Tag

Nanni Arbellini

Browsing

Pizzium continua la sua crescita, uno sviluppo che non si è mai fermato nemmeno nei momenti più difficili della pandemia. Dopo aver chiuso il 2021 in crescita con un +25% sul 2020 e un Ebitda margin superiore al 20%, la catena di pizzerie Pizzium lancia un piano di sviluppo per il biennio 2022/23, con venti nuove aperture che riguarderanno il nord, il centro e il sud Italia e creeranno concrete opportunità di lavoro e crescita professionale in un contesto giovane, inclusivo e capace di garantire a tutti i dipendenti le medesime possibilità.

Si celebra oggi in tutta Italia e nel mondo la Giornata mondiale della pizza, una ricorrenza particolare vista l’emergenza pandemica che ha attaccato un comparto in salute come del cibo made in Italy più famoso al mondo. Il settore della pizza pre Covid-19 registrava numeri pazzeschi: 8 milioni di pizze, fatturato annuo di 15 miliardi di euro, una filiera che superava complessivamente i 30 miliardi secondo i dati economici forniti da Cna agroalimentare.

A Milano riparte la corsa delle nuove aperture nel mondo della pizza? Fa quasi strano parlarne e scriverne, una nuova apertura oggi fa notizia rispetto a qualche mese fa quando le nuove insegne erano all’ordine del giorno. A riaccendere la fiamma ci pensa Crocca, un concept focalizzato sulla riscoperta della pizza croccante che ha fatto la storia dell’Italia degli anni 70 e 80.

A Napoli c’è Spaccanapoli, se parliamo invece di cucina napoletana in giro per l’Italia, c’è qualcuno che sottovoce sta spaccando a Milano. Stiamo parlando di Locanda Carmelina, il ristorante napoletano aperto a inizio estate in via Cadore di fronte al parco Marinai d’Italia che in pochi mesi dalla sua apertura sta già iniziando a lasciare il segno. Come una sorta di spartiacque immaginario tracciando una linea di divisione tra la cucina napoletana d’esportazione classica e un concetto moderno, ma rispettoso della tradizione, senza troppi proclami ma con lavoro serio e duro giorno dopo giorno, piatto dopo piatto.