0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

“Una pinta di Champagne”. Questa frase può essere fraintesa con l’ordinazione di un cliente particolarmente facoltoso e assetato, ma non è di questo che parla quest’articolo.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Si tratta infatti della nuova e al tempo stesso vecchia misura che potrebbero avere le bottiglie di vino in Inghilterra come conseguenza della Brexit.

Infatti una delle conseguenze (senza dubbio secondaria rispetto allo scenario internazionale) dell’uscita degli inglesi dall’unione è che non dovranno più sottostare al regolamento europeo sui vini spumanti che consente solo la vendita di mezze bottiglie (37,5 cl), bottiglie (75 cl) o bottiglie grandi (il cui volume deve essere un multiplo di 75 cl.).

C’è già chi si sta preparando, e oltre 800 bottiglie di ” Blanc de Noirs ” di questo formato sono già state imbottigliate e prodotte da Rathfinny Estate, un vigneto nel Sussex (Inghilterra meridionale), che li dovrebbe mettere in vendita nel giro di pochi anni. Si, perchè come tutto quello che riguarda Brexit, la transizione non sarà immediata.  Anche se il Regno Unito lasciasse l’Unione europea alla fine di marzo 2019, molto probabilmente osserverà comunque un periodo di transizione durante il quale le norme europee dovrebbero rimanere in vigore.

Ma una volta consumata la Brexit, i produttori avranno libero sfogo di lanciare il loro nuovo/vecchio formato e brindare con le loro quasi bottiglie di champagne.

© Riproduzione riservata

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

13 + uno =