0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

La domanda è sempre la stessa in questo periodo: cosa si beve durante le feste? Amici, parenti e conoscenti spesso mi sottopongono questo quesito, ma la mia risposta più che sul cosa spesso verte sul come bere. Si beve bene e responsabilmente, rigorosamente bollicine. Da questo assunto è nato quasi per gioco il nostro Alfabeto delle Bollicine, che vuole dare una panoramica trasversale, un consiglio anche last minute a chi si trova in dubbio su cosa stappare tra Natale e Capodanno o sul vino da regalare. Già trasversale, perché a noi di Beverfood.com piace parlare a una platea vasta, qui non troverete dei talebani di un metodo piuttosto che detrattori di alcune denominazioni, ma solo un elenco di bollicine che abbiamo testato e raccontato durante il 2019, sempre in ordine alfabetico. Tanto Champagne, perché noblesse oblige, rimane sempre il punto di riferimento in fatto di qualità, anche per noi italiani che siamo sempre stati un popolo di importatori di bollicine francesi. Per rimanere in casa nostra un viaggio dall’Alta Langa al Trento Doc passando per la Franciacorta all’Oltrepò Pavese, senza dimenticare alcune esperienze di spumantizzazione in territori che si prestano, come Valle d’Aosta, Emilia, Toscana, Puglia e Sardegna. Non può mancare il Prosecco con un marchio storico, mentre dal mondo arrivano esperienze interessanti, con i Cremant d’Alsazia, sparkling dall’Ungheria, dalla Napa Valley e dell’Australia. Non rimane che leggere il nostro alfabeto delle bollicine e farsi guidare dalla lettera che preferite. Cin cin!!

A ALTA LANGA Una delle denominazioni più in voga l’Alta Langa, letteralmente a valanga e a ruba. Tanti estimatori per la spumantistica piemontese che vanta storia, tradizione e futuro, puntando a superare il muro delle 3 milioni di bottiglie prodotte all’anno Un disciplinare rigoroso, per un prodotto artigianale di grande prestigio, ottenuto da uve Pinot Nero e Chardonnay raccolte a mano per essere pressate ancora intere Abbiamo scelto una cantina rappresentativa come Cocchi, socio fondatore del Consorzio dell’Alta Langa. Chiamato in piemontese Bianc ‘d Bianc, è una cuvée speciale che esalta la forza del territorio attraverso l’espressione dello Chardonnay in purezza, Cocchi è stata la prima azienda a produrre un Alta Langa da solo Chardonnay. La cuvée è composta dalle uve coltivate in vigne dalla terra bianca marnoso-calcarea che rendono il vino sapido e longevo.

B BALTER Quando parliamo di Trento Doc raccontiamo di spumantistica di montagna, che può fare anche delle grande riserve giocando sull’altitudine. Nel caso di Balter per la Riserva Trento Doc viene scelto il campo n. 1, una pergola trentennale, dal quale nelle annate migliori si attinge durante la vendemmia per creare la base di Chardonnay per la riserva di Balter. Il Pinot Nero unito nella prima fase di vinificazione dona complessità che permette grande espressività alla fine del lungo affinamento sui lieviti. Chardonnay 80% Pinot nero 20 %, per almeno un quarto hanno maturato in piccole botti di rovere.

C CARBON Champagne ufficiale Formula 1, Carbon è una bollicina che va veloce, insieme sul podio con chi ama le sfide e il sapore dell’eccellenza, come il ferrarista Charles Leclerc, un pilota che ha fatto riscoprire a tanti il piacere delle corse. Il gusto inebriante delle pregiate uve di Premier Cru Chardonnay della Côte des Blancs, unite a quelle di Pinot Meunier e Pinot Noir dalla Valle della Marna. 1095 giorni di perfezionamento e innovazione delle antiche tradizioni. Il risultato è Carbon, uno champagne raffinato di qualità superiore. Non solo design della bottiglia, ma il meglio si nasconde al suo interno.

 D DE VENOGE La Maison de Venoge rinverdisce i fasti della corte d’Orange riproponendo le storiche bottiglie create da Joseph de Venoge in onore dei Principi della casata reale. Una forma particolare di bottiglia che ricorda i decanter in cristallo che venivano utilizzati all’inizio del XX secolo per servire gli champagne dell’epoca. E proprio dalla maison De Venoge nel 2019  per i primi 130 anni della Tour Eiffel è stata lanciata una cuvée speciale in limited edition da 10.000 bottiglie, che rimanda a partire dalla forma della bottiglia, proprio alla torre. Uno champagne con un bouquet ricco e vinoso con grande equilibrio tra aromaticità e freschezza. In bocca ricorda freschi frutti rossi e ribes. Ideale a tutto pasto.

E ESPRIT COUTURE Champagne vuol dire storia, che si intreccia con il mondo del vino e dei lavoratori. Cogevi Collet è la prima cooperativa nata in zona, da visitare ad Ay il bellissimo museo dove ricostruire alcuni passaggi importanti del passato come la rivolta dei vigneron. Oggi Collet è un brand riconosciuto in tutto il mondo, grazie a etichette importanti come Esprit Couture, un omaggio alla tradizione. Interamente lavorato a mano, è composto dai migliori Crus, seguendo i precetti del savoir-faire dei vignaioli. Questa cuvée riassume la filosofia di una maison di appassionati, di artigiani che hanno come unico scopo di produrre uno Champagne autentico.

 

F FRANCIACORTA Da Berlucchi in Franciacorta sono sempre stati dei pionieri, ora lo sono in tema di sostenibilità. La prima edizione di “Academia Berlucchi”, il Circolo Virtuoso del Sapere, testimonia in maniera concreta la volontà della Famiglia Zilian di promuovere in Franciacorta una viticoltura sostenibile, per stimolare confronti e riflessioni su un futuro in armonia con il territorio. Come nel caso delle edizioni speciali per le feste della linea Berlucchi ‘61, bollicine dal carattere deciso e dall’identità senza compromessi con un look  glamour e festaiolo.

G GONET-MEDEVILLE Azienda giovane, nata nel 2000 ad opera di Xavier Gonet e di sua moglie Julie Médeville, un mariage formidable con una proprietà di 12 ettari divisi in 3 comuni in Grand Cru, tra Les Mesnil Sur- Oger, Oger e Ambonnay e in altri 5 comuni tutti classificati 1er cru. Un piccolo Récoltant-Manipulant tra gli astri nascenti della Champagne, con vini poco dosati ma soprattutto molto legati ai singoli terroirs, dove le piccole sfumature dei villaggi sono ben marcate soprattutto dopo alcuni anni di permanenza sui lieviti. La Grande Ruelle Ambonnay Grand Cru, 100% Pinot Nero, sosta lunga di 72 mesi sui lieviti, pressatura e prima fermentazione 100% in barrique, 6 anni in bottiglia sui propri lieviti, commercializzazione almeno 12 mesi dopo il dégorgement. Bolla imponente, buon corpo e sapidità, lunga persistenza aromatica. In Italia con Cuzziol Grandi Vini.

H HENRI GIRAUD Situata ad Ay, villaggio Grand Cru nel cuore della Vallée de la Marne, Henri Giraud è una boutique maison di proprietàfamiliare con quasi quattrocento anni di esperienza alle spalle. Ricerca e tradizione, sono stati i primi a reintrodurre le botti in legno della foresta di Argonne, storica fonte di qualità nella produzione degli Champagne. Dal 2016 Henri Giraud ha smesso di vinificare i propri vini in acciaio e utilizza esclusivamente anfore in terracotta e botti di legno della foresta di Argonne. Il 2004 è la prima annata dell’Argonne Rosè, prodotto di punta della maison realizzato in sole 328 bottiglie, nato da una singola barrique uvaggio 90% Pinot Noir e 10 % Chardonnay. Quindici anni di affinamento sui lieviti, una vera chicca arrivata in Italia in pochissimi esemplari. Infinito.

