Pinterest LinkedIn

Sull’asse Milano-Parma prende il via il Modello Alchimia, con una cena esclusiva a La Maison du Gourmet per il battesimo del sodalizio con L’Alchimia. Sarà una data importante mercoledì 10 novembre per la prima consulenza del ristorante stellato di Milano, una collaborazione con La Maison du Gourmet, ristorante nato cinque anni fa alle porte di Parma, dalla passione di una giovane coppia per il buon cibo e vino e per amore della convivialità. Martina Chianese e Benedetto Crasta hanno alle spalle anni di esperienza nella ristorazione a Parma, grazie a una vocazione sull’accoglienza delle persone, che aveva visto Benedetto protagonista a soli 24 anni con il suo primo locale insieme a Martina.

Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

Dopo dieci anni di soddisfazioni all’insegna del viaggio e della ricerca, la coppia nella vita e nel lavoro ha realizzato il loro sogno: una casa dove poter accogliere gli ospiti ed offrire un’esperienza enogastronomica diversa nel parmense, chiacchierando degli ultimi viaggi e dei cibi e vini assaggiati. Un progetto dove hanno investito le loro energie e i loro risparmi, scegliendo un bellissimo casolare immerso nel verde e ristrutturandolo in chiave contemporanea, con l’obiettivo di renderlo quasi una casa, una “Maison” appunto. Cucina con un’impronta gourmet per distinguersi, una proposta non facile da connotare mettendo insieme ricerca e concretezza.

La sala interna della Maison du Gourmet

L’incontro con Alberto Tasinato de L’Alchimia di Milano è stato fortuito, ma immediatamente si è capito che potesse essere il consulente ideale per sviluppare insieme il modello di accoglienza e l’idea gourmet di cucina che Martina e Benedetto avevano in mente. Il “Modello Alchimia” mette infatti al centro l’esperienza del cliente nel perfetto connubio tra una sala attenta e curata nei dettagli da Tasinato e la cucina gastronomica e al contempo rassicurante di Chef Giuseppe Postorino, tutti gli elementi che la coppia di Parma sognava di declinare nella propria Maison. Il riconoscimento dell’ambita Stella Michelin conquistata dopo un solo anno dall’apertura, caso vuole ricevuta proprio sul palco di Parma, significa che la formula è vincente. La sfida è accettata con entusiasmo dalla brigata de L’Alchimia, un accordo fatto con una stretta di mano, come una volta.

Dopo mesi di studio e confronto, gli elementi dell’Equazione Alchemica prendono forma per adattarsi al contesto parmense. Accoglienza attenta ma informale, piatti di ricerca che non mirano a stravolgere i capi saldi, sala e cucina e che si completano senza che una debba primeggiare. Un lavoro in sinergia che ha portato alla genesi del menu autunnale firmato dal nuovo Executive Chef Christian Spalvieri, già nella brigata di Alchimia, in anteprima durante la cena di presentazione di mercoledì 10 novembre. Appuntamento aperto anche al pubblico per una reale percezione del servizio, ultimissimi posti disponibili al prezzo dedicato all’inaugurazione di € 100 per l’intera degustazione, vini inclusi. Partner della serata le bollicine di Franciacorta di Guido Berlucchi, pioniere del metodo classico che nel 2021 nei sessant’anni di fondazione dell’azienda è stato premiato dal Gambero Rosso come Cantina dell’Anno.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Surgiva Acqua Minerale - Dalla purezza dei ghiacciai eterni alle tavole dei migliori ristoranti

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

17 − tre =