0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Vinitaly 2020 nuove date: dal 14 al 17 giugno causa coronavirus

Il mondo del vino italiano tira (almeno per ora) un bel sospiro di sollievo. Veronafiere  conferma le date della 54^ edizione di Vinitaly, regolarmente in calendario da domenica 19 a mercoledì 22 aprile 2020, dopo che nei giorni scorsi si erano susseguite preoccupazioni tra il pubblico e gli addetti del settore per possibili rinvii e annulli della kermesse.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Il grande evento del vino italiano ci sarà, nessun rinvio causa emergenza Coronavirus che ha messo ko parecchi eventi nel mondo del vino in questa settimana. Una decisione che arriva dopo un’attenta analisi dei dati disponibili oltre che dell’ascolto delle posizioni degli stakeholder e del mercato e dalle principali associazioni di settore. Una scelta presa nel pomeriggio di mercoledì 26 febbraio dal Cda di Veronafiere, di concerto con il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia e con il sindaco di Verona Federico Sboarina.

«Il mondo del vino italiano già in passato ha dato un segnale positivo di svolta. Veronafiere è convinta che, anche in questa occasione, il settore potrà contribuire alla ripresa della nostra economia e a rilanciare un clima di fiducia nel Paese», sottolinea il direttore generale Giovanni Mantovani.

Attenzione alta e niente abbassamento dei livelli di guardia, Veronafiere ha programmato in tempi brevi un incontro con i rappresentanti della filiera per attivare tutte le risorse e le azioni di incoming e promozione sui mercati internazionali, per salvare l’appuntamento più importante del vino italiano e garantire le presenze straniere e nazionali.

«Siamo consapevoli – aggiunge Mantovani – delle difficoltà del momento e dell’immagine distorta dell’Italia percepita all’estero, ma siamo persuasi che l’emergenza rientrerà consentendoci di organizzare regolarmente la manifestazione, che rappresenta il traino per il vino italiano nel mondo».

INFO www.vinitaly.it

© Riproduzione riservata