I IL PENDIO La Franciacorta del Pendio è una delle espressioni artigianali più interessanti della zona, con la sua etichetta celebre Il Contestatore. Ottenuto da uve Chardonnay dei Gradoni a nord-est e dalla parte alta del Ruc dietro il Noce, presenta un colore giallo paglierino con perlage fine e persistente. Un metodo classico pas dosè che può rivaleggiare con le bolle più eleganti, un ottimo rapporto qualità/prezzo con carattere, fatto bene e al naturale.

J JULIA BERNET Il Cava dei ribelli di Corpinnat, il nuovo marchio nato dalla scissione di alcune cantine importanti di cui fa parte anche Julia Bernet, per cercare di portare alla ribalta gli sparkling spagnoli di qualità. Il Brut Nature Exsum una delle sue espressioni più interessanti, Dopo la vinificazione separata di “Xarel·lo” 60% e Chardonnay 40%, la cuvée vine quindi elaborata secondo il metodo tradizionale. Riposa sui lieviti minimo 36 mesi, perlage molto fine dal lungo invecchiamento. Aroma non convenzionale e complesso che sviluppa una variazione di aromi secondari. Al palato cattura con un pizzico di aromi tostati, a tutto pasto.

 

K KREINBACHER La tenuta è stata fondata da József Kreinbacher che ha acquisito i primi vigneti a Somló in Ungheria nel 2002. Dopo il reimpianto delle viti e lo sviluppo della viticoltura e della cantina in un territorio unico con oltre 48 ettari coltivati a conduzione biologica. Dal 2011 un’altra svolta, con la realizzazione della cantina per gli spumanti che sono stati presentati nel 2014, aprendo un nuovo capitolo nella storia della regione e della spumantizzazione in Ungheria.

 

L LA MONTINA Il Franciacorta rossonero, una bottiglia magnum, in edizione limitata di solo 120 esemplari, realizzata in esclusiva per AC Milan dalla cantina vinicola La Montina di Monticelli Brusati, partner dei rossoneri per la quinta stagione consecutiva. Una bollicina celebrativa dedicata al Milan per onorare una storia gloriosa, un brindisi con una bottiglia speciale, che racchiude solo il meglio della produzione spumantistica italiana.

La Montina Franciacorta RossoNero Anniversario Cofanetto

M MUMM NAPA Fondata in California alla fine degli anni ’70, Mumm Napa segue le tradizionali tecniche di vinificazione del patrimonio francese per creare i migliori spumanti della Napa Valley. Attenzione alla qualità, con riconoscimenti e premi nel corso dei decenni. Il brut ha un bellissimo colore giallo paglierino e aromi freschi e vivaci di frutta bianca, con tendenze citriche e agrumate che introducono sentori di frutta matura, ricchi e avvolgenti, mantenendo l’elegante carattere che è il marchio di Mumm Napa.

N NINO FRANCO E’ stato un anno speciale per Nino Franco, che ha festeggiato nel 2019 il suo centenario. Un portabandiera del Prosecco, ripercorrendo le tappe della storia della cantina veneta si vede una crescita organica, con gli ultimi vent’anni hanno accompagnato lo sviluppo delle bollicine italiane più famose nel nel mondo. Dall’acquisto di Villa Barberina, villa settecentesca all’interno della proprietà del vigneto Grave di Stecca, restaurata nel 2008 diventata un relais, all’entrata nel 2006 di Silvia, la quarta generazione che segue la tradizione famigliare nella conduzione della cantina. Un brindisi speciale per festeggiare un compleanno importante, distribuito in Italia da un partner di eccellenza come il Gruppo Meregalli.

O ORSOLANI Tradizione e personalità, Orsolani è una cantina dall’elevata qualità che racchiude l’essenza del territorio dell’Erbaluce. Con il Caluso “1968” si richiama la prima spumantizzazione dell’Erbaluce di Caluso avvenuta da Orsolani, il colore dell’etichetta sottolinea il particolare invecchiamento e la qualità eccellente delle uve ottenute per selezione vendemmiale completano questo importante metodo classico. 60 mesi sui lieviti, una bollicina piemontese erbacea ed elegante.

