Tag

Teo Musso

Browsing

Lunedì 7 novembre in occasione della giornata nazionale della birra 100% Made in Italy, a Roma a Palazzo Rospigliosi è andata in scena la produzione dal vivo di birra cotta in diretta con malto e luppolo nazionale alla presenza del ministro delle Politiche agricole e della Sovranità alimentare e forestale Francesco Lollobrigida, del presidente della Coldiretti Ettore Prandini e del presidente del Consorzio di tutela e promozione della birra artigianale italiana Teo Musso. Secondo un’analisi condotta da Coldiretti e del Consorzio di tutela e promozione della birra artigianale italiana sulla base dei dati Istat nei primi sette mesi dell’anno, sono triplicati i birrifici artigianali in Italia negli ultimi dieci anni, superando la quota record di 1085 birrifici attivi che nel 2022 hanno fatto volare le esportazioni con un balzo del +12%.

“Tra le varie novità c’è un tema legato al packaging che è la nostra lattina d’apertura totale. È un tema che va a toccare l’innovazione di prodotto, ma anche l’innovazione del packaging sull’ambiente e la nostra transizione ambientale. In questo modo, infatti, si va a utilizzare la lattina evitando il travaso” ha detto Teo Musso, Proprietario del birrificio Baladin. + info: www.baladin.it

Spirits e miscelazione possono viaggiare sullo stesso binario? Assolutamente sì. Il birrificio Baladin, nato come brewpub nel 1996 a Piozzo (provincia di Cuneo) per opera del suo fondatore e mastro birraio Teo Musso, spiega come e perché durante la Florence Cocktail Week 2021 con una selezione di Extra Bibite, Spirits e birre vive che verranno utilizzate per realizzare cocktail  originali e creativi dai migliori bartender di Firenze e della Toscana.

È successo anche a noi: come tutti, in questo periodo, siamo stati a casa. Inizialmente abbiamo pensato che ci saremmo presi una piccola pausa, poi, però, la lunghezza dello stop ha iniziato a preoccuparci. Eppure, non ci siamo mai scoraggiati, perché, come dice Teo, è nei momenti difficili che il cervello inizia a lavorare per trovare una via d’uscita.

La birra di Natale rappresenta per ogni mastro birraio un’occasione ghiotta per esprimere il proprio estro.
Questo è dovuto al fatto che la birra di Natale, pur essendo considerata tra le birre invernali, normalmente consumate nelle festività natalizie e pur essendo di tradizione secolare, non è identificata in uno stile brassicolo preciso.

Il viaggio nel mondo dei tattoo continua con l’edizione speciale della Rock’n’Roll Tattoo #2. L’idea di fare incontrare l’artigianato brassicolo e l’artigianato dei tatuaggi è nata da Marco Maccagno, Lorenzo Simani dello studio Tracce Tattoo e Teo che con entusiasmo ha subito pensato alla Baladin [Rock’n’Roll], lanciando la sfida di proporre un soggetto ispirato alla musica rock.

L’estro di Teo Musso, front man del birrificio Baladin colpisce ancora e lo fa durante il Salone del Gusto di Torino presentando in anteprima il suo ultimo progetto. Che nasce nella sua testa, nel 2015, a chiusura dell’Expo quando inciampa in una speciale botte di Kioke spedita come simbolo del Giappone da mostrare durante l’esposizione universale andata in scena a Milano.

Perché la Birra è Terra! Questo è il messaggio che da anni Teo Musso proclama con energia al fine di far comprendere ad un vasto pubblico che la birra artigianale è il frutto della trasformazione di pregiate materie prime coltivate nei campi dagli agricoltori. Oggi, con orgoglio, vorremmo aggiungere “Perché la Birra è Terra e condivisione!”. È questa l’essenza del Baladin Open Garden.

È stato presentato, a Baladin Milano, “Metti un martedì in salotto con il birraio” il ciclo di appuntamenti che a partire da martedì 4 febbraio, e per ogni primo martedì del mese fino a luglio, aprirà una nuova finestra sul mondo della birra artigianale italiana. Ve lo abbiamo già anticipato, e lo dice il titolo stesso degli incontri, i protagonisti delle serate saranno i birrai italiani. Quali, chi saranno? Il calendario è stato reso noto, nel corso della presentazione, da Teo Musso e Lorenzo “Kuaska” Dabove che, dopo una breve introduzione sull’evoluzione della birra artigianale in Italia, hanno raccontato degli aneddoti sui futuri birrai ospiti. Sì, perché il tema degli incontri “Metti un martedì in salotto con il birraio” non sarà un birrificio o la storia della birra, ma “l’uomo e il birraio”.

Birra Cervisia Logo Anche per il 2013 l’università di Udine organizza un corso tecnico gestionale per imprenditori della birra 2013 di 1° livello. Il corso si terrà dal 16 al 19 maggio 2013 presso il Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’università friulana. Il corso si propone di offrire un’ampia e approfondita panoramica di diversi argomenti fondamentali per chiunque voglia intraprendere un’attività legata alla produzione e commercializzazione della birra. Gli argomenti, affrontati da esperti del settore, spazieranno dalle materie prime alle tecnologie sino agli aspetti normativi, gestionali ed economico-finanziari. Una intera giornata dedicata alla parte pratica con la produzione di una cotta di birra consentirà inoltre ai partecipanti di toccare con mano e di verificare personalmente gli aspetti teorici affrontati in aula.

Nel giorno di apertura della manifestazione fieristica RHEX di Rimini sono stati assegnate le medaglie del concorso “Birra dell’Anno 2013”, giunto quest’anno alla sua ottava edizione, che premia le migliori produzioni artigianali italiane. Il concorso, organizzato da Unionbirrai, ha visto ben 36 giudici di caratura nazionale ed internazionale impegnati a degustare e giudicare le 506 birre artigianali italiane, divise in ben 24 categorie di stile, presentate da 104 microbirrifici. Il concorso ha inoltre nominato, in base alla sommatoria dei vari risultati conseguiti nelle varie categorie, il “Birrificio dell’Anno 2013”; il riconoscimento è andato al Le Baladin di Teo Musso.

In occasione della prima giornata di Sapore Tasting Experience, a Rimini Fiera,Unionbirrai ha eletto il Birrificio Italiano quale miglior birrificio dell´anno 2012. Nell´ambito della giornata si sono svolte anche le premiazioni delle migliori birre artiigianali del 2012. Suddivise in 20 diverse categorie/tipologie, sono state giudicate da una giuria composta da esperti di livello internazionale presieduta da Flavio Boero (QA Manager per Carlsberg). Ben 60 i premi assegnati, 3 per ogni categoria/tipologia. Sulla base dei risultati conseguiti nelle varie categorie è stato poi assegnato il super premio di “miglior birrificio dell’anno 2012”