Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Il nuovo appuntamento con le interviste di Beverfood.com Channel vede come protagonista Alberto Bertone, Presidente e AD di Acqua Sant’Anna nonché uno dei più illuminati imprenditori dello scenario industriale piemontese e nazionale.

Qualità dell’acqua e lavoro di squadra: questi, secondo Bertone, i principali fattori di successo che hanno portato Acqua Sant’Anna a diventare leader nella Distribuzione Moderna e nella lotta a favore della sostenibilità, permettendo, inoltre, di chiudere il 2021 con oltre +10% sull’anno precedente.

E sono proprio la sostenibilità e la salvaguardia dell’ambiente i temi su cui abbiamo deciso di focalizzarci. Da sempre, infatti, Acqua Sant’Anna impiega tempo e risorse nel trovare soluzioni innovative e sempre più green, a partire dal lancio della prima bottiglia vegetale (Bio Bottle) che ha dato il via a un cambio di mentalità per l’azienda: “Abbiamo iniziato a costruire tutto il fabbricato in legno, siamo stati attenti ai trasporti, abbiamo utilizzato la bottiglia quadrata per ottimizzare lo spazio nei carichi sui tir“, spiega il Presidente. Ma l’azienda non si è limitata a questo: l’accurata selezione di materiali adatti al riciclo, che consente di dare nuova vita ai cosiddetti scarti industriali, ha rappresentato una vera e propria rivoluzione interna.

E quale potrebbe essere, invece, il contributo in termini di sostenibilità da parte del governo? Alberto Bertone propone ormai da diversi anni il sistema della cauzione: mettere una cauzione su ogni bottiglia in plastica farebbe sì che il consumatore spenda un po’ di più al momento dell’acquisto ma che, dopo averla bevuta, non la getti, recuperando i centesimi che gli spettano. La raccolta delle bottiglie consumate sarebbe un grande aiuto per l’ambiente, così come è già stato dimostrato in tanti stati europei dove questo metodo è già stato applicato con successo.

Ma Sant’Anna non perde di vista neanche l’innovazione, lanciando continuamente nuovi prodotti come Sant’Anna Fruity Touch (acqua fruttata nei tre gusti limone, lime e zenzero e guaranà e frutti rossi) e Sant’Anna Beauty (Collagene e Hyaluronic Acid). Il successo che sta riscuotendo, sia in Italia sia in Europa, spinge l’azienda a continuare a credere nei propri progetti. Nonostante il mercato stia avendo un andamento positivo, tuttavia, Bertone riconosce il costante incremento dei costi affermando come sia necessario da parte della Grande Distribuzione riconoscere un adeguato aumento ai produttori di acque e bevande.

© Riproduzione riservata

Scheda e news: Acqua Sant’Anna S.p.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)


Rubrica Interviste video Beverfood.com a Manager

Santi Crinaia - Dal 1843 Passione Valpolicella

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina