Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

L’acqua in bottiglia, la più grande categoria di bevande per volume negli Stati Uniti, si è ampliata di nuovo nel 2020 e lo ha fatto a un ritmo più rapido rispetto al 2019. Secondo le analisi di Beverage Marketing Corporation, il volume totale di acqua in bottiglia è cresciuto da quasi 14,4 miliardi di galloni in 2019 a 15,0 miliardi di galloni (ca. 57 miliardi di litri) nel 2020, con un incremento del 4,2% (rispetto al 3,7% dell’anno precedente).

A parte due cali relativamente piccoli nel 2008 e nel 2009 – quando la maggior parte delle categorie di bevande si è contratta a causa della crisi finanziaria di quel periodo – il volume di acqua in bottiglia è cresciuto ogni anno dal 1977 al 2020. Questo periodo include 17 scatti di crescita del volume annuale a due cifre. Dalla ripresa della crescita nel 2010, il volume dell’acqua in bottiglia è costantemente aumentato a tassi percentuali solidi a una cifra. Di fronte a un’altra crisi nel 2020, l’acqua in bottiglia ha registrato un aumento della domanda, soprattutto all’inizio della pandemia nel secondo trimestre, quando i consumatori hanno fatto scorta di quelli che consideravano beni essenziali.

 

Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

 

Di conseguenza, il consumo pro capite ha superato i 45 galloni (ca. 170 litri) nel 2020, mentre l’assunzione media di bibite gassate (la precedente categoria numero uno) è scesa a circa 35 galloni (132 litri). All’inizio del secolo, il consumo pro capite di bevande analcoliche superava regolarmente i 50 galloni e Beverage Marketing prevede che l’acqua in bottiglia raggiunga quel livello entro la metà degli anni ’20.  “L’acqua in bottiglia aveva già dimostrato il fascino di qualità essenziali come l’accessibilità, la portabilità e la praticità“, osserva Michael C. Bellas, presidente e CEO, Beverage Marketing Corporation. “La pandemia di covid-19 ha mostrato come i consumatori siano diventati dipendenti dall’acqua in bottiglia per un’idratazione e un ristoro sani e privi di calorie“.

I formati monodose sono diventati l’opzione di acqua in bottiglia più popolare, rappresentando la maggior parte del volume della categoria. Nel 2020, il segmento monodose è cresciuto di oltre il 4% a quasi 10,5 miliardi di galloni. Tuttavia, anche la maggior parte degli altri segmenti, tra cui l’ acqua frizzante da 1 a 2,5 galloni, l’acqua frizzante e le importazioni, hanno registrato una crescita nel 2020. In effetti, l’acqua frizzante domestica è progredita a un tasso a due cifre e le importazioni hanno sovraperformato il mercato complessivo, sebbene entrambi rivendicano quote di volume relativamente piccole. La consegna in ufficio ha fatto eccezione. Il volume in questo segmento è diminuito, in gran parte a causa del maggior numero di persone che lavorano da casa durante la pandemia, con conseguente riduzione degli account sul posto di lavoro. Guardando al futuro, Beverage Marketing si aspetta che l’acqua in bottiglia allunghi il suo già considerevole record di crescita e metta ancora più distanza tra sé stessa e la categoria di bevande che ha superato per diventare la più grande.

Beverage Marketing Corporation, con sede a New York, è la principale società di ricerca, consulenza e servizi finanziari dedicata all’industria globale delle bevande.

 

FONTE: www.beveragemarketing.com/news-detail.asp?id=654

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Luksusowa Vodka - When Life Gives You Potatoes - importata e distribuita da Pallini SpA

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

uno × 2 =