Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Passaggio di testimone nel segno della tradizione birraria. Dove per vent’anni ha vissuto lo storico Kapuziner Platz, punto di riferimento assoluto per gli amanti dell’offerta bavarese, apre oggi un’altra icona del genere, che marchia addirittura il suo trentunesimo locale (il primo a Milano): Löwengrube raccoglie infatti il timone e tira su la serranda in viale Lazio.

Dal 2005, Löwengrube ha visto la propria presenza espandersi a macchia d’olio su tutto il territorio italiano, partendo dalla provincia di Firenze, di cui sono originari i soci fondatori, Pietro Nicastro e Monica Fantoni. Il format attuale risale al 2014, quando il progetto si è trasformato in una vera e propria realtà scalabile, che adesso conta punti vendita in undici regioni d’Italia, inclusi centri rilevanti come Torino, Bologna, Vicenza e Modena. Milano si conferma però la piazza fondamentale per attrattiva internazionale, riscontro di una clientela esigente e vetrina di estrema visibilità: “Per questo abbiamo scelto di gestire direttamente il locale, occupandocene in prima persona. Vogliamo che questo sia anche un segnale forte di presenza verso i nostri affiliati, imprenditori che hanno già deciso di fare business con noi, aprendo locali con il nostro brand in tutta Italia”, racconta Nicastro, che del gruppo è anche CEO.

La stube di viale Lazio (enorme, con accesso anche da viale Monte Nero) è il settimo punto a gestione diretta del gruppo, che si affida per i restanti a fidati franchisee: contando i quaranta membri dello staff del nuovo locale, sono oltre cinquecento le individualità impiegate dall’azienda, che nel 2022 ha generato ricavi per oltre 17 milioni di Euro (22 milioni la previsione per quest’anno) e mira ai novanta punti vendita nel giro di cinque anni. Il nuovo locale di Milano richiama le caratteristiche architettoniche tipiche dell’Oktoberfest, praticamente in ogni dettaglio, dagli interni in legno alle divise del personale, fino ovviamente alla proposta enogastronomica. Aperto sia a pranzo che a cena con formule dedicate, Löwengrube ha in carta tipicità bavaresi più classiche (wurstel, crauti, stinco di maiale, sottaceti) e proposte di carne alla griglia, arrivando addirittura ad alternative vegetariane.

Regina dell’offerta è ovviamente la birra (Löwengrube è il nome della storica via di Monaco di Baviera dove nel lontano 1524 è stata prodotta la prima birra nella locanda Zum Löwen): tutti i marchi storici bavaresi sono disponibili alla spina, spaziando tra stili e materia prima (Franziskeiner, Weiss), e sono ordinabili in più formati, ciascuna con il metodo di spillatura e il boccale dedicato. Presenti anche alcune tipicità strutturali dei locali bavaresi, come il kindergarten che accoglie i bambini e l’esotico Biergarten. Prost! dunque, con l’augurio che il testimone raccolto possa portare fortuna per almeno altri vent’anni.

 

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

tre × 2 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina