Tag

lockdown

Browsing

L’innovazione è spesso un guizzo di ingegno di una semplicità disarmante. È il caso del ready to drink Drink 124, una bevanda al caffè lanciata nel 2020 da due soci a Milano, un raffinato cold brew (estrazione a freddo di caffè che normalmente viene estratto goccia dopo goccia) con uno studio che ha reso più rapidi i tempi di produzione ed allungato la shelf life naturale del prodotto.

Brutti pensieri, agitazione, stomaco sotto sopra, possono essere tanti i motivi che causano una notte insonne. Tuttavia, spesso viene ignorata una delle cause più semplici e diffuse, che portano all’interruzione del riposo: la scarsa idratazione. L’acqua, infatti, è uno degli elementi maggiormente in grado di ridurre ansia, stress e di conseguenza disturbi del sonno, tre elementi, strettamente correlati, che stanno, inoltre, colpendo sempre più persone a seguito del lockdown (+60%) (1) .

La stagione autunnale è arrivata dopo la pausa estiva. La fine del mese di settembre coincide con il periodo dell’anno che si caratterizza per ansia e sbalzi di umore, dovuti anche alle incertezze e alle preoccupazioni per il ritorno in presenza a scuola e a lavoro. Dagli esperti arrivano i consigli per combattere gli stati depressivi: per sentirsi bene sarà fondamentale lavorare sulla propria psiche e seguire una sana alimentazione e una corretta idratazione.

Tempo di immaginare davvero il futuro, alla luce delle riaperture che in buona parte del mondo stanno iniziando a vedersi. Il post-pandemia sarà un nuova normalità, più che un  ritorno al passato, con conseguenti cambiamenti circa abitudini e consumi. Vale per qualsiasi settore, e quello del vino non fa certo eccezione. Jamie Williams, managing partner dell’agenzia di di pubblicità isobel, con sede a Londra, ha analizzato cinque scenari fondamentali.

La stretta di Pasqua sul virus è stata ufficializzata venerdi 12 marzo dal Decreto Legge del Governo Draghi. Italia in zona rossa e arancione, 11 regioni rosse, le altre in arancione a parte la Sardegna che rimane bianca, misure in vigore sino al 6 aprile. Dal 15 marzo passano in area rossa le regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto e la Provincia autonoma di Trento che si aggiungono a Campania e Molise che restano rosse. Quasi tutte le altre saranno arancioni: Abruzzo, Calabria, Liguria, Toscana, Sicilia, Umbria, Valle d’Aosta. La provincia di Bolzano è formalmente arancione ma a livello locale continua con restrizioni da zona rossa. Controllo in corso sui dati della Basilicata.

In una delle uscite più recenti del sito imbibe.com, si è potuta leggere un’intervista a Greg Boehm, che proprio l’ultimo arrivato nel giro della miscelazione non è. Oltre a essere il proprietario dei bar newyorchesi Katana Kitten, Boilermaker, The Cabinet e Mace, Boehm è il fondatore di Cocktail Kingdom, uno dei portali di rivendita di articoli per bartending (dai libri all’attrezzatura) più noti del mondo. Si discuteva di nuovi consumi durante la pandemia, e non ha avuto dubbi: “Il mio preferito, adesso? L’Old Fashioned. Sto lavorando quasi venti ore al giorno, è il drink che mi concedo quando stacco. Perché sono sapori che conosco e capisco, mi fido di loro”. 

In alcuni Stati ripartono locali, bar e ristoranti. L’ultima ricerca on-premise di Nielsen CGA si è concentrata in particolare sulla percezione dei consumatori all’interno degli Stati che hanno eliminato le misure di restrizione e si concentra in particolare su alcune città chiave: Miami, Orlando, Tampa, Houston e Dallas. Il sondaggio è stato svolto dal 22 al 26 maggio su 1.300 consumatori di queste città, prendendo in esame le aspettative, i piani ed i desideri ora che le restrizioni sono state allentate.

Crollo degli investimenti pubblicitari, resilienza di alcuni settori e un nuovo linguaggio negli spot, soprattutto in tv: sono queste le principali evidenze che emergono dall’analisi di Nielsen sull’andamento del mercato pubblicitario a marzo 2020, presentata oggi da Alberto Dal Sasso, AIS managing director di Nielsen, nel corso di un webinar, insieme ai presidenti delle associazioni che rappresentano la filiera della comunicazione italiana: Lorenzo Sassoli de Bianchi (UPA – Utenti Pubblicità Associati), Massimo Martellini (FCP- Federazione Concessionarie di Pubblicità) ed Emanuele Nenna (UNA – Aziende della Comunicazione Unite).