Tag

Caffè Moak

Browsing

Si è concluso il Vol. 2 del concorso Café Unplugged iniziativa indetta da Caffè Moak e Rolling Stone che ha lo scopo di premiare e dare visibilità a musicisti emergenti. Sono risultati vincitori cinque artisti che per un anno intero saranno il volto, la voce e il suono della linea di miscele My Music Coffee di Moak, realizzando brani inediti nei generi musicali ispirati alle pregiate miscele: Classic, Funk, Soul, Jazz e Rock.

In un contesto di innovazione e crescita Caffè Moak annuncia il suo ingresso nel mercato internazionale della distribuzione automatica partecipando, per la prima volta, a Venditalia Worldwide Vending Show, il più importante evento di settore, con due importanti novità: il sistema chiuso Moak For You dedicato agli uffici e una linea di capsule compatibili MPS e IES*.

Caffè Letterario Moak (CLM) giunge alla XX Edizione e presenta la sua Super Giuria al completo: Cinzia Tani, Guido Conti, Piero Dorfles, Massimo Onofri e Andrea Vitali nomi di eccellenza ma anche amici di Caffè Moak. I cinque giurati sono infatti già stati Presidenti di CLM nelle passate edizioni e l’azienda è onorata di celebrare questo traguardo insieme a loro.

L’Azienda Caffè Moak S.p.a., in collaborazione con Archinet srl, indice la XX edizione di Caffè Letterario Moak, concorso nazionale di narrativa. il concorso permette ai giovani autori di inviare racconti che abbiano come protagonista il caffé, per ricreare grazie ai loro fantasiosi e creativi contributi la stessa atmosfera che si respirava nei Caffé rivoluzionari di stampo illuministico.

Creatività e capacità di emozionare – partendo dal caffè come spunto per scrivere e fotografare storie – sono stati alcuni dei requisiti che hanno convinto la giuria di Caffè Letterario e di Fuori Fuoco a premiare, tra complessivamente circa 500 elaborati, I tre vincitori per ciascun concorso. “Il caffè – ha detto Piero Dorfles, presidente di giuria di Caffè Letterario – non è solo una scusa per ritmare la narrazione, ma è come se la narrazione dei grandi problemi della vita fosse invece una scusa per un altro caffè”.

Caffè Moak, industria italiana di torrefazione e distribuzione del caffè, apre una nuova sede in Germania. La Caffè Moak GmbH (la “srl” tedesca, ndr), ai nastri di partenza già dallo scorso 17 agosto, verrà inaugurata il mese prossimo a Hofheim-Wallau (Francoforte sul Meno). A dirigere la nuova filiale commerciale, insieme ad Alessandro Spadola – CEO della Holding – sarà Marco Caudini, managing director, con oltre venticinque anni di esperienza nel settore business food and beverage. (i due manager nella foto sotto)

Caffè Moak sarà presente al Sic Host 2015, che si terrà a Milano Fiera Rho dal 23 al 27 ottobre. L’azienda di torrefazione presenterà, all’interno del padiglione 13 (stand N16 N22 P15 P23), la nuova linea serving “my music coffee”: sei miscele abbinate a sei generi musicali e un calendario di eventi durante la cinque giorni che vedrà protagonisti buyers del settore dell’ospitalità internazionale.

Al completo la giuria di Caffè Letterario Moak. Presidente della XIV edizione sarà Mauro Covacich, scrittore e giornalista italiano e finalista del Premio Strega 2015 con il romanzo “La Sposa”. Dal ’98 collabora anche col Corriere della Sera, Panorama, Il Gazzettino e Vanity Fair, scrivendo reportage, racconti di viaggio e storie tratte dalla cronaca. Ha inoltre realizzato per la Rai alcuni radio documentari e il radiodramma Safari.

Moak azienda modello per giovani imprenditori e manager all’Executive Master PMI dell’Università Cattolica Sacro Cuore di Milano. A testimoniare il processo di crescita aziendale dell’industria di torrefazione siciliana è stato il suo fondatore e Presidente di Moak Holding Giovanni Spadola che, durante l’incontro di giovedì 11 novembre ad ALTIS, ha raccontato la sua avventura imprenditoriale e in particolare il ruolo che ha avuto nella delicata fase del passaggio generazionale.

Pennelli, topping colorati e tanti cappuccini da decorare. A mettere in campo tutta la loro creatività saranno i più piccoli, che avranno l’opportunità di imparare come si decora un cappuccino. L’iniziativa è di Caffè Moak, che darà il via alla prima giornata dei corsi di Latte Art Kids il prossimo 17 Luglio. Ospiti della prima data in calendario saranno i bambini della giocoteca Kirikù. Un vero e proprio laboratorio artistico allestito al primo piano del centro direzionale Moak (Modica – Sicilia), dove a spiegare ai piccoli allievi l’arte della Latte Paint – la tecnica di decorazione dei cappuccini – sarà Marco Poidomani, AST(Authorised Scae Trainers) SCAE e Barista di for[me] training. Toccherà a lui preparare in poche ore numerosi cappuccini, insolite tele su cui i piccoli artisti potranno dar sfogo alla loro fantasia.

Dopo il successo di paper ball, Moak da il via al secondo progetto del packaging che rispetta l’ambiente e dal design sostenibile. Nuova vita e nuovi colori con ecoforme colours: la confezione che contiene le 120 cialde si trasforma in colorate sfere utili per arredare, ideali da collezionare e con l’arrivo del Natale anche da appendere all’albero. Da ogni singola scatola sarà possibile ottenere una sfera e ognuna di esse sarà realizzata componendo tra loro le dodici forme che si ricaveranno direttamente dal pacco fustellato.Il nuovo progetto ecoforme colours sarà disponibile in quattro diversi colori pantone, casualmente o in giallo, in blu, in lilla o in grigio.

Scelti i nomi dei cinque racconti finalisti della XII edizione del Concorso Letterario Moak 2013, promosso da Caffè Moak in collaborazione con Archinet. La giuria presieduta da Gianni Riotta, editorialista de La Stampa, ha selezionato i migliori manoscritti che si contenderanno il premio di miglior racconto. Ad ottenere il più alto numero di voti sono stati “Il caffè che non abbiamo bevuto” di Ciro Pinto, “Il centro del mondo” di Norma Rosso, “Le femmine come me restano sole” di Marta Riccobono, “Un caffè dell’altro mondo” di Francesco Randazzo e “Un caffè, per favore” di Alessandra Voirogetto.

Al via la XII edizione di Caffè Letterario Moak, il concorso nazionale di narrativa promosso da Caffè Moak spa, in collaborazione con Archinet. Il tema ovviamente è sempre legato al mondo del caffè, spaziando dal significato puramente letterale a quello di luogo di incontro o di rito da onorare. Per l’edizione 2013 Moak ha voluto rendere omaggio alla memoria di Albert Camus, scrittore francese e premio nobel per la letteratura, per il quale quest’anno si celebra il centenario dalla sua nascita. Si concorre inviando un racconto inedito della lunghezza che va da un minimo di 5 ad un massimo di 20 cartelle. Il racconto partecipante deve essere inviato entro il 10 giugno 2013 via mail all’indirizzo letterario@caffemoak.com.