Tag

retail

Browsing

“Quest’anno presentiamo cinque nuove miscele di specialty coffee e tutta la nostra linea retail sulla quale stiamo puntando molto. Nel 2022 c’è stata ancora una leggera flessione per quanto riguarda il settore Horeca, ma abbiamo riscontrato una forte crescita nel settore retail sia per l’Italia che per l’estero. Abbiamo quindi avuto un anno positivo, anche rispetto al 2019”, dichiara Michelangelo D’Alterio, business development manager&marketing. Il 2022 ha portato un ulteriore riconoscimento a Caffè Barbera:…

Proof & Company, uno dei principali distributori indipendenti di alcolici dell’Asia Pacifica, ha dichiarato che la tecnologia SmartKiosk, realizzata da ecoSPIRITS, debutterà a Singapore. Creata in collaborazione con DFI Retail Group, la nuova SmartKiosk vuole proporre soluzioni di imballaggio circolare per il canale retail e offrirà agli acquirenti di Singapore l’accesso a ricariche sostenibili di una selezione di marchi di alcolici artigianali, come il Widges Gin, il Mackintosh Malt Whisky e la gamma di gin offerta da Brass Lion, distilleria a Singapore.

Le Isole Almaverde Bio vanno in controtendenza rispetto ai dati recenti che evidenziano un calo dei consumi di biologico in particolare sul canale retail. Dopo due anni problematici sul fronte retail che hanno visto in primis la crisi delle grandi superfici, le vendite del primo semestre 2022 nelle Isole Almaverde Bio, gli spazi espositivi brandizzati e dedicati esclusivamente all’ortofrutta biologica fresca e di IV gamma, gestiti dalla Canova srl sono decisamente positive e, nel solo mese di giugno, hanno toccato l’11,5% in più rispetto allo scorso anno e a parità di rete.

Tra i vari espositori giunti a Rimini Fiera per Beer&Food Attraction 2022 dal 27 al 30 marzo, anche i produttori di bevande analcoliche hanno sfruttato l’occasione per ripartire e presentare le numerose novità al pubblico. Beverfood.com ne ha intervistati alcuni tra i più importanti per farsi raccontare speranze, aspettative e progetti per questo nuovo anno post pandemico. Nell’ordine: Acqua Orsini, Fonte Plose, Maniva SpA, La Galvanina e Gruppo Caffo.

È passato più di un anno dall’inizio della pandemia di coronavirus. Ristoranti e pub sono stati costretti a chiudere i battenti durante i look down causati dal Covid-19 e gli amanti del vino sono rimasti a casa con poche alternative come le degustazioni virtuali con gli amici, le serate romantiche ed altre occasioni significative. Quindi, come ha influenzato il commercio del vino?

Nuovi, prestigiosi, riconoscimenti per Caffè Borbone. In particolare, per la cialda compostabile 100% Amici della Natura che, nell’ambito dei “Brands Award 2021”, organizzati da Gdoweek e Mark Up, si è appena classificata, come top brand, al primo posto nella sessione “New Entry”, posizionandosi prima, anche nella categoria Caffè della stessa fase.

Ferrarelle SpA, l’azienda italiana imbottigliatrice delle acque Ferrarelle, Vitasnella, Fonte Essenziale, Boario, Natía, Santagata, Roccafina e distributrice esclusiva per la penisola del brand Evian, annuncia la nomina di Mario Iaccarino a Head of Retail. Il manager campano sarà alla guida della squadra commerciale dedicata alla Grande Distribuzione Organizzata, gestirà le relazioni con i clienti del canale e ne implementerà le strategie commerciali coerentemente con l’approccio al mercato di Ferrarelle SpA che affianca alle tematiche di business un’attenzione costante alle tematiche della sostenibilità e della responsabilità d’impresa.

Il 2018 sarà un anno record per il digital food in Italia. Per la prima volta verrà superata la soglia psicologica del miliardo di euro attestandosi a quota 1,1 miliardi, con un incremento del 34% in valore rispetto agli 849 milioni del 2017. Una crescita qualitativa che accomuna tanto l’eCommerce agroalimentare quanto il food delivery nel portare online le tendenze già all’opera nel retail fisico: dalla divaricazione tra primo prezzo e prodotti premium alla crescente attenzione per la tracciabilità, che trova nel digitale uno scenario di applicazione ideale.

Dopo 3 anni di crescita sostenuta dei fatturati e dei volumi di vendita nel largo consumo, i primi mesi del 2018 registrano un trend del +1,0% nel giro d’affari e del +0,4% nei volumi. Nel medesimo periodo dell’anno precedente l’incremento a valore era del +2,2% e dello 0,9% a volume. In questo scenario si inserisce un particolare trend di consumo dettato dalla “moda” del cibo etnico tra le mura domestiche o “fuori casa”, in relazione alle diverse abitudini degli italiani.

Per conoscere i nuovi processi d’acquisto e gli orientamenti in atto che stanno trasformando radicalmente il comparto delle Private Label , l’appuntamento è con MARCA by BolognaFiere – il Salone Internazionale dedicato ai prodotti a Marca del Distributore (17 e 18 gennaio 2018, Quartiere fieristico di Bologna), organizzata da BolognaFiere, in collaborazione con ADM (Associazione Distribuzione Moderna).

Il 29% degli italiani vorrebbe potere usufruire di servizi postali quando fa la spesa al supermercato ma non ne ha la possibilità, il 27% di una farmacia, il 25% del benzinaio. Farmacie e stazioni di rifornimento sono disponibili in prossimità dei negozi della GDO frequentati  rispettivamente dal 52% e dal 42% degli intervistati. Ma sono molti i consumatori che vorrebbero poter fruire di questi servizi se fossero disponibili. I dati emergono dalla Global Survey di Nielsen Retail Growth Strategies eseguita su un campione di 30 mila individui distribuiti in 61 Paesi tra i quali l’Italia.