Pinterest LinkedIn

Che fosse un posto speciale Pizzium lo avevamo capito sin dalla prima volta che avevamo varcato la soglia della “cattedrale”, il primo locale di una lunga serie a Milano in via Procaccini. E’ fresca di questi giorni la notizia bomba che smuove il mercato del food retail, con l’ingresso nella compagine societaria dei Pizzium della società di private equity Equinox. Attraverso una società veicolo, Equinox ha acquisito il 40% del capitale di Pizzium, con un’operazione che ha visto un mix di aumento di capitale pari a 6 milioni di euro e acquisto di azioni dai precedenti azionisti. Il controllo e la gestione del business rimangono nelle mani di Stefano Saturnino, fondatore e AD di Pizzium, e di Nanni Arbellini, fondatore e responsabile dello sviluppo prodotto.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

 

“Abbiamo scelto di aprire il capitale ad Equinox perché supporterà il nostro ambizioso piano di espansione e ci permetterà di accelerare ulteriormente lo sviluppo del marchio – commenta Stefano Saturnino, AD di Pizzium. –Abbiamo in programma di raddoppiare la dimensione attuale con l’apertura di almeno 20 nuove pizzerie nei prossimi due anni, rafforzando la nostra presenza nelle aree geografiche in cui abbiamo già dei punti vendita e portando il marchio anche in nuove città. In Equinox abbiamo trovato il partner giusto per poter affrontare queste sfide e siamo molto lieti di lavorare con un fondo che ha dimostrato di apprezzare il nostro percorso e le nostre scelte strategiche”.

Nanni Arbellini

Pizzium è un marchio che conta oggi 22 punti vendita sul territorio nazionale, nel 2021 si prevede di tornare ad un fatturato pre pandemia. Il piano industriale punta inoltre a raggiungere un fatturato di circa 40 mln di euro nel 2023, con un Ebitda margin superiore al 20% già a fine 2021.  Crescita e progettualità, la filosofia della società anche nei momenti più difficili della pandemia, dove i giorni di chiusura sono stati ridotti al minimo e la proposta è stata arricchita di nuove offerte, con investimenti sul fronte ESG, delivery e infrastrutture tecnologiche per la gestione degli ordini online.

Pizzium rappresenta una realtà di grandissimo interesse che ha attirato la nostra attenzione sia per il suo percorso di crescita che per la volontà dei fondatori di continuare a sviluppare un progetto che si è dimostrato di grande successo – aggiunge Angelo Facchinetti, partner di Equinox. – Con questo investimento, Equinox continua la diversificazione del suo portafoglio con un marchio che gode di un’elevata riconoscibilità sul mercato. Inoltre, anche grazie alla professionalità dei fondatori e del management team, l’Azienda è pronta ad intraprendere un percorso di ulteriore espansione. L’ingresso di Equinox è finalizzato infatti al rafforzamento della leadership e alla penetrazione nelle diverse aree geografiche di interesse con l’apertura di nuovi punti vendita”.

Nato nel 2017 a Milano da un’idea di Stefano Saturnino, Giovanni Arbellini e Ilaria Puddu, propone la pizza napoletana classica utilizzando il meglio della materia prima italiana.  Lo stile PIZZIUM è inconfondibile ma ogni locale è unico con ispirazione dalla terra che lo ospita, senza rinunciare al meglio di Napoli e della Campania. Uno stile PIZZIUM che si sta affermando in Italia ed è arrivato a quota 22 con 6 locali a Milano, Serravalle, Gallarate, Como, Seregno, Varese, Busto Arsizio, Brescia, 2 a Torino, Roma e Bologna, Parma, Piacenza e Cesano Maderno. Equinox è una società di private equity che investe in società italiane nel segmento mid-market, attraverso operazioni prevalentemente di co-controllo, ovvero assumendo posizioni di maggioranza o di minoranza qualificata. Ad oggi il portafoglio di Equinox III nel settore del food vede investimenti in Clas Pesto con una quota dell’80% e in Salpa  alimentare al 63%.

INFO www.pizzium.com/it/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Luksusowa Vodka - When Life Gives You Potatoes - importata e distribuita da Pallini SpA

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

venti − due =