 

P PODERE GIARDINO Una bella scoperta alla recente kermesse della Fivi andata in scena a Piacenza. Podere Giardino, con il Suoli Cataldi Reggiano Lambrusco Rosè. Uvaggio Marani, un’uva dimenticata nella zona di Reggio Emilia che si presta benissimo per la bella acidità anche nell’interpretazione al metodo classico. Vivace e intrigante, un Reggiano Lambrusco Rosé fatto da uve raccolte manualmente e vinificate secondo la migliore tradizione. I vigneti, dai quali proviene questo vitigno autoctono, sono ubicati nella fascia di alta pianura reggiana, su suoli denominati “Cataldi”. Metodo classico orizzontale sui lieviti 30 mesi sui lieviti, rapporto qualità-prezzo stratosferico.

Q QUARTOMORO Un metodo classico made in Sardegna, che nasce nel 2009, spinti dalla curiosità di testare l’uva VRM tipica della tradizione sarda con le bolle. Il gioco della rifermentazione in bottiglia è talmente divertente e gratificante che a Quartomoro decidono di continuare. Manualità della sboccatura, un letargo minimo di ventiquattro mesi, risultato emozione e benessere. Una bollicina per ricordare le vacanze estive in Sardegna.

R REBOLLINI Azienda a conduzione familiare, la famiglia Rebollini coltiva da decenni i propri vigneti su una superficie di circa 33 ettari nel cuore dell’Oltrepò Pavese. Il metodo classico brut millesimato nature, viene prodotto solo in annate in cui l’andamento climatico lo permette. Colore giallo paglierino vivace e brillante con un perlage fine e persistente. Elegante ed intenso bouquet di ginestra e fiori di camomilla, con spiccate note di crosta di pane. Avvolgente in bocca, sapido e cremoso, con un finale fresco e lungo ed una chiusura su note di mandorla.

 

S SALON Correva l’anno 1905 e Salon fu la prima maison nella storia produrre un Blanc de Blancs, ovvero uno Chardonnay in purezza grazie all’intuizione del suo fondatore Eugène-Aimè Salon attivo nel commercio del pellame, che per passione aveva appreso i segreti dello champagne. Nel 1911 fonda la Maison Salon, situata a Mesnil-sur-Oger, un Grand Cru nel cuore della Côte des Blancs. Dopo una storia travagliata nella seconda guerra mondiale, nel 1988, la Laurent-Perrier acquisisc la storica maison. Oggi Salon ha un altro piccolo record, produrre una sola etichetta e solo in annate eccellenti, nelle annate non eccellenti le uve vengono detsinate per produrre champagne con il marchio Delamotte, azienda “sorella” della Salon dal 1991. Produzione massimo 60.000 bottiglie ogni anno da vitigni che hanno un’età variabile dai 25 ai 40 anni.

 

T TENUTE CHIAROMONTE Quando siamo stati la scorsa estate in Puglia in visita alle Tenute Chiaromonte nella nuova cantina, la sezione dedicata alla spumantistica era già operativa e funzionante. Obiettivo fare la miglior bollicina di Puglia, anzi d’Italia, anzi addirittura del mondo secondo il suo creatore, quel cavallo pazzo di Nicola Chiaromonte. Bisognerà aspettare ancora un po’ per assaggiare gli spumanti che stanno riposando per 36 mesi sui lieviti , visto che ora lo spazio c’è e si può aspettare il momento giusto per la sboccatura. Da assaggiare con il crudo di mare pugliese.

U U- BOAT Sulle colline di Gragnano in Toscana si trova la Tenuta Albaclara, l’azienda vitivinicola della famiglia di Italo Fontana, grande appassionato di vino che ha voluto coronare il sogno di realizzare il suo vino. Con la stessa dedizione ed entusiasmo con le quali progetta meticolosamente i suoi orologi, ha voluto selezionare attentamente le migliori uve per ottenere vini di cui andare orgoglioso. Una cantina immersa nel verde, tra cipressi centenari, fiori, piante aromatiche, oliveti e vigneti. Il suo vino spumante metodo classico U-BOAT Pinot Bianco 40%, Trebbiano Toscano 60%, racchiude in sé l’aromaticità degli uvaggi selezionati con cura, e la grande piacevolezza di un lungo affinamento in bottiglia sui lieviti per 24 mesi. Bollicine precisa e puntuale.

