0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Qui la prima puntata: spaghetti mantecati con vongole e spinaci

La prima settimana di lockdown è quasi al termine. La risposta del popolo italiano, come sottolineato anche dal Presidente del Consiglio Conte, sembra proseguire sui binari giusti: uscite limitate all’essenziale, minor contatto possibile, attività chiuse per tutto il giorno. Si può ancora fare la spesa, ovviamente, e Romeo Poltronieri, chef de El Pecà a Milano, continua la sua rubrica per proporvi ricette semplicissime da fare in casa, per combattere la clausura da COVID-19 mangiando sano e bene.

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

“Il colore in cucina è un elemento da non sottovalutare. Il palato di prepara e si appaga con l’occhio, prima ancora che con l’assaggio. Per questo nella costruzione di un piatto mi piace sempre tenere in considerazione il suo aspetto. La Natura ci viene in aiuto alla grande, lo spettro dei suoi colori e dei suoi sapori è pressoché infinito. La crema che andremo a realizzare, interamente vegetale, unisce il bello con il buono, la tradizione e la novità, non tanto per la ricercatezza degli ingredienti (tutti reperibili facilmente nel più vicino supermercato), quanto per la semplicità di esecuzione e la reazione che faremo provare a chi l’assaggerà”.

Crema di zucca con pinoli tostati e mix di cavolfiori colorati

Tutti gli ingredienti sono per 2 persone

Zucca (se possibile mantovana) 400g
Pinoli circa 50g
Cavolfiore bianco 1/4 di un intero
Cavolfiore viola 1/4 di un intero
Cavolfiore giallo 1/4 di un intero
Cavolo romanesco 1/4 di un intero
Olio evo q.b.
Sale q.b.
Rosmarino q.b.

1 – Cominciamo con la crema di zucca: togliete la buccia con un coltello e la parte interna con i semi con un cucchiaio, e tagliate la polpa a cubi abbastanza regolari. Prendete una pentola capiente, preferibilmente bassa e un po’ spessa, versate dell’olio EVO e fatelo scaldare. Appena pronto aggiungete la zucca e fate rosolare. Nel mentre aggiungete qualche rametto di rosmarino (se possibile legati con lo spago, così da toglierli più facilmente dopo la cottura).

2 – Appena la zucca è rosolata, copritela con l’acqua e portate a cottura, ci vorrà circa mezz’ora.

3 – Nel frattempo metette a bollire una pentola d’acqua e cominciate a pulire i vari cavolfiori. Sarà importante mantenere delle belle cimette non troppo grosse, né troppo piccole, così che si riconoscano le diverse tipologie nel piatto che andremo a servire.  Appena pronte, versatele nell’acqua bollente e cuocetele per circa 6 minuti. Una volta scolate, mettete tutte le cimette in una terrina e conditele con sale e pepe nero macinato.

4 – Togliete il rosmarino e frullate la zucca con un frullatore a immersione, aggiustando di sale.

5 – Mancano soli i pinoli. Mettete sul fuoco una padella antiaderente, appena sarà calda mettete i pinoli e continuate a muoverli perché non si brucino, per una tostatura omogenea. Il colore vi dirà quando saranno pronti.

6 – È il momento di impiattare, nella maniera più elementare ed elegante possibile: versate la crema di zucca calda in una fondina, cospargete tutta la superficie con il mix di cavolfiori e i pinoli tostati. E il piatto è pronto: semplice e buono. Se voleste arricchirlo potreste aggiungere delle scaglie di pecorino, oppure per un tocco più aromatico del basilico tagliato a listarelle.

Contenuto bonus: Dovesse avanzare,  potreste usare la crema di zucca come ripieno per degli ottimi ravioli, saltarli con una noce di burro e condirli con i pinoli e i cavolfiori colorati. Solo la fantasia può porvi limiti.

© Riproduzione riservata


Rubrica Facile a casa: le ricette di Romeo Poltronieri

Lo Chef de El Pecà vi racconta ricette semplici per combattere la clausura, in attesa di andare a trovarlo appena tutto tornerà alla normalità.

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

sei − 5 =