Pinterest LinkedIn

Dopo molti anni di crescita impetuosa, il mercato birraio russo si è fermato. Secondo quanto riporta la società Baltika, nel 2008 il mercato russo della birra è sceso dello 0,4%. Tuttavia esso mantiene il primato europeo con ca. 116 milioni di ettolitri prodotti, superando la produzione tedesca che storicamente occupava il vertice della produzione europea. Il consumo pro-capite di birra in Russia si è ora portato intorno ai 75 litri/anno. Baltika rafforza la sua leadership sul mercato con una quota intorno al 38.3%


AnnuarioBirraTra i principali fattori negativi per l’andamento generale del mercato vanno segnalati. le condizioni meteorologiche estremanente negative nel 3 ° trimestre dell’anno, l’inflazione più elevata in questa categoria di bevande rispetto agli anni precedenti a causa di aumento dei prezzi delle materie prime di base e all’alta crescita di accise (32%), così come le conseguenze della crisi mondiale che ha cominciato a sentirsi soprattutto nel quarto trimestre dell’anno. Tutto questo si è riflesso in termini negativi sul potere d’acquisto della popolazione.

Baltika, il colosso birrario russo (ora di proprietà al 100% del gruppo Carlsberg), si dichiara tuttavia soddisfatto dei propri risultati che per le voci fondamentali possono essere così riassunti:
…vendite in volume: 45,2 milioni di ettolitri contro 44,3 del 2007
…volumi esportati; 2,2 mio hl (+11,6%)
…quota di mercato in Russia: 38,3% (miglioramento di 0,7 punti)

Le vendite del marchio Baltika sono cresciute del 14,5%. Baltika è oramai diventata la prima marca europea a volume secondo le ultime valutazioni Euromonitor. Sono in forte crescita anche le marche premium estere prodotte e distribuite su licenza da Baltika per il mercato russo, in primis Tuborg e Kronenbourg 1664, che rappresentano oggi le marche estere più vendute in Russia.

INFOFLASH/BALTIKA
Baltika è leader sul mercato russo della birra e la Baltika Breveries (produttrice del marchio Baltika) è la più grande società FMCG in Russia, con più di 12.500 dipendenti, 11 birrerie allocate in Russia ( San Pietroburgo, Yaroslavl, Tula, Voronezh, Rostov-sul-Don, Samara, Chelyabinsk, Krasnojarsk, Khabarovsk e Novosibirsk), nonché 2 grandi malterie direttamente gestite. La capacità produttiva in Russia è di 50 milioni di ettolitri di birra l’anno. La società distribuisce più di 30 marche di birra in Russia (oltre a Baltika marchio leader, anche Arsenalnoye, Nevskoye, Yarpivo e un certo numero di marchi regionali)ed inoltre diversi marchi esteri (prodotti e venduti su licenza tra cui: Tuborg, Carlsberg, Kronenbourg 1664, Asahi super Dry e altri). Baltika è operativa anche con diverse altre marche di bevande diverse dalle birre. Baltika è disponibile nel 98% di tutti i punti di vendita in Russia ed esporta verso 50 differenti paesi in tutto il mondo, di cui 18 in Europa, ma con una presenza anche nei paesi dell’America del Nord e dei paesi asiatici già appartenenti o confinanti con la ex Unione Sovietica. Baltika Breweries, che in passato era controllata da una joint venture paritetica tra Carlsberg e Scottish & Newcastle, a seguito dalla cessione del gruppo scozzese a Carlsberg e Heineken, è ora controllata in toto dal gruppo danese Carlsberg. + info. eng.baltika.ru/

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

VISITA LA NUOVA SEZIONE DOCUMENTAZIONE: —-> Birre

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> Birre

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Scrivi un commento

18 − sette =