Pinterest LinkedIn

Scatta oggi domenica 22 novembre 2020 la prima Giornata Mondiale del Pizzocchero. Il Re dei piatti della cucina valtellinese, un ambasciatore della tradizione culinaria locale capace di farsi conoscere in tutto il mondo grazie alla sua fama tramandata da generazioni. Un piatto cult diventato sempre più social, grazie anche all’iniziativa di questa Giornata Mondiale del Pizzocchero ideata da Chiamarsi boiler e dall’Accademia del Pizzocchero di Teglio. Una giornata con pizzoccheri da preparare a casa, inondando poi il tutto sui social con foto e video.

 

Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

Visto il periodo difficile che noi tutti stiamo trascorrendo, stiamo pensando per voi nuovi metodi per far trascorrere più velocemente questo nuovo periodo di lockdown”- spiegano gli organizzatori dalla pagina Facebook creata. Un evento che coinvolge anche la ristorazione locale, che sta subendo pesanti contraccolpi dalle restrizioni da lockdown, con tanti eventi saltati in autunno nella cittadina di Teglio in un periodo ideale per assaporare il sapore di questi piatti, magari abbinato a un bel calice di Nebbiolo valtellinese. Una ristorazione che resiste e che cerca di compensare in parte con il servizio da asporto, sia in provincia di Sondrio ma anche in Lombardia dove sono molti i locali che propongono in menù un primo piatto nutriente e succulento. “Sui Pizzoccheri si può parlare e discutere a lungo ma una cosa è certa, la ricetta originale del Pizzocchero di Teglio è solo una- spiegano dall’Accademia del Pizzochero sulla loro pagina Facebook- Lontani ma uniti da un bel piatto fumante di pizzoccheri. Aspettiamo le vostre foto e i vostri video, naturalmente seguendo la ricetta della nostra Accademia!”.

 

La ricetta originale dei Pizzoccheri- (per 4 persone):

  • 400 g di farina di grano saraceno;
  • 100 g di farina bianca;
  • 200 g di burro;
  • 250 g di formaggio Valtellina Casera DOP;
  • 150 g di formaggio grana da grattugia;
  • 200 g di verze;
  • 250 g di patate;
  • uno spicchio di aglio, pepe.

Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti. Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 mm dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 cm. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 mm. Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini). Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzoccheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio grana grattugiato e Valtellina Casera DOP a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio. Friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri. Senza mescolare, servire i pizzoccheri bollenti con una macinata di pepe.

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Luksusowa Vodka - When Life Gives You Potatoes - importata e distribuita da Pallini SpA

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

2 × tre =