Tag

Heineken Italia

Browsing

Dopo il successo dello scorso anno, Università della BirraTM, il Centro di Formazione d’eccellenza del Gruppo HEINEKEN Italia, e LIUC Business School rinnovano la collaborazione per una nuova edizione di “A tavola con… – Evoluzione del Food & Beverage in Italia”, il progetto formativo in cui discutere, condividere le best practice e interrogarsi sul futuro del settore, con docenti e professionisti.

Sulla scia del movimento ambientalista che negli ultimi tempi fa sempre più discutere, una realtà d’orgoglio italiano ha già messo in moto la propria piccola rivoluzione, coerente con il territorio e la passione storica. Ichnusa ha presentato i risultati di una ricerca che segnala come sempre più persone si impegnino nel proprio piccolo per creare un motore di cambiamento: Gli italiani e i piccoli gesti che cambiano il mondo.

Heineken® Unlimited Edition: milioni di etichette uniche e numerate create attraverso l’intelligenza artificiale. È il nuovo progetto ideato e realizzato in onore della UEFA Champions League. Dopo 15 anni di intensa e proficua partnership, la bionda olandese più amata al mondo ha infatti scelto di omaggiare uno degli elementi identificativi ed emozionali del prestigioso torneo internazionale calcistico in Europa: il suo inno. E lo ha fatto traducendo quella melodia, quelle parole, ma soprattutto quelle emozioni in qualcosa di visibile, tangibile, grafico e trasferendolo su ciò che ha di più iconico: la sua etichetta.

Prima ancora di un prodotto di qualità, forse, il vero traguardo di un’azienda dovrebbe essere la creazione di un ambiente di lavoro salubre ed entusiasta. Non si arriva alle altezza più impensabili senza una spina dorsale coesa e forte, e Heineken lo testimonia ancora una volta: per il quinto anno consecutivo al marchio olandese è andata la doppia certificazione di Top Employers Italia e Europe 2019 per la sua eccellenza nelle condizioni di lavoro.

Due anni appena per confermare un percorso che già nel 2015 sembrava avviarsi sulla buona strada. Dal 2015 al 2017 il contributo della filiera della birra italiana alla crescita della ricchezza e al benessere del nostro Paese, il cosiddetto valore condiviso, è cresciuto di 1 miliardo di euro. Tutto riportato dall’Osservatorio Birra, in una relazione creata da Althesys per conto della Fondazione Birra Moretti del Presidente Alfredo Pratolongo. Per calcolare il valore condiviso, lo studio ha analizzato tutte le fasi della filiera della birra (approvvigionamento materie prime, produzione, logistica, distribuzione e vendita), considerando gli effetti diretti (valore aggiunto, contribuzione fiscale, occupazione, ecc) delle attività dell’industria birraria italiana, quelli indiretti e indotti, le ricadute degli investimenti pubblici.

È possibile abbinare in modo nutrizionalmente equilibrato cibo e birra? Questa la sfida che ILoveBeer.it, il portale di cultura birraria promosso da HEINEKEN Italia, ha lanciato allo Chef Andrea Berton (fresco di stella Michelin per il suo ristorante milanese che, ad un anno dall’apertura, ha ricevuto questo importante riconoscimento) con il supporto scientifico di Nutrition Foundation of Italy (NFI).

In principio era la Lager. Bassa fermentazione, generalmente chiara e dal medio-basso contenuto alcolico. La regina delle serate casual, che noi italiani abbiamo per primi trasformata in bevanda da pasto a differenza di qualsiasi paese europeo. Oggi è praticamente l’unica realtà che in tempi di crisi ha fatto registrare un aumento di vendite, e le sue nuove cugine, le birre speciali, sono sempre più sulla cresta dell’onda. È l’era del drink different, e Heineken l’ha presentata a Milano in occasione di “Heineken Incontra 2018”.

Continua il percorso di innovazione nella famiglia Birra Moretti. L’ultima novità, Birra Moretti IPA, è una birra che si rifà alla tradizione delle IPA, con una forte connotazione data dai luppoli, ma che si differenzia per uno stile personale, originale e al tempo stesso accessibile come tutte le birre della famiglia Birra Moretti.