entrata di Marcello Rizza, imprenditore conosciuto nel settore della ristorazione con il marchio Quore, che dopo l’incontro con Eugenio Roncoroni ha deciso di mettere le sue competenze manageriali al servizio del progetto dando vita a “Al Mercato Steas & Burgers”. Obiettivo neanche troppo velato l’espansione del format, per posizionarsi come top player nel mondo della ristorazione legata alla carne di qualità, con un’offerta replicabile a livello nazionale e non solo.

INFO www.al-mercato.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

tre + 18 =