 

V VINTAGE ROEDERER Come sei Vintage! Quando lo dicono per uno sparkling è un bel complimento, come nel caso del Vintage di Louis Roederer, definita dal suo creatore “la perfetta espressione del territorio in cui finezza, purezza, precisione e armonia mettono in evidenza le virtù di un grande vigneto”, racconta lo chef de cave Jean-Baptiste Lécaillon. Cuvée di struttura e potenza dei Pinot neri della Montagne de Reims, che si intensifica invecchiando in fusti di legno. 70% di Pinot nero e il 30% di Chardonnay e con una proporzione del 30% di vini vinificati in botti di legno, la cuvée Vintage viene fatta maturare su fecce per 4 anni in media, a cui si aggiunge un riposo di almeno 6 mesi dopo lo sboccamento per perfezionare la sua maturità. In bocca attacco ampio e profondo, una rotondità vinosa e ricca affinata dalla dolcezza, perfettamente integrato a una trama sottile.

 

X X.T BRUT CAV DE MONT BLANC Saliamo in Valle d’Aosta, alle pendici del Monte Bianco dove da vigne a piede franco viene coltivato il biotipo Pri Blanc de Morgex. Siamo a Morgex, nella frazione di La Salle, una ventina di ettari di piccole vigne di proprietà dei 90 soci conferitori, altitudine tra i 1000-1250 mt. Il vino prodotto viene sottoposto a semplici travasi senza subire stabilizzazioni tartariche e chiarifiche. Aspetto cristallino con perlage fine e persistente, colore paglierino tenue con riflessi verdognoli. Al naso aromi fruttati che vanno dalla nespola alla mela. Il sapore minerale con spiccata freschezza, in cui si evidenziano note mandorlate con sensazioni finali di agrumi. Un vino estremo.

Y YVELINE PRAT Non potevamo non citare un vigneron che si è cimentato nel “Calendrier de l’Avent Spécial Champagne”. Un calendario speciale, ogni giorno del mese di dicembre una bolla di champagne. Questo lo strumento di promozione di Yveline Prat, recoltant manipulant che dal 1975 grazie a una passione per il lavoro e per la terra produce Champagne di qualità nelle Ardenne a Vert-Toulon.

 

W WINGARA Fondato nel 1967, Wingara Wine Group è una delle principali aziende vinicole australiane ed esporta nella maggior parte dei paesi consumatori di vino e riporta alla casa madre, Henkell Freixenet, il più grande produttore di vino spumante del mondo. I vini Azahara sono ideali per accompagnare piatti freschi, una cucina esotica. Lo Sparkling Rosè, intenso e rinfrescante, ha una delicata tonalità rosa e note di bacche rosse estive, ideale per iniziare una serata di festeggiamenti.

Z ZUSSLIN Nel mondo stanno crescendo gli estimatori dei Cremant d’Alsace. Una regione dal grande patrimonio vinicolo l’Alsazia. Come il Domaine Valentin Zusslin, fondato nel 1691 e oggi guidata da due generazioni della famiglia che stanno seguendo le orme dei loro antenati, i fratelli Marie Zusslin e Jean Paul Zusslin al timone dell’azienda dal 2000. Ci troviamo nel sud della regione di Colmar, i vigneti si trovano sui pendii da cartolina di  Clos Liebenberg. Nel 1997 la proprietà ha subito una svolta biodinamica con la maggior parte del lavoro è svolto a mano, per permettere alle uve di esprimere il loro massimo potenziale, come nel caso del Créemant d’Alsace Brut Rosé. Ideale come aperitivo con dei frutti di mare o con del formaggio di capra, in Italia con Balan.

© Riproduzione riservata


Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

5 × 